Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

i biondi grappoli...
Pensieri d'autunno...
Giugno....
vernice...
Haiku g...
Primo amore...
IL VIAGGIO...
beatlesmania the wor...
Quando la morte verr...
Il motore del mondo...
POESIA ULTIMA...
Giura...
Cogli...
Ovunque ci sei tu...
Sensazione dell'acqu...
Un grande uomo...
Eterea...
Torpiloquio d'ali bi...
Qualche volta...
e la barca......
VORREI TORNARE IN RI...
MENO MALE...
Solo fino alla pross...
COME UN GIRASOLE...
La donna del dipinto...
Silenzio...
Tessitura...
TRISTI PRESAGI...
Siamo sassi lanciati...
Pietre...
LETTERA APERTA A GR...
Temporale estivo...
Mi vesto di te......
Rame invecchiato...
Al mio mare...
Chi vive nella pace ...
INQUIETUDINE...
Essere superficiali ...
La solidarietà femmi...
Cosa ci rende forti?...
SCRUTATORE...
Ascolta la voce dell...
Il sogno e la voce...
Essere gentili col p...
Rovescio...
Istantanee...
Abbracciami...
ARCHI DI PASQUA DI S...
A mia figlia...
L'apparenza inganna...
Goccia di mare...
Zombie...
Per cercare di capir...
HOMO LUDENS...
Nel DNA della pioggi...
La giostra...
Emozioni...
Le donne non sono ba...
Il dono del tempo....
Ancora tra te e me...
EUROPA...
Buttati......
Che voglia......
COME CI CAMBIA L'ATT...
Per caso, il tuo sor...
MIO CARO AMICO CHECC...
Il tuo veloce volo...
AMORE IMPOSSIBILE...
Sogni di gloria...
Come si cambia...
Follia dantesca...
Scrivo poesie per sa...
Placida...
Girandola d'acqua...
Luci sul mare...
un abbraccio che sa ...
Al Volo.......
Dal mare...
È tutto lì. Con chi...
Parliamo di pace...
Il gelo del verno...
IL PRIMO BAGNO...
Gaia...
Marea...
Io e la luna...
Al Mare...
FUGGIAMO O RESTIAMO?...
Con prudenza...
La sorpresa...
In via del Sandalo (...
Mia Signora della Te...
Sei solo...
VILLA DORA PAMPHILIJ...
Non ricordare Non di...
COSA SONO PER ...
La farfalla ( Storia...
Come un'onda...
Arsenica (Logica o p...
AMAREZZA...
Rosa di monte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



...silenzio

Ho perso le parole


Le ho viste fluttuare tra le acque burrascose
…o in quel cielo, cupo
buchi di fuliggine


...miscelate di burro fuso e cannella
Gocce che colavano…..
si, mi ubriacavo di espressioni


stille di nobile balsamo
sulle piaghe del mio cortile
ma il mio corpo si è chiuso a colpi di chiavistello


mentre i petali fragili
dei papaveri, ai lembi delle strade
piegano verso il sole, sorridono


i capelli sulla nuca
ad avvolgere la genesi
nel calco di un abbraccio, proteggono


e restano lì, le parole...
incise in quel battito vacuo
ma le labbra schiuse, tacciono


una porta sul costato
in un va e vieni di emozioni


....silenzio
ho perso le parole



NOTE: comprendo Margherita. Le parole, a volte, fuggono. difficile riprendere la corsa e raggiungerle...e allora, ci si chiude in una danza lenta di abbandono
...abbandono alla poesia
io provo a "non abbandonare"



Share |


Poesia scritta il 09/10/2018 - 19:44
Da laisa azzurra
Letta n.425 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Bellissima poetica e commovente. Ciao amica.

giovanni benvenuto vavassori 13/10/2018 - 18:08

--------------------------------------

Anch'io ci provo a non abbandonare ma per me non è assolutamente facile...Testo molto sentito. Bravissima Laisa

MARIA ANGELA CAROSIA 11/10/2018 - 10:42

--------------------------------------

Grazie di cuore, Amici
Sempre troppo buoni
...e BUONGIORNO

laisa azzurra 11/10/2018 - 08:21

--------------------------------------

Stupenda bellissimo pensiero

Barbara Lai 10/10/2018 - 23:53

--------------------------------------

Non sempre la carica e il ritmo delle parole seguono quelli dell'animo. A volte i tempi non corriposndono più e allora c'è questa opposta forza a generare conflitti...Ma quando i loro movimenti si incontrano nuovamente è ancora più poesia!
Si vedono bene queste parole dolci e aromatiche fluttuare dinanzi ad un corpo che fatica ad aprirsi, grazie al tuo vivido descrivere e alle avvincenti metafore di cui ti servi sempre con destrezza!

