Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Parlar d'amore...
QUELLA FACCIA OSCURA...
Forse è solo fortuna...
Un giorno prenderemo...
La casa rosa...
Lontano da questa st...
Maremma...
Notte taciturna...
Che strana la vita: ...
L\'ultima...
Inopportuna...
Con te...
Peso specifico...
ad Anjia P. Ettorova...
Felicità...
...difficile...
Una Guancia...
Haiku...
Io l'anima, io il co...
I migliori possono e...
Crociata culturale (...
Ti ricordi luna?...
Il campanaccio...
Haiku T...
Caterina...
DEAMICISIANA PRIMA :...
I magnifici sette...
Notte bianca a San F...
Fragili...
HAIKU n...
Se il mio vivere......
È necessario riparar...
Inquieto pensiero...
il bisogno di te...
Piombo...
DELIRIO.......
Il Tempo Sottrae...
Vita ordinaria...
MALINCONIA...
Eppure la palla di v...
Una bimba mora deve ...
Da una gentilezza, p...
C'è sempre un vento...
La verità, quando vu...
Episodio...
Alcune volte nella n...
unto di femminicidi...
Il mio senso vive so...
Proposte particolari...
Donna Fugata...
IL GRUPPO BASE...
L'amore per la Natur...
Il sole cieco...
e poi, e poi ancora...
Il pane...
VIVERE NEL VUOTO...
L’aprimitilli...
Passione di fuoco....
CONVINZIONI...
La stella cadente...
Dove il tempo...
PELLEGRINAGGIO A MON...
L'astronauta e la Lu...
POTEVO IO ESSERE RE...
IL PRIMO AMORE...
Natura...
Sono vecchio...
mondo pazzoide...
VITA SCAPIGLIATA...
Nel bagliore di una ...
CLANDESTINO...
Un figlio ti cambia ...
Enzo Jannacci...
Un'estate al sud...
Vanno gli innamorati...
Notti di luna...
Parentesi...
Il pensiero...
Gocce in cielo...
Quel sussurro...
ATTIMI MINUSCOLI UNI...
Casa rude...
Simulacro ingannator...
IL SOGNO DI GREAT SW...
Il mio analista è in...
Io vivrò per te...
TU...
Viandante...
Immenso mare...
I miracoli esistono,...
C\'era una volta......
Talora la sincerità ...
Una tunica bianca...
Uomo bianco e uomo n...
a commuovermi ci pen...
Quaderno delle poesi...
Ironia dell'alcool...
Non è tardi...
INVENTIAMOCI LA ...
L'estremo punto le o...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



ti racconto la pazienza

...su quel piano
in alto ad est, dove nasce il sole
era riposto il libro
non c'è più, l'ho donato a lui
c'è uno spazio vuoto
consapevole estensione di vacuità
al di sotto delle proiezioni oniriche
...e le zanzare pungevano
tanto che, del cuore infranto
non udivo più rumore
Si,
era d'inchiostro e tasti, la mia vita


ed ora
è sulle tavole imbandite
a ripulir le bocche sguaiate e deformi
e rossetti grossolani
imbrattati di chiacchere e miseria


fragile e disorientata
ho riletto il diario nei tuoi occhi


Mi sorridi ed il libro mio si sfoglia, s'agita
paziente, svirgola la vita
...tutto e' scritto, nell'aria dolce della sera



Nota: accade che tenti di scrivere un libro, talmente personale da custodirlo segretamente nella tua libreria. E accade, chissà perché, che decidi di donarlo.
Accade, poi, che quel libro è probabile che venga gettato, ma se ha la fortuna di "cadere" nel contenitore della carta, potrà essere recuperato, chissà, magari come tovagliolo...


"...e le parole scritte puliranno pazientemente quelle dette"...



