Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Vola dove l'eternità...
DOVE SCORRONO LIEVI ...
Una risposta...
ricordo che......
Il Mio Nome È Uragan...
MIO PADRE PIU' TARDI...
QUEL SETTIMO GRUPPO...
ALL' OMBRA DEGLI UL...
O tempora - Haiku...
Gius, il Testa Mura...
Gleba...
Lo Specchio...
SCRIVO PER TE...
FORUM HAIKU SITO (ve...
SCRIVERE...SCRIVERE....
Canto di libertà...
La calma di un giorn...
l'indagine...
Fragili promesse...
COLOMBIA...
La verità sull'amici...
Ci sono, anche buone...
MI MANCHI...
Il primo amore...
Battito d'ali...
Crediamo che una cos...
Luci e Ombre...
Di quale amore, di q...
Il ponte...
Canterò...
Inettitudine...
È CARNEVALE...
Anche in mezzo alla ...
Launedas...
SFIORO I CAPELLI...
Oltre il fiume...
Umore...
La nebbia e la luce...
Amare...
Nel crogiolo della v...
Buon viaggio fratell...
Tutti in sella !...
Morti inutili....
Il conte e il pappag...
Ci dev'essere vento ...
Peccato originale...
LA MADRE...
Ho visto gli abissi...
f.a.t.a. – il triton...
Neve...
PASSI NELLA NEBBIA...
Fredda e senza lacri...
DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Passegiando la mattina

Tranquillamente camino
sopra Monte urpinu
come quando ero bambino…
Ancora c’è il ginepro sul precipizio
il santo Francesco li in orazione
pregando nostro Signore.
Autunno come una giumenta rossa –
graffia la criniera per prepararci
all’inverno e poi primavera.
La betulla bianca sotto una ginestra
donna in costume alla finestra.
Forse l’inverno coprirà di neve,
tanto poi si scioglie in breve
sotto la luna nuova d’argento.
Sopra la sponda del poeto nella scogliera
si sente un fragore forse del mare.
E io con passo sistolico attento
vedo fogliame lungo strada
che sembra baciare il cespuglio di asfodeli
come piaghe rosse di un Cristo invisibile.
Le foglie d'autunno
si trasformano nel vento,
urlano:
"Tutto attorno muore,
estate la sua fine è arrivata!
Reale momento l'allarme non sento,
Sotto il cielo azzurro scuro e severo
Indossando grandi sogni
ma e solo sensazione del momento.
Mentre la rima sento cercando parole
che porta via il tempo.



PS: monte urpinu e un colle di Cagliari .



Share |


Poesia scritta il 24/09/2018 - 19:47
Da Francesco Cau
Letta n.185 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Piaciuta molto

Salvatore Rastelli 25/09/2018 - 08:04

--------------------------------------

Si
L'estate è andata via
Ma arriveranno i colori dell'autunno

laisa azzurra 24/09/2018 - 21:39

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?