Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL NOSTRO PARA...
Vita...
L'impulso...
FILASTROCCA IMPROVVI...
MI PIACI...
Nonna sorridi...
È sera...
L’intero...
PER QUESTO AMORE AMA...
La venditrice d'amor...
Un angelo possiede u...
Le stagioni...
Più avari siamo di m...
SUSSULTI D'AMORE...
Canzone popolare...
Ma che cavolo !...
e non mi sento più s...
Così...
RICORDO UN BAMBINO...
il merlo canterino...
Bellissimo sarà vede...
PARVENZE...
Nel raggio di un sol...
GIALLO...
Una persona che ama ...
haiku - nonostante...
LA SECONDA GIOVINEZZ...
Giugno 2015...
Il gioco a scacchi...
ERA UN POETA MIO PAD...
NEL BOSCO...
E' qui la festa?...
PIUMA NEL VENTO...
tempesta...
Solitudine...
IL DUCA ED ISABELLA...
respiro...
sentinella...
L'urlo del silenzio...
BORGO ANTICO...
Il leone e il topo d...
Haiku P...
Si vive per morire...
La notte...
Il castello...
Crepuscolo di giardi...
Due nuvole...
Partire...
Pescatore...
La ritmica del cuore...
Haiku- cip cip.........
È così...
Tutto ha l'anima ,se...
Ciò che è antico non...
Suoni dimenticati...
ANGELO MIO...
Vaneggiare...
Un pò mia madre...
Pace in terra...
Poesia in “Codice Al...
Leziosa beatitudine...
NEI TUOI OCCHI...
Lettera ad un figlio...
SONO COSÌ...
L’intensità Di Un Ab...
Al confine dell'anim...
Prostituta d\\\'alto...
Vivere...
TAPPETO DI FOGLIE...
Ispirazione...
Incompiuto...
Novembre...
Un giorno......
Elogio alla depressi...
GRANDE AMORE...
VERONIKA...
A volte, la perfezio...
ed è rame dai rami...
QUANDO LA VITA VALE ...
Il tempo passa...
La follia...
Cinema...
Alice in Wonderland...
Oggi godiamoci ciò c...
L'amore è quell'ener...
Solo un artigiano...
L'IDENTITÀ...
La scoperta...
SCHIAVO D'AMORE...
Io, ora....
La giostra della vit...
La mia essenza...
Guarda con occhi ten...
Loop....
Due parole...
La notte...
E' TROPPO TARDI ADES...
assoluta, tu...
IO IN VENETO...
Quiete...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il vuoto

Sparo i colpi contro le foglie di autunno senza il senso,
Loro stesse poverine sono prive di forza lasciando solo le impronte di colore nero intenso.


Svolazzano lentamente e l'ultima vitalità perdono,
Dolcemente mi rispecchiano, mi capiscono e non mentono.

Abbasso il mio fucile sporco di pensieri inutili,
Tentando di sparire come la luna nelle ore giornalieri.
Lungo il tragitto di ritorno verso la casa,
Chiamo le tenebre del mio male,
Poiché io in questo mondo non ci voglio stare.


Ma poi vedo i fiori ricamati su un velo bianco,
Sembra un angelo con il viso stanco,
Ma è una semplice ragnatela,
Che i fili argento mi svela.
Osservo quante vie mi mostra,
Ma nessuna di queste valida si dimostra.

La mia vita è dipinta di solo due strade,
Come il mio corpo non l'unico animo invade,
E con il levarsi del sole,
Io una goccia piccola non tendo di annaspare tra la nebbia e foschia,
Poiché nelle ore più calde mi sarò asciugata ed avrò finalmente trovato la mia via.


M. P.



Share |


Poesia scritta il 05/11/2018 - 08:35
Da Michaela Patricie Zaludova
Letta n.39 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?