Un sensibile messaggio poetico!

Un abbraccio anche a Margherita


Alessia Torres 10/10/2018 - 17:33

--------------------------------------

Parole dette, e parole non dette che lasciano il posto al silenzio, un silenzio che a volte pesa come un macigno.
“È più faticoso stare zitti che dire quello che si pensa”... ma , come tu dici, a volte le parole vengono a mancare...

Mimmi Due 10/10/2018 - 14:40

--------------------------------------

Nonostante tutto la natura parla, parla attraverso le sue modalità più diverse e attraverso le sue rappresentazioni. A volte è il silenzio l'atteggiamento migliore per non mescolare o sovrapporre linguaggi diversi.
Ma proprio in questo sta la speciale sensibilità che altri non hanno.
Ascoltare in silenzio.

ALFONSO BORDONARO 10/10/2018 - 14:16

--------------------------------------

Poesia veramente bella, molto delicata e scritta col cuore. Laisa è sempre un piacere leggerti, animo sensibile e molto intelligente il tuo. Lodi infinite.

Paolo Ciraolo 10/10/2018 - 13:47

--------------------------------------

Molte parole si son perse, ubriache di papavero rosso, chissà se torneranno a fiorire sui margini dei campi.
La parole invoglieranno labbra schiuse
che tacciono, a un conclusivo bacio.
Bellissima sinfonia di parole.Bay

Gabriele Vacca 10/10/2018 - 13:15

--------------------------------------

LAISA...perdona sono sempre il fanalino di coda ma è da giorni che ho il pc ballerino mi hanno aggiornato il sistema ed è molto più lento e non solo, non mi fa scrivere! Le parole fluttuano si ammassano nella mente a volte si gode del piacere di lasciarle vagare ed anche di non esserne schiavi ma non ne possiamo fare a meno sono il modo espressivo di parlare al mondo. Ciao

mirella narducci 10/10/2018 - 13:12

--------------------------------------

Tesoro, succede in vari momenti di perdere le parole o non aver voglia di scrivere.
L' importante è farlo quando ci si sente
Bellissima poesia e tanta sensibilità
Vi abbraccio dolcemente

Mary L 10/10/2018 - 13:05

--------------------------------------

Grazie amici. Grazie di cuore.
Vorrei nn aver scritto la nota. Rettifico! e, per favore, fare finta che nn l'abbia messa. Un abbraccio

laisa azzurra 10/10/2018 - 12:42

--------------------------------------

Commento la tua bellissima poesia con questo aforisma: I silenzi sono spesso le parole filtrate dal cuore.Sempre brava e sensibile ciao Laisa.

Antonio Girardi 10/10/2018 - 12:40

--------------------------------------

Bella emozionante, proprio brava. Ciao

giovanni benvenuto vavassori 10/10/2018 - 12:01

--------------------------------------

Stupendo. Tenero pensiero
a persona cara


Salvatore Rastelli 10/10/2018 - 11:35

--------------------------------------

...stupenda Laisa, è come scendere nel tuo cuore e sentirne il battito...
le parole scivolano nel silenzio e da esso riemergono, allora liberarle è naturale.
Un abbraccio stretto e forte a "tutte" voi...

Grazia Giuliani 10/10/2018 - 09:31

--------------------------------------

Dolci ed emozionanti questi tuoi versi...
Credo che ci sia un tempo per le parole ed uno per il silenzio, per questo le pause sono necessarie a volte e comprendo Margherita, che abbraccio.
Ma abbraccio anche te, che sei una una brava amica...
Buona giornata, Laisa

PAOLA SALZANO 10/10/2018 - 08:02

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?