Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

HAIKU E...
L'urlo di Cristo...
PADRE...
LA GIOSTRA...
Passaggio...
Fra il silenzio e la...
Alba...
Via Crucis...
The Cards of Life...
Il pittore profeta...
Nostalgia...
L'abbraccio...
L'ottavo vizio...
Haiku 4...
Come un Pettirosso...
panchina...
memento...
'Na stella che sfavi...
OASI...
Voglio che tu sorrid...
Dammi La Pace...
Haiku 3...
Avevo conosciuto all...
Mai...
POVERO CRISTO...
Tra le luci dell’alb...
SOLO UN TATUAGGIO...
Orizzonte...
Vicoli...
Vivo...
Omnia...
UN AMORE SPECIALE...
UN GIORNO LE DIRÒ...
NON DIRMI...
Insieme...
QUANDO DOMANI......
Coraggio...
SOLITUDINE EMOZION...
Dicono le gargolle...
Pasqua che verrà...
Viverti ogni tuo ist...
Come ogni volta (ded...
#4...
CREPUSCOLO...
Alterata coscienza...
Anima spezzata...
Venerdì Ore quindici...
IL GATTO...
Haiku a...
Le cose che ci siamo...
Il telefono (second...
Emozioni...
VIVRAI PER SEMPRE...
La terza età...
Haiku 3...
Haiku D...
Una finestra illumin...
Brucia la storia...
Sentire la musica...
Haiku#38...
notre dame de paris...
Viaggetto avventuros...
Fare il massimo di q...
Pietra Rosa - Storia...
Sono attimi che pass...
La Floridiana...
Un giorno uggioso...
Uomini E Donne...
Le gambe titubanti d...
IL RITORNO DELL...
In questa Pasqua...
Casa mia...
La Libertà...
Dal significato mele...
RESTA QUI...
Vespino 50...
STORIA DI NINA...
Diario ottanta...
Nel buio dell'incosc...
HAIKU D...
Madre natura...
Mamma...
Nella vita bisogna i...
Il Sorriso di Chiara...
CREDIMI...
C'è di più....
Note di silenzi...
La farfalla...
Ai confini del cielo...
Italiani italiani...
I fiori sbocciano an...
E' come stare nell' ...
E POI IL SILENZIO...
Carme- giglio d’acqu...
LETTERA DI UN ...
Mia madre era una ba...
È primavera...
Chiedilo ai falliti...
Ehi, come stai?...
E.... allora!...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Transustanziazione

Un crudo banchetto di sorrisi lascivi
sguaiati brindisi di occhi sgranati
le pupille abissali di verde assenzio
morsi di fame, fauci di convulsione.


Sbranati gli angeli da argentei vassoi
le carni dilaniate e le ossa frantumate
a brandelli le aureole e le ali in bocconi
nei piatti sezionati, come agnelli indolenti.


Anelli di fumo, sogni di oppio nei bracieri
il fuoco attizzato, le membra ribollenti
fanciulle da martirio come cani rabbiosi
schiumano i boccali di grida e rancore.


Dai calici sollevati beviamo ingordi
vino di lacrime sudato, come miele colato.
Ingoiati e rovesciati, ingozzati e beati
la musica informe, rauca e dissonante.


Gli archi scordati in armonica discendente
i cimbali incrinati, i flauti stridenti
un baccano a canone di toni ribassati
i contrappunti rubati, le fughe rallentate.


Cosce incrociate, bianchi seni fruttuosi
candide le tenere gote, di rubino segnate
artigli affilati e schiantati nei fianchi,
i passi furtivi negli antri di purpurei.


Ei bisbigli di amanti tra i cuscini squarciati
le ombre cinesi dietro le candele fioche
annebbiati di nepente e di zolfo disincantati
al funerale di Dio siamo tutti invitati.



Share |


Poesia scritta il 15/03/2019 - 15:02
Da Black Wolf
Letta n.158 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


molto bella

Barbara Lai 16/03/2019 - 13:32

--------------------------------------

Caro BW, non ti crucciare se abbrevio il tuo pseudonimo. Tanto è lo stesso: sempre ad un non-nome rispondo: potrei anche dire caro X. Svelati! Si potrebbe avviare una bella conversazione come da salotto letterario.

Ernesto D'Onise 16/03/2019 - 13:23

--------------------------------------

Af.125 Gaia scienza
Cannonau nepente...molto bella

Antonio Tola 15/03/2019 - 19:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?