Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La gallina dalle uov...
Due parole...
MILKY CUCCIOLO...
Pensiero notturno...
Sillabari...
Ad Oriente...
Parole nel vento...
FRAMMENTI...
Caccia Misericordios...
Valigie....
Dolce amica......
STERILITA'...
Un ricordo...
Canto Aprico...
Pomeriggio...
Implacabile divenire...
Poesia in “Codice Be...
Una lacrima sul viso...
Serenata d'inverno...
Non c'è...
Vento...
Ode a Cuore di Burro...
Attendo la notte...
Cose così...
Gloria...
COMPLEANNO...
Un gatto in cielo...
LUCERTOLE...
La ragazza che diven...
AMORE MIO...
DOVE NASCE L’ALBA...
L'inconscio, follia,...
Chi è il malvagio?...
Haiku...
La notte dell'uomo...
Senryu nr. 4...
omaggio a san Paolo ...
La carne è fragile...
Verde...
Legami...
Incipit d\'amore...
Haiku'...
IL NOSTRO PARA...
Vita...
L'impulso...
FILASTROCCA IMPROVVI...
MI PIACI...
Nonna sorridi...
L’intero...
PER QUESTO AMORE AMA...
La venditrice d'amor...
Un angelo possiede u...
Le stagioni...
Più avari siamo di m...
SUSSULTI D'AMORE...
Canzone popolare...
Ma che cavolo !...
e non mi sento più s...
Così...
RICORDO UN BAMBINO...
il merlo canterino...
Bellissimo sarà vede...
PARVENZE...
Nel raggio di un sol...
GIALLO...
Una persona che ama ...
haiku - nonostante...
LA SECONDA GIOVINEZZ...
Giugno 2015...
Il gioco a scacchi...
NEL BOSCO...
E' qui la festa?...
PIUMA NEL VENTO...
tempesta...
Solitudine...
IL DUCA ED ISABELLA...
respiro...
sentinella...
L'urlo del silenzio...
BORGO ANTICO...
Il leone e il topo d...
Haiku P...
Si vive per morire...
La notte...
Il castello...
Crepuscolo di giardi...
Due nuvole...
Partire...
Pescatore...
La ritmica del cuore...
Haiku- cip cip.........
È così...
Tutto ha l'anima ,se...
Ciò che è antico non...
Suoni dimenticati...
ANGELO MIO...
Vaneggiare...
Un pò mia madre...
Pace in terra...
Poesia in “Codice Al...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L 'inganno della morte

L' inganno della morte


Ah morte beffarda ,cone ti nascondi per esser men nota a chi teme le amare mire.
Vigliacca ,travestita ,ti Insinui nel giorno
nella luce bionda quando è più lontano il tuo
pensiero
Qual'ora veniamo al mondo col vagito e nolenti lei già punta il dito .
Nell 'andar della vita come belva senza remora , nella foresta attende , gli artigli liscia stronca chi non teme viso a viso .
Agosto robusto ,giocondo trionfo d 'estate
dal sapore di mare .
L 'urbe viva ,che s affaccia sull'onde con baldanza ,vedea i figli migrar per sparu
to tempo finché settembre non galoppa , reca seco Il profumo d 'autunno .
Allor foschi presagi s 'adunavano sulla folla
gaia!
Quella vena di terra che l 'uom sospende per
sua maestranza si franse cadde al suolo
Come tronco segato dal legnaiuolo.
Ah quale tristo pianto!
Tutta la patria si leva, un singulto sale
dal Monte bianco alle coste di capo Rosello
luce d' Agrigento .
Figli che non ebber spazio di baciar la madre
Marito che non die' mano all' amata
Compagni Che periron all 'uninsono
per uguali danni .
Tutto fini' nel duro fosso.
Sì spense ogni disio tra fumo e roccia .
Ah nera sorella che mai posi il tuo manto
era questo l' inganno chec ordivi
Con silente passo ?
Confuse son le foglie in inverno tra lampi e pioggia così tu mesci la spe con la tomba .
Pianto ,pianto infinito pianto
per voi illusi d 'esser felici !
Cosa dunque la felicità ?
Soltanto un fruscio un battito di ali
Uno spuzzo d 'acqua in un oceano
di ignoto .


Corrado cioci
Crollo ponte di Genova 14 agosto 2018



Share |


Poesia scritta il 21/08/2018 - 19:25
Da corrado cioci
Letta n.78 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?