Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Fischia la vaporiera...
Solo l'essenza...
L'amore cos'è...
PICCOLO ANGELO E MOR...
Viste dall'alto le c...
Libera...
Dolce incanto...
Mi chiamo Maria...
Nello sguardo della ...
Prelude...
Il dolore che non vi...
Chimere...
Amore...
La Piscina sulla Col...
Un uomo era disteso...
Il coraggio di guard...
In quella notte...
La folla...
Insonne...
Il tempo e le Rose...
Addio rondini...
LA FRAGILE FO...
Asia...
NON PUOI...
Notti calde d'estate...
Sera su Poliscia...
Corre invano la mia ...
Divenire rugiada...
A MIO PADRE...
La vita e la nuvola ...
NONNA LUCIA...
Bolle......
ODE AL BIKINI...
Il mare...
Tulipano...
Alle amiche...
L’EVOLVERSI DEGLI AR...
La cura...
Lascerei...
Gli errori più gross...
Melodia...
Abuso...
Notte d'Inverno...
L\\\\\\\'anima delle...
La notte...
su selvaggi temporal...
Trenino verde...
Na jurnata cu ' tte...
Triangolo...
Tay Mahal...
HAIKU II...
Haiku n°5...
VITA AMARA...
My dear Perugia....
IL CAFFE\'...
Ricordi...
Quando potremo di nu...
Manicomio...
A bocca piena...
Aspetterò il tramont...
Mi piace pensare che...
PREGHIERA...
Nostalgia della nott...
CORLETO PERTICARA...
Ho visto i tuoi occh...
Il respiro del mare...
Pioggia...
Niente potrà...
L’ECO E LA LUCE...
Nadia...
La notte fa paura...
Settembre...
Parte di me...
Profugo...
UN SOLO MINUTO...
PONTE...
souvenir d'un amore ...
Che nasca una speran...
IL CUORE LO SA...
Il mercataro intelli...
ILLUSIONE...
Astro...
TI HO VISTA...
C'è un profumo che t...
Ho rimboccato le cop...
Assorto e silente...
Un fruscio nel vento...
vorrei che fosse un ...
FOLGORI D'AGOSTO...
Solitudine...
14-08...
Può succedere di tut...
Sorridi,anche con i ...
Chesta è 'a vita......
Riccio dorato...
Preghiera...
La mia piesia...
Se alzi gli occhi al...
Risposta esatta...
E poi la notte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sogni e miraggi

Certo che pesa il cammino
quando non ha l’alloro in testa di una fine,
se non fa da scudo la ragione,
e non si tempra il corpo
per le tante impazienti sicure avversità.
Certo che può spaventare
non sentirsi abbagliante punta preziosa
di un progetto che, d’improvviso,
ti vede frammento al pari
d’ogni cosa che ti circonda,
e ti scaraventa in un tutto
che non ti appartiene di diritto,
né necessita di te.
Un tutto che va oltre
la tua stordita visione;
un tutto che ha bisogno,
per esser visto ancora
nella sua forma rassicurante,
di mille alti pulpiti e di lenti
che cullano gesti e aspettative.


Proseguiamo, come treno
che trasporta passeggeri dispersi,
entrando con fermezza nel buio di una galleria,
perché in noi è forte il bisogno di scoprire
dove porta la luce del proprio giorno.


Proseguiamo, come acqua di fiume
che dona rifugio e vita,
scorrendo, fra mille intoppi,
verso un mare mai visto,
ma che è – diamine! –
pur giusto aspettarsi, prima o poi.


Che non si faccia nessun ballo,
che non si stappi nessuna bottiglia d’annata
alla festa dei piedi sospettosi
incollati alla riva del proprio tempo.



Share |


Poesia scritta il 08/02/2019 - 11:08
Da Mario Saccomanno
Letta n.178 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


.... incollati alla riva del proprio tempo!...una bellissima chiusa che afferma tutto il senso e la ragione della nostra vita. Molto bella ...bravo.

santa scardino 09/02/2019 - 15:11

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?