Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Bellezze di ottobre...
Haiku 2...
Spettacolo natura...
- Quella Foglia......
Mente e cuore...
Enrico Bertini...
CONTRO LE REGOLE-Sec...
Un uccello, un uomo ...
Notte in periferia...
Riflessi d'amore...
Spire...
Amore virtuale...
INVITO ROSSO MARTE...
PROPOSIZIONI...
Haiku #3...
Alexander una storia...
Vecchio borgo...
LETTERA AL FIG...
BAMBOLA DI PEZZA...
Soliloquio...
Quando mi cerco...
Squaw...
Pentirsi...
Che senso ha......
Haiku...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Come l'eu de toilett...
AGONIA D'UN AMORE...
IN UNA MATTINA D\'AU...
che cos'è questa sol...
Fantasmi d'Autunno...
Cribbio !...
Contrasto a colori...
Il segreto della fel...
Misica classica...
Amarti...
haiku - in autunno, ...
mestizia di una tavo...
la Storia...
L’ESILIO DEL SALUTO...
l'amore...
PASSI...
Scrivi il romanzo ch...
Regali...
Un punto nel Sole...
C'è ancora tempo...
TI SENTO...
Cadute libere...
Haiku 2...
Romantica...
IL SUONO CHE ASPETTA...
Lo stegosauro...
NEL PROFONDO C' E...
Fiori di campo...
Sorella mia...
I sogni...
CONTRO LE REGOLE- Pr...
M'aggio 'a fa' ricov...
- Haiku - L'arcobale...
E CHE GRANDE SIA...
Una storia di paese...
Ieri ho sognato......
Certo che la sera qu...
visione...
Se tu sei qui...
Anime...
un equivoco?...
Ma...siamo sicuri?...
Chioggia...
La panchina dei miei...
Omologazione....
Componiti...
Marco 14:30...
RIFLESSI DI LAGO...
La felicità non può ...
IL PENDOLO...
LA DIGNITÀ SI DISTIN...
Effimera gioia...
Carlo Verdone...
Nessuno mi toglierà ...
E se per un momento ...
Preghiera a Santa Ma...
UNA SERA DI OTTOBRE...
EMOZIONI...
Canal Grande...
LO STUPIDO...
L'ORA DELL'AMORE...
FERVORE LATENTE...
Biondo Corsaro...
Cielo senza stelle...
Architetto...
E' inutile chiedere ...
Stò come una piuma a...
LA GAZZA LADRA IN CU...
La sensibilità è una...
Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L’imbecille di turno

Dovete sapere amici miei,
che c’è sempre
nella vita, l’imbecille di turno
davvero spregiudicato,
pronto ad affacciarsi alla tua esistenza
senza che nessuno l’avesse mai invitato.


Si presenta con quell’aria
da sbruffone, squinternato,
come colui che sa tutto
sulla vita
sull’intero firmamento
e pure del creato


Non si rende conto della sua imbecillità,
eppure si riconosce
a mille miglia di distanza,
da come sbrodola la sua perenne,
tediosa stupidità!


Si sente sempre un grande saputello,
ingegnoso, esuberante
strafottente
e perfino troppo intelligente.


Guardatelo un po’ come ride soddisfatto!
È imbevuto talmente di sé,
che non guarda mai il proprio,
ma l’altrui piatto.


Lo scorgerete di certo
sempre accanto, appiccicato
come una zanzara fastidiosa
perché senza di lui,
ti conferma,
il mondo si trasforma
in una povera sarda marinata.


Per favore non date retta
alla sua povertà mentale.
Fatelo cuocere nel suo brodo
che di cento è senza un pizzico di sale.



Share |


Poesia scritta il 14/09/2018 - 21:08
Da Vincenzo Scuderi
Letta n.51 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Ma si..il mondo è bello perché è vario, ma se ci fossero meno "imbecilli" sarebbe certamente migliore.
Ottima

laisa azzurra 15/09/2018 - 09:46

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?