Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- Dicem...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
Occhi belli (Sindro...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...
La Sera...
Impermeabile...
Fabrizio De Andrè...
DOV' E' LA FEL...
OGNI VOLTA...
sedotto ed increspat...
La scintilla e la ce...
Guarda lontano...
IL ROSPO...
SUBLIME...
Liscio Gassato e Fer...
Mi perdoni Padre per...
Quando ti accorgi ch...
Un Pesce...
LIBERTA'...
Ad occhi chiusi...
Si tenta sempre di s...
Il fuggitivo...
C'è cosa è l'autismo...
LE PAURE DEL PASSATO...
ecce homo...
IL VOLO DEL GHEPPIO...
Le storie diventano ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Nera Dama

Tutto finisce nel tedio,
Ultima metà è stanchezza
Vestita in un nero completo,
Si inchina in saluto d'onesto.


Stuzzica mente il rimedio
Che porge con salda fermezza,
Di maschera a teschio in segreto
Avvicina con fare assai lesto.


Il volto ha coperto da un telo,
Un burka di araba dama,
Ma bianca è la pelle di fronte
E gli occhi suoi pari a smeraldo.


Muovendosi struscia il suo velo,
Cammina ma nulla lei esclama,
Sua testa diventa bifronte
Contorta come avesse caldo.


Un sibilo fischia il terz'occhio
D'un treno che scuote la terra.
Un forte rimbombo alla testa
Ch'e' simile a udito in sbadiglio.


Come se fosse un malocchio,
Sento un odore d'acerra,
Che'l senso mio tutto m'appesta,
Mentre m'addormenta un bisbiglio.


Sussurri di strane parole
Invocano a tratti il mio nome.
Mi sveglio di fronte uno specchio
Che Morte mi mostra in figura.


Alzando il mio braccio che duole,
Ripete suo arto mio come,
Mostrandoci simil parecchio,
Che due di real uno giura.


Toccato ho le ossa del teschio
Che in testa mia ormai troneggiava.
Su in cima vi era corona
Di re che vissuto, è rinato.


Trapasso nei fiocchi nevischio
Del freddo che il corpo gustava.
Campana lontano risuona
Per vita che ma ritrovato.



Share |


Poesia scritta il 09/09/2018 - 11:46
Da Emanuele Cinelli
Letta n.116 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?