Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sera di primavera...
ciclo vitale...
Haiku... caudato...
Non un minuto in più...
Oltre la vita...
...che non fossero r...
Era una stella...
Da un rifiorire di m...
PRIGIONIERO DELLE MI...
Basket (così è la vi...
Quella primavera...
Ricordi...
Il Carbonaio mio Pad...
Un amore a Venezia...
Un mondo d'amore...
La pace nell'anima...
Ci sono anime talmen...
Fratellanza...
fine...
Argento...
METEO STABILITA' CON...
Il giardino dei rico...
Tutto in una notte...
Piove sole sopra di ...
Tramonto....
Una punta d’inchiost...
Semenza...
Haiku 6...
Cuore...
Come un girasole...
Melodia...
Caffè amaro...
Voicu, il vampiro...
LA PRIMAVERA...
Ad Angela......
Al ristorante.......
Haiku 3...
Libera, vorrei......
Corolle...
Passione...
No english, no party...
Sogno...
TRE CROCI...
Aridi deserti...
Morte...
UN QUADERNO A RIGHE...
Ali di angeli...
il risveglio della c...
PER LUI E LEI TRA FA...
L’orgoglio spesso co...
Racconto in tre righ...
Il mio melo...
NON MI BASTI MAI...
IL DESTINO...
La primavera...
E' difficile unire l...
DialogicaMente...
Haiku nr. 6...
Finiamola di essere ...
NOTTI DI LUNA PIENA...
Quando mi doni le gi...
Avanti...
Respice post te. Hom...
La mano...
DA GRANDE...
Ricordi che tornano...
Mi hai amato...
E' di costoro la col...
Legend - Parte 1...
Transumanesimo...
RAFFICHE...
Haiku 2...
Lungo la ferrovia...
..io nasco, è primav...
LUNA...
Per non dimenticare...
Santa Rita da Cascia...
Italiani...
la luna stanotte...
Manchi...
Perfida nostalgia...
Il maestro non veden...
RE (A MORRIS)...
Fissando il mare...
Viatico...
ED IL CUORE IMPARO' ...
VORREI FARE CON TE L...
Il risveglio...
In un battito......
Le cicale di Ulisse...
Le Grida del Prima e...
Sviste temporali...
I CAPPONI DI NONNA G...
Voglio fare con te l...
TRISTEMENTE...
La ragione del cuore...
Haiku 1...
Un Mondo che muore...
Volontà....
Oggi è uno di quei g...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Salvaguardia

Bello è dipingere, bello scrivere
ma anche no. Rivedo il ruscello


in un giorno di maggio. Sassi levigati
dalla canzone precipitosa dell’acqua
tersa e argentina. Sono al tuo fianco


seduti sull’erba, le mani che cingono
ginocchia ripiegate. Ignari ambedue.
Neanche un accenno della tua felicità


della mia. Le ho messo di guardia il silenzio
e un’alterna dimenticanza. La salveranno.



Share |


Poesia scritta il 09/01/2019 - 19:23
Da Carla Vercelli
Letta n.114 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


molto piaciuta

Francesco Cau 10/01/2019 - 14:57

--------------------------------------

CARLA....La natura già per se stessa crea dei quadri stupendi in cui tu hai riposto i momenti più belli che non dimenticherai mai.

mirella narducci 10/01/2019 - 10:32

--------------------------------------

Cosa c'e di più grande della natura quando è lei ad ispirarci splendide poesie come questa.

Antonio Girardi 10/01/2019 - 10:05

--------------------------------------

...non se ne può abusare... e allora,
la salvaguardia...
elegante come tutte le tue.

Grazia Giuliani 09/01/2019 - 23:07

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?