Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

haiku - in autunno, ...
mestizia di una tavo...
la Storia...
L’ESILIO DEL SALUTO...
l'amore...
PASSI...
Scrivi il romanzo ch...
Regali...
Un punto nel Sole...
C'è ancora tempo...
TI SENTO...
Cadute libere...
Haiku 2...
Romantica...
IL SUONO CHE ASPETTA...
Lo stegosauro...
NEL PROFONDO C' E...
Fiori di campo...
Sorella mia...
I sogni...
CONTRO LE REGOLE- Pr...
M'aggio 'a fa' ricov...
- Haiku - L'arcobale...
E CHE GRANDE SIA...
Una storia di paese...
Ieri ho sognato......
Certo che la sera qu...
visione...
Se tu sei qui...
Anime...
un equivoco?...
Ma...siamo sicuri?...
Chioggia...
FIGLIO...
La panchina dei miei...
Omologazione....
Componiti...
Marco 14:30...
RIFLESSI DI LAGO...
La felicità non può ...
IL PENDOLO...
LA DIGNITÀ SI DISTIN...
Effimera gioia...
Carlo Verdone...
Nessuno mi toglierà ...
E se per un momento ...
Preghiera a Santa Ma...
UNA SERA DI OTTOBRE...
EMOZIONI...
Canal Grande...
LO STUPIDO...
L'ORA DELL'AMORE...
FERVORE LATENTE...
Biondo Corsaro...
Cielo senza stelle...
Architetto...
E' inutile chiedere ...
Stò come una piuma a...
LA GAZZA LADRA IN CU...
La sensibilità è una...
Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...
SILENZIO...
Vuoto esistenziale...
Il “ primo amore “...
TrAsPaReNzE...
Verso la nuova luce...
Giochi tecnologici...
IL VERO AMORE CRESCE...
Lo sportello dell'in...
Voglio sentire...
BRICIOLA...
IL RUMORE DEL ...
DONNA...
I ricordi fioriscono...
Questa gioia nuova...
Chiarezza...
Intrighi...
L'eco del passato...
Scie tra questi fogl...
LA TRISTEZZA HA I TU...
Il mare in autunno...
Notturno Toscana...
Ho rinchiuso il poet...
SE L'AMORE NON E' UN...
Sovente è al crepusc...
La lampada d'oro...
Albert Einstein....
Quante ombre......
Ti amo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Una preghiera a modo mio

Di te mi parlò mia madre.
Mi disse che eri nato a Natale,
che ti chiamavi Gesù.
In quella notte le stelle cantavano in coro.
Dirigeva l'orchestra la cometa più bella.
Il mare si accordò con la luna,
si ritirò per farle un inchino.
Lasciò in dono conchiglie e coralli.
Gli alberi avevano per guanti fiocchetti di neve,garofani e gigli indossavano gli steli più belli.Le rose e le viole avevano cipria e rossetto.
Io ti cercavo senza chiederti niente.
Bastavano mamma e papà,
ai regali cui pensava Babbo Natale.
Crescendo ti ho perso di vista,
si parlava con i Santi,c'era più confidenza.
La domenica a messa,
preghiere in latino e canti gregoriani,
un prete leggeva il Vangelo,
per tutti pane e cioccolata e corse nei prati.
L'infanzia è una bambina impaziente,
ti mostra merletti di sole e trapunte di stelle,dischi volanti e castelli di sabbia.
Poi all'improvviso vola via,
prende con sé innocenza e candore,
ci lascia soli con desideri nascosti
e voglie improvvise.
Il corpo brucia da solo,il cuore invece è lassù.Siamo senza misura.
Passa il tempo, il giorno diventa notte,i sogni vanno in soffitta,per strada perdo anche te.
La natura a volte compensa con pomeriggi di sole e dolci tramonti.
Al calar della sera ritrovo te e i sogni perduti.
La tempesta è passata, le foglie sono ferme,
però gli uccelli volano basso, la terra non ha ancora chiuso l'ombrello.
Siamo tutti in attesa del tuono.
Io non so come sei né come saremo.
Quando verrai per portarmi con te,
ti prego,dammi il tempo di dirle
che mi dispiace di lasciarla da sola.
Qualche attimo in più per chiamare mia madre.
Poi portami via in un fascio di luce.
Ho sempre avuto paura del buio,
ora ancora di più.


Share |


Poesia scritta il 06/10/2018 - 15:04
Da GIOVANNI PIGNALOSA
Letta n.73 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Ringrazio con affetto Antonio,Francesco,gcr poeta lupo dell'amiata, Laisa, Grazia e Santa per i loro sensibilissimi commenti.

GIOVANNI PIGNALOSA 10/10/2018 - 16:37

--------------------------------------

Quando la poesia si fa preghiera. Bellissima.

Antonio Girardi 07/10/2018 - 21:12

--------------------------------------

bellissima

Francesco Cau 07/10/2018 - 09:51

--------------------------------------

stupenda storia meravigliosa

gcr poeta lupo dell'amiata 06/10/2018 - 21:44

--------------------------------------

Struggente.
Bellissima...poi quel "mi spiace di lasciarla sola" è di una dolcezza infinita, così come le foglie ferme e la sera come compiutezza del giorno.
Splendida preghiera
Complimenti

laisa azzurra 06/10/2018 - 20:26

--------------------------------------

Che bella storia Giovanni in questa tua poesia...
la chiusura mi ha commosso.
Bravo
Un saluto

Grazia Giuliani 06/10/2018 - 18:48

--------------------------------------

In questa poesia c'è tutta una vita...per quanto triste è bellissima. Un affettuoso saluto.

santa scardino 06/10/2018 - 18:22

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?