Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

i biondi grappoli...
Pensieri d'autunno...
Giugno....
vernice...
Haiku g...
Primo amore...
IL VIAGGIO...
beatlesmania the wor...
Quando la morte verr...
Il motore del mondo...
POESIA ULTIMA...
Giura...
Cogli...
Ovunque ci sei tu...
Sensazione dell'acqu...
Un grande uomo...
Eterea...
Torpiloquio d'ali bi...
Qualche volta...
e la barca......
VORREI TORNARE IN RI...
MENO MALE...
Solo fino alla pross...
COME UN GIRASOLE...
La donna del dipinto...
Silenzio...
Tessitura...
TRISTI PRESAGI...
Siamo sassi lanciati...
Pietre...
LETTERA APERTA A GR...
Temporale estivo...
Mi vesto di te......
Rame invecchiato...
Al mio mare...
Chi vive nella pace ...
INQUIETUDINE...
Essere superficiali ...
La solidarietà femmi...
Cosa ci rende forti?...
SCRUTATORE...
Ascolta la voce dell...
Il sogno e la voce...
Essere gentili col p...
Rovescio...
Istantanee...
Abbracciami...
ARCHI DI PASQUA DI S...
A mia figlia...
L'apparenza inganna...
Goccia di mare...
Zombie...
Per cercare di capir...
HOMO LUDENS...
Nel DNA della pioggi...
La giostra...
Emozioni...
Le donne non sono ba...
Il dono del tempo....
Ancora tra te e me...
EUROPA...
Buttati......
Che voglia......
COME CI CAMBIA L'ATT...
Per caso, il tuo sor...
MIO CARO AMICO CHECC...
Il tuo veloce volo...
AMORE IMPOSSIBILE...
Sogni di gloria...
Come si cambia...
Follia dantesca...
Scrivo poesie per sa...
Placida