Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Leggenda...
Dai bambini poveri d...
Primavera...
Haiku (Occhi intenti...
Le 10 regole per ess...
La Cardella...
PICCOLO PROMEMORIA, ...
CUORE APPESO...
NON SIAMO SOLI...
Il rumore...
Caffè amaro...
Travestiti...
Sulle labbra il mio ...
Il mio nome è Altair...
Rosina innamorata...
L'ora blù...
Router 66...
Sorrido alla primave...
Muoio e vivo nello s...
Ballo da sola...
L' alfabeto...
Io e la vita...
Il dolore...
Sera di primavera...
ciclo vitale...
Haiku... caudato...
Non un minuto in più...
Spartimmece \'e suon...
Oltre la vita...
...che non fossero r...
Era una stella...
Da un rifiorire di m...
PRIGIONIERO DELLE MI...
Basket (così è la vi...
Quella primavera...
Ricordi...
Il Carbonaio mio Pad...
Un amore a Venezia...
Un mondo d'amore...
La pace nell'anima...
Ci sono anime talmen...
Fratellanza...
fine...
Argento...
METEO STABILITA' CON...
Il giardino dei rico...
Tutto in una notte...
Piove sole sopra di ...
Tramonto....
Una punta d’inchiost...
Semenza...
Haiku 6...
Cuore...
Come un girasole...
Melodia...
Caffè amaro...
Voicu, il vampiro...
LA PRIMAVERA...
Ad Angela......
Al ristorante.......
Haiku 3...
Libera, vorrei......
Corolle...
Passione...
No english, no party...
Sogno...
TRE CROCI...
Aridi deserti...
Morte...
UN QUADERNO A RIGHE...
Ali di angeli...
il risveglio della c...
PER LUI E LEI TRA FA...
L’orgoglio spesso co...
Racconto in tre righ...
Il mio melo...
NON MI BASTI MAI...
IL DESTINO...
La primavera...
E' difficile unire l...
DialogicaMente...
Haiku nr. 6...
Finiamola di essere ...
NOTTI DI LUNA PIENA...
Quando mi doni le gi...
Avanti...
Respice post te. Hom...
La mano...
DA GRANDE...
Ricordi che tornano...
Mi hai amato...
E' di costoro la col...
Transumanesimo...
RAFFICHE...
Haiku 2...
Lungo la ferrovia...
..io nasco, è primav...
LUNA...
Per non dimenticare...
Santa Rita da Cascia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

CARPE DIEM

CARPE DIEM


Se è fosco l'orizzonte
Denso di nuvole oscure
Fin sulla cima del monte
Incute strane paure
E lascia squallide impronte
Su colline e pianure.


Ma quando il sole sorge
Limpido e sfavillante
Tutto il creato risorge
Di letizia esultante
E se la mano ti porge
Cogli l'attimo all'istante.


Vai sull'amena vallata
O sulla verde collina
O in libertà sconfinata
Su una foresta alpina:
Fai pur la pedalata
Sulla campagna vicina
E godi la giornata
Sul piano o sulla china.


Ma se la mente è svogliata
Per una scampagnata
Fai una passeggiata
Sulla strada alberata
Dov'è di sole inondata
Una villetta isolata.


Ci son tanti posti dove andare
Ma se la mente si confonde
Fai una camminata in riva al mare
E godi, Il frusciar delle onde
Quando il sole sta per tramontare
E nella luce, il buio si diffonde.



Quando finisce la giornata
E ci si appresta al ritorno
La gente sorride soddisfatta
Al buio, che si spande intorno
Oscurando la piccola borgata
Finché verrà il muovo giorno:
Forse ricorderanno l'abbuffata
Di pane, e sole per contorno.



Dovremo esser più grati
Al buio, che lentamente si dirada
All'alba, che ci rivede destati
Al mattino, bagnato di rugiada
Al sole, che risplende sui prati
E riscalda ogni povera contrada
Alla luna, dai chiarori delicati
Come i soavi colori della giada:
Di sera, a Dio che ci ha creati
Preghiamo, che d'amor ci pervada.



*^*^*^*^*^*



Share |


Poesia scritta il 14/10/2018 - 09:14
Da Gabriele Vacca
Letta n.171 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Pregevoli le rime e profonda ed ammirevole la chiusa. Un saluto.

santa scardino 15/10/2018 - 14:44

--------------------------------------

quale verità più assoluta
carpe diem
ottima, direi

laisa azzurra 14/10/2018 - 19:34

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?