Share |


Poesia scritta il 12/04/2019 - 14:36
Da laisa azzurra
Letta n.263 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti


bella e poetica, amo la tua poesia. Ciao

giovanni benvenuto vavassori 17/04/2019 - 18:15

--------------------------------------

La delusione palestra della pazienza.
Il tuo stile è sempre riconoscibile, personale ed elegantissimo.

bellissima


Michele Facchini 14/04/2019 - 02:22

--------------------------------------

Laisa, ogni volta che leggo un tuo testo ti sento più vicina, nel senso di conoscerti meglio, ti esprimi attraverso immagini che mi piace leggere e rileggere.grazie!

mare blu 13/04/2019 - 16:11

--------------------------------------

Si Paola cara, è il Tevere in uno scatto della scorsa estate. ....pazientemente, scorre

laisa azzurra 13/04/2019 - 11:42

--------------------------------------

Laisa, scrivere è una terapia, perciò non mi meraviglio che abbia sentito la necessità di riportare per iscritto la tua vita, soprattutto se hai vissuto esperienze particolari.
Ti capisco...hai affidato i tuoi pensieri a chi ami e soprattutto al vento.
E poi avrai la pazienza di aspettare....
Bella la foto... è il Tevere?

PAOLA SALZANO 13/04/2019 - 11:12

--------------------------------------

Siete meravigliosi voi
Ed io mi nutro delle vostre parole.
Miry, dolce amica, nn scrivo più il diario dai tempi del liceo. Quando aspettavo Lucrezia ho scritto il diario dei pensieri...ma è qualcosa che riguarda strettamente lei e me. poi, un giorno, ho pensato di mettere su carta la storia della mia famiglia, ovviamente romanzata, ma alcuni episodi che hanno sconvolto l'esistenza, sono lì.
Nn ho più il documento sul pc, ma per fortuna, ho un'altra copia. Oltre me e questa persona, l'ha letto solo mio marito. È piuttosto "forte".
Un bacio e sereno sabato a voi tutti

laisa azzurra 13/04/2019 - 08:14

--------------------------------------

LAISA....Permettimi la mia interpretazione. A me non succederà mai perche il mio non sarà un libro ma il mio diario che non regalerò a nessuno e se un giorno capiterà in un cestino vi troveranno solo cenere che leggera si disperderà nell'aria. Sei un architetto della scrittura, elaborata ad opera d'arte. Perdona la mia riflessione ma è stata spontanea Ciao notte

mirella narducci 13/04/2019 - 00:31

--------------------------------------

Hai un modo meraviglioso e personale di scrivere, tanto che leggerti è un vero piacere. Complimenti.

santa scardino 12/04/2019 - 23:14

--------------------------------------

Sono in difficoltà perché le tue poesie sono uniche e io mi sento piccola piccola davanti a loro. Quest è piena di connotazioni e immagini di grande impatto. Bravissima!!!

Maria Isabel Mendez 12/04/2019 - 20:19

--------------------------------------

Parole e considerazioni molto coinvolgenti, come il tuo sentire che qui esprimi in modo vibrante...
Chissà forse alcune pagine sono diventate barchette...che hanno preso il largo...
Intensa Laisa, molto

Grazia Giuliani 12/04/2019 - 19:14

--------------------------------------

Da quando ho cominciato a leggerti, penso ti faccia piacere sapere che, sia pur da un modesto verseggiatore, ricevi un apprezzamento di notevole spessore poetico in crescendo.

Ernesto D'Onise 12/04/2019 - 18:24

--------------------------------------

"Le gambe titubanti della sedia occupata dalla noia".
Bellissima

Mastro Poeta 12/04/2019 - 17:19

--------------------------------------

Quanto il libro verra' riciclato,
le parole scritte puliranno quelle
dette.. Un bel testo, il tuo
complimenti Laisa

Salvatore Rastelli 12/04/2019 - 17:18

--------------------------------------

Non ci ho pensato quando ho donato le copie del mio.
Interessante osservazione.
Chissà, magari lo riconoscerò tra uno scoglio e un porcino.
Comunque bella, veramente.
Un saluto

Loris Marcato 12/04/2019 - 16:46

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?