Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

FORUM HAIKU SITO (ve...
SCRIVERE...SCRIVERE....
Canto di libertà...
La calma di un giorn...
l'indagine...
Fragili promesse...
COLOMBIA...
La verità sull'amici...
Ci sono, anche buone...
MI MANCHI...
Il primo amore...
Battito d'ali...
Crediamo che una cos...
Luci e Ombre...
Di quale amore, di q...
Il ponte...
Canterò...
Inettitudine...
È CARNEVALE...
Anche in mezzo alla ...
Launedas...
SFIORO I CAPELLI...
Oltre il fiume...
Umore...
La nebbia e la luce...
Amare...
Nel crogiolo della v...
Buon viaggio fratell...
Tutti in sella !...
Morti inutili....
Il conte e il pappag...
Ci dev'essere vento ...
Peccato originale...
LA MADRE...
Ho visto gli abissi...
f.a.t.a. – il triton...
Neve...
PASSI NELLA NEBBIA...
Fredda e senza lacri...
DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Acquaresi

Tristemente villaggio minerario
sul punto di sprofondare,
dall’altura dove si vede il mare,
scomparendo nell’oblio della memoria
dove non c’è né arte né storia.
Sud Sardegna,
dove d’asfodelo s'impregna.
Tra Masua e Buggerru,
i ruderi del piccolo ospedale
tristemente ricordare
chi si fecce molto male.
Oggi ospitano greggi di capre
che guardano incuriosite
il turista che le ha viste
affacciando da porte e finestre.
tra rami e fiori di ginestre.
L’unico segno di vita
rimasto ad Acquaresi
il regno dei minatori,
misere abitazioni,
la palazzina della direzione,
la bella chiesetta
dedicata a Sant’Antonio
con il suo piccolo campanile
che le campane sembra di sentire.
L’interno spoglio,
dove un tempo si pregava con orgoglio
un solo modesto altarino.
In mezzo ai crolli
sembrerebbe cristallizzata per sempre,
come i minerali che si estraevano.
Nel secondo dopoguerra
la miniera inizia il suo declino.
Chi sa se nascerà un villaggio
turistico valorizzando il posto
e costringerà le capre
a trasferirsi altrove
ma il posto mi commuove
dove il tempo tramutò
le macerie,
da questa pioggia
fuori tempo
erodendo l'anima
annullando ogni pensiero.



Terzo della serie Città fantasma in sardegna.



Share |


Poesia scritta il 05/02/2019 - 19:07
Da Francesco Cau
Letta n.150 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Bravo, fai bene a parlarne anzi a farne poesia!

Grazia Giuliani 07/02/2019 - 17:17

--------------------------------------

Bravo!!!

Maria Isabel Mendez 06/02/2019 - 12:11

--------------------------------------

Ricordi indimenticabili. Porto Flavia, il giro a nuoto dei faraglioni e poi a piedi verso Buggerru. Ci ritornerò, non ho dubbi a proposito, il Sulcis nel cuor mi sta.
Grazie Francesco.

Paolo Sermonti 06/02/2019 - 12:00

--------------------------------------

Si
Ce ne sono tanti ed il tuo è un degno ricordo a rispolverare fatti e sentimenti

laisa azzurra 06/02/2019 - 09:16

--------------------------------------

Bravo Francesco, certi villaggi abbandonati commuovono tanto anche me, in questa Sardegna deturpata, usata e poi gettata via. Storia che se non fatta riemergere sarà spazzata dall'indifferenza e dall'apatia; e di questo noi sardi siamo tra i responsabili.
Ciao!

Millina Spina 05/02/2019 - 21:47

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?