Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ACCANTO a TE...
Viviamoci e godiamoc...
Se io......
Materia...
HAIKU i...
NON ASCOLTARE ...
NONNA VITA...
Dog fence...
E' TEMPO...
L'occhio indiscreto...
Non fermarti finchè ...
Le braccia dell'amor...
Raccontami tutto...
Non sempre è il vent...
GIORNI DI CARTA...
GIOCAVAMO A NASCONDI...
accendimi, oh luna...
I tuoi sentimenti so...
Malinconicamente Stu...
Quando diventi forte...
Ho visto un angelo...
Brindisi alla felici...
Haiku H...
Sensazione...
Haiku f...
Perdono...
Calla...
ESTATE...
PAOLMATT traduce....
Reale...
ASSIOMA. Nessuno ti ...
LA VITA....TRAGICA...
Echi d\\\'amore...
La forza del Mare...
Già ... perché si pu...
L' immenso...
la differenza della ...
La vita è una scena ...
anima e core...
Il mare ispira semp...
Ogni spina in piuma...
Anime pure...
La mia solitudine me...
Occhi...sguardi......
Senza riscatto...
Sereno...
L'emozione ombrata o...
Se fossi Re ( storia...
Empaths...
IL PECCATO ORIGINALE...
Caccia al tesoro...
CASTELLO DI SABBIA...
Piccerè (punto e a c...
Ancora sorridono i f...
DI LA' DAL MARE...
Vallone di ROVITO...
AMANTI SOSPESI ...
Prosit...
Tremendo maleficio...
HAIKU h...
La sala di lettura d...
ASSENZE E CONFINI...
Diapason d'un pianis...
Il mare......
Campane...
l’Amerigo Vespucci....
Purificanti rugiade...
Spiraglio di speranz...
Parole in origami...
Parole. Le parole...
Quando è troppo tard...
Rosicchi mi sevizi e...
La formichina elisir...
Incoscienza di un am...
A un passo da domani...
Vedo te...
HAIKU N. 9...
Ho bisogno d un uomo...
Vedimi...
Haiku...
QUANDO ALLE DONNE...
Amati...
Il vecchio pescatore...
Come il ferro di una...
Il galeone sommerso...
Haiku n 2...
Venni al mondo...
Cosmo senza confini...
Fantasia...
Alice...
Notti d\'estate...
È estate...
Ogni volta, nuove on...
6 (Sei)...
Vita di fiaba...
Renata...
L\\\'armatura lucent...
Mi guardo allo specc...
Cosa dice il mare...
Poesia delle acque c...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Per chi suona la campana

Ogni giorno per le messe
sconfinando nelle varie chiese.
Oramai dai tempi antichi
suonavano per poveri e ricchi.
Ma nel mio ricordo
cera pure la campana a morto,
dove tutti accorrevano…
Per sapere chi moriva
nelle notti e nelle sere
sì facevan le preghiere
per la fine della vita.
Poi l’ora l’avemaria
la mattina molto presto
per svegliarci e scendere dal letto.
Da noi il campanaro
suonava il ballo sardo
Costantino lui non era mai in ritardo.
Mentre quella delle diciassette
che il cielo benedice
il contadino faceva la croce
e rientrava nella sua corte.
Oggi quindi non vi lamentate
perché rallegra le giornate,
andate quindi tranquilli
che protegge vostri figli.


Share |


Poesia scritta il 08/01/2019 - 11:56
Da Francesco Cau
Letta n.286 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Molto bravo

Barbara Lai 09/01/2019 - 20:07

--------------------------------------

MOLTO BELLA FRANCESCO BUONA SERATA

gcr poeta lupo dell'amiata 09/01/2019 - 18:01

--------------------------------------

Grazie ragazzi e ragazze

Francesco Cau 09/01/2019 - 12:41

--------------------------------------

Che dolcissimo ricordo, ci trasporta in un mondo vissuto ma non tanto lontano.Bella

santa scardino 09/01/2019 - 00:24

--------------------------------------

Sei sempre molto bravo.

Antonio Girardi 08/01/2019 - 19:10

--------------------------------------

Bello ricordare certe usanze
Bravo Francesco

Salvatore Rastelli 08/01/2019 - 16:24

--------------------------------------

Un tempo la giornata era scandita dal suono delle campane e tutti lo sapevano interpretare. Bravo Francesco, risvegli i ricordi assopito.

Teresa Peluso 08/01/2019 - 16:07

--------------------------------------

Ne sono certa anch'io
Bravissimo, Francesco

laisa azzurra 08/01/2019 - 14:55

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?