Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
Occhi belli (Sindro...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...
La Sera...
Impermeabile...
Fabrizio De Andrè...
DOV' E' LA FEL...
OGNI VOLTA...
sedotto ed increspat...
La scintilla e la ce...
Guarda lontano...
IL ROSPO...
SUBLIME...
Liscio Gassato e Fer...
Mi perdoni Padre per...
Quando ti accorgi ch...
Un Pesce...
LIBERTA'...
Ad occhi chiusi...
Si tenta sempre di s...
Il fuggitivo...
C'è cosa è l'autismo...
LE PAURE DEL PASSATO...
ecce homo...
IL VOLO DEL GHEPPIO...
Le storie diventano ...
La felicità, luci e ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ti sei presentato

Ti sei presentato così
A mani nude senza offrire niente di che
Hai svelato subito la tua strategia
E dato fuoco a ogni attesa
Mentre mi aspettavi impaziente dietro la porta
Non pensavi che anche io meritavo una sorpresa
Era più facile pensare che fossi tua complice
Ma io non sono come credevi
E tu questo non lo potevi sapere e forse non lo saprai mai
Una volta lì però, presto ti accorgerai che quella porta rimarrà chiusa e quello che doveva succedere solo una tua fantasia
L hai deciso tu, non guardarmi così
Che se mi guardi mi sento vacillare
In fondo era da tanto che non chiudevo una serratura con così tanta fermezza
Senza nessuna sbirciatina
Risalendo le scale senza guardare indietro.


Share |


Poesia scritta il 21/08/2018 - 17:59
Da Silvia Lerici
Letta n.172 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


in questo mondo si vive sempre
di esperienze e questa prova
con la tua poesia a volte tua a volte mia

Francesco Cau 22/08/2018 - 16:57

--------------------------------------

Strepitosa
Davvero, complimenti!

laisa azzurra 22/08/2018 - 12:05

--------------------------------------

Condivido il commento di Adriano...e aggiungo che sei stata bravissima a cogliere con lo speciale intuito femminile che ci appartiene... l'ipocrisia!!! Bellissima!

Margherita Pisano 22/08/2018 - 09:32

--------------------------------------

la poesia moderna consente queste fughe sulla vita quotidiana, sulle ripicche, sui modi di dire, come quella "sbirciatina",tanto che delle volte ci si chiede se la poesia e'al servizio dell'autore per delle comunicazioni pubbliche o se, viceversa, e' una ricostruzione geniale della realta'.
Per questa tua poesia propendo per la seconda ipotesi e cioe' per la finzione...Se e' cosi' brava

Adriano Martini 21/08/2018 - 23:48

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?