Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...
IL MALE E IL BENE...
Evocazioni...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La Marescialla

La marescialla


Quanno t’ho preso eri ‘na farfalla,
tu me dicesti si a Caracalla,
poi nun parlasti più, te stavi muta
ed io pensai che fossi contenta.
Se semo fidanzati ed io ho pagato
perché magnavi solo cioccolato.
Tutte ‘e dorcezze che trovavi in giro
te le magnavi con un gran sospiro.
Io te guardavo e me pareva che
nulla fosse più dorce se nun penso a te.
Cor tempo poi ce semo maritati
e in mezzo ‘a la folla d’invitati
a muso duro come ‘n alieno
gridasti “Amò, devi magnà de meno !”.
‘Nce feci caso, nun era l’occasione
p’avè ‘a prima granne discusione.
Sarà stanca la mi poverina
lei se strafoca e a me fa ‘a romanzina ?
Come cambiò da allora a vita mia!
prima magnavemo solo cioccolate,
ora solo carci, pugni e bastonate !
De giorno me parea de sta ‘ntrincea,
de notte puro co la contraerea,
tu a comannare ed io ad obbedì,
‘a chiami amore questa roba qui ?
‘O zucchero che avevi più de tante
è diventato un dorcificante.
Mò nun sei più l’anima gemella,
sei diventata una….Marescialla !



Share |


Poesia scritta il 04/12/2018 - 08:55
Da Nino Curatola
Letta n.128 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Beh!..la rima è giusta ed anche la poesia è molto simpatica ed armoniosa...ma mi preoccupa il contenuto...Ciao.

santa scardino 04/12/2018 - 20:33

--------------------------------------

Bravo Nino sei un maestro della rima

Francesco Cau 04/12/2018 - 16:50

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?