Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ora che il buio avan...
Una telefonata...
Un gioco esplicativo...
Romantica...
Arrive(rà)derci Pens...
Il sorriso...
Sei sicuro di avere ...
SIAMO I POETI...
Il matto...
Come alberi in autun...
Sospeso...
Primo amore...
Irene...
Parigi, Febbraio 194...
Passegiando la matti...
Rapporti Umani...
CUORE DI PIETR...
Non trovo....
Il cucciolo...
Promessa....
SIMILI...
FRUSCIO DI FOGLIE...
Il sonetto dell'autu...
Quel momento in cui ...
Accomiato...
Il suo sorriso era c...
BELLEZZA PROVOCANTE...
E' la sera dei mirac...
PROFONDE FOLLIE...
Andiamo là...
Velate nubi...
Adieu...
L’ultima Volta...
Firmamento...
Tutto si trasforma, ...
La clessidra...
Respiro di vita...
Casuali parabole...
IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
Me ne voglio ì lunta...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Lasciare

Lasciare


Lasciar ai defunti il dolce ricordo dei viventi
ai viventi il dolor della perduta carne ,
ma la spe che non è solo polvere .
Agli alti pini i suoi aghi perche si pavoneggi
tra monti e valli !
Al fiume che scorre impetuoso nel suo letto
Il sapor del ciel ove nacque.
Al vento ,che tormenta o carezza
Il freno del bacio d 'Eolo delle divine guance
Alle spighe ,oro nell erba ,la membranza di seme ,vita che sempre meraviglia.
Al petto delle madre preme il bocciol delle labbra, il figliol che amor riceve.
Al mar, suoi segreti i pianti di dolor
I navigli fatti tomba .
A chi per l 'onde cerca nuova lena ,
dal braccio di sicilia ricolti
nati dalla terra nera ,
Il bacio delle sposa
Le carezze dei fanciulli .
Al foco che arde gaiardo
e forte ,rimanga
Il crepitio ,la legna fatta cenere.
Pittori ,la vostra reliquia una tela
che il tempo il color non scema,
Musico ,all estremo passo, il flauto
Il tuo ricordo .
Il giorno insegue la notte
quella fugge al primo sole .
Ma l' un con l 'altra lasciano
vivaci ombre .
Ed io cosa lascerò ,
se non queste rime
dettate dal cuor,
per amor di te, poesia
mia vita, briosa compagna


Corrado cioci



Share |


Poesia scritta il 22/06/2018 - 00:32
Da corrado cioci
Letta n.74 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?