Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Poesia delle acque c...
Costruire castelli i...
Poesia: Una sardina...
Incontrarti......
ULTIMO CANTO DEL CIG...
UN CUORE STESO AL SO...
Choc...
Per dirvi grazie...
È difficile...
Se sarai con me...
18 Giugno 1947...
LIBERO ARBITRIO.....
i biondi grappoli...
Pensieri d'autunno...
Giugno....
vernice...
Haiku g...
Primo amore...
IL VIAGGIO...
beatlesmania the wor...
Quando la morte verr...
Il motore del mondo...
POESIA ULTIMA...
Giura...
Cogli...
Ovunque ci sei tu...
Sensazione dell'acqu...
Un grande uomo...
Eterea...
Torpiloquio d'ali bi...
Qualche volta...
e la barca......
VORREI TORNARE IN RI...
MENO MALE...
Solo fino alla pross...
COME UN GIRASOLE...
La donna del dipinto...
Silenzio...
Tessitura...
TRISTI PRESAGI...
Siamo sassi lanciati...
Pietre...
LETTERA APERTA A GR...
Temporale estivo...
Mi vesto di te......
Rame invecchiato...
Al mio mare...
Chi vive nella pace ...
INQUIETUDINE...
Essere superficiali ...
La solidarietà femmi...
Cosa ci rende forti?...
SCRUTATORE...
Ascolta la voce dell...
Il sogno e la voce...
Essere gentili col p...
Rovescio...
Istantanee...
Abbracciami...
ARCHI DI PASQUA DI S...
A mia figlia...
L'apparenza inganna...
Goccia di mare...
Zombie...
Per cercare di capir...
HOMO LUDENS...
Nel DNA della pioggi...
La giostra...
Emozioni...
Le donne non sono ba...
Il dono del tempo....
Ancora tra te e me...
EUROPA...
Buttati......
Che voglia......
COME CI CAMBIA L'ATT...
Per caso, il tuo sor...
MIO CARO AMICO CHECC...
Il tuo veloce volo...
AMORE IMPOSSIBILE...
Sogni di gloria...
Come si cambia...
Follia dantesca...
Scrivo poesie per sa...
Placida...
Girandola d'acqua...
Luci sul mare...
un abbraccio che sa ...
Al Volo.......
Dal mare...
È tutto lì. Con chi...
Parliamo di pace...
Il gelo del verno...
IL PRIMO BAGNO...
Gaia...
Marea...
Io e la luna...
Al Mare...
FUGGIAMO O RESTIAMO?...
Con prudenza...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



La prossima volta

La prossima volta



Mai sarò come l’estate di fine settembre,
quel sole tiepido al mattino che va a morire presto.


Da un mar chiassoso schizza lo sfarfallio delle onde,
lontane, ormai, dei bambini le gioiose grida,
isolati sono gli ombrelloni …talvolta chiusi.


Una canotta sventola e sussulta sul corpo scuro
di un giovane ragazzo al trotto sul suo cavallo nero.


S’addensano nuvoloni e il grigio tinge
quel mare frastagliato, disordinato,
s’annebbiano i pensieri e come gamberi
corrono a ritroso.


Schiuma bianca investe la battigia e la risacca
ancora una volta cancella ogni ricordo
anche le orme di quel cavallo ormai lontano… tutto è già passato!


Occhi e speranza insieme velocemente corrono passandosi
il testimone d’una trascorsa estate.
Che bruciar possano
tempi e tappe fino alla rinascita.


Son sempre più convinto che…
mai sarò come l’estate di fine settembre!


Luciano Capaldo


***Il sogno, come l’amore, tiene sempre sveglia e giovane l’anima.***



Share |


Poesia scritta il 19/09/2018 - 09:28
Da luciano rosario capaldo
Letta n.203 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


eppure
l'estate di fine settembre lascia lo scettro all'autunno, romantico, delicato, filosofico...
si, meno spumeggiante, ma estremamente sensuale
molto piaciuta

laisa azzurra 19/09/2018 - 21:16

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?