Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
Il duetto dei fiori...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...
La Sera...
Impermeabile...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



DENTRO

dentro al paesaggio immaginavi d'essere


dal di dentro di contorni evanescenti


tremante alimento colava dal cuore


incandescente, fortemente tentato.


incalzante e incalzato ti slanciavi


tra giardini estatici reclini


educati a portare pietre pure


pezzi d'oro il tuo scrigno bramava


trattenendo gesti, respiri.


moltiplicavi parole irrefrenate


cose indorate si sdoravano


accennando al rosso odorò la rosa


al vago influsso di remote stelle.


dalla vetta dell'ultima parola


il mondo fu sospeso dai riflessi;


irruppe questa scena per quel varco


quando amore ci colse


per l'incompreso, per l'incomprensibile.



Share |


Poesia scritta il 10/01/2019 - 19:17
Da GiuliaRebecca Parma
Letta n.62 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


difficile di primo acchitto comprenderne il senso.sei ammirevole per l'uso sapiente delle parole, creano frasi che rimangono impresse. bravissima, come al solito.

Paolo Sermonti 10/01/2019 - 23:30

--------------------------------------

Poesia da leggere e rileggere per entrare dentro a queste soavi parole e provare ogni volta sensazioni nuove che inducono a riflessioni per capire la comprensibilità ed al contempo incomprensibilità dell'animo umano destreggiarsi nei meandri dell'oggettività dove questo genere di poesie s'imbattono.Stupenda Rebecca come tutte le tue.

Antonio Girardi 10/01/2019 - 22:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?