Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
Il duetto dei fiori...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...
La Sera...
Impermeabile...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Addio Peter Pan

T’ho amato, ora ti odio
e l’illusione
di piacerti ancora ormai m’abbandonata.
Ho dignità ed orgoglio adesso
E la certezza che mai tu mi hai amata.
Avidamente a piene mani hai preso
tutto ciò che potevi, senza mai donare
e per quel bisogno d’amore che avevo
io t’ho lasciato fare.
Giunto il momento è adesso: vado via,
meglio senza di te, meglio esser sola.
Rimpiangerai quel bene che non ti so più dare
e sarà il tuo non esser mai cresciuto
a farti ancor del male.
Non vedrai decadere il mio corpo
ad opera del tempo,
né l’offuscarsi della mente mia
allo scorrer dei giorni, lento.
Ferirmi non potrai, né ridere di me,
sono lontana ormai …


Share |


Poesia scritta il 07/01/2019 - 14:04
Da lidia filippi
Letta n.92 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Grazie di cuore a voi Francesco e Davide. Un caro saluto

lidia filippi 08/01/2019 - 16:42

--------------------------------------

Originali e suggestivi i tuoi versi.
Complimenti.

Francesco Soda 08/01/2019 - 14:00

--------------------------------------

Molto bella veramente...

Davide Zocca 08/01/2019 - 13:45

--------------------------------------

Grazie cari amici in poesia, Giacomo, Mirella, Grazia, Santa, Antonio, per i bellissimi commenti e per l'apprezzamento.
Si tratta di una poesia dettata dalla rabbia, dopo aver visto come un "Peter Pan" ha sfruttato la compagna, molto più grande di lui, senza che lei se ne rendesse conto, per lunghi anni; poi, all'improvviso la donna lo ha cacciato. Storie di vita. Ancora grazie a tutti

lidia filippi 08/01/2019 - 10:26

--------------------------------------

Concordo con i commenti. Poesia molto bella.

Antonio Girardi 08/01/2019 - 09:56

--------------------------------------

Quando un amore finisce, rimproveriamo sempre noi stesse per aver dato troppo, e così facendo alle delusioni si aggiunge anche la rabbia di essere state troppo tenere e disponibili, anche perchè noi donne quando amiamo lo facciamo in toto,ma pentirsene sarebbe peggio rinnegheremmo il nostro modo di essere. Un saluto affettuoso.

santa scardino 07/01/2019 - 22:28

--------------------------------------

Poesia molto bella,
spesso cerchiamo a lungo la forza di dire addio, poi, arriva così...

Grazia Giuliani 07/01/2019 - 20:01

--------------------------------------

LIDIA....La sindrome di Peter Pan, tradotta la paura di crescere. Non la puoi rimproverare vive nell'incoscio di ognuno e forse ancorandoci a lei si possono superare angoscie e momenti critici. Solo che noi donne desideriamo in un uomo una guida, una spalla su cui appoggiarci, delle sicurezze e quando mancano non abbiamo la pazienza di aspettare.

mirella narducci 07/01/2019 - 18:19

--------------------------------------

Bella, molto, e forse perché triste realtà. Un addio al nostro Peter Pan che è stato nei nostri cuori, simbolo di sogno e libertà, simbolo di leggerezza degli anni, di onnipotenza. Sento anch'io di dirgli Addio, per me in un verso, forse identico al tuo. 5 Stelle meritate, mi è sempre piaciuto come scrivi le tue poesie.

Giacomo C. Collins 07/01/2019 - 16:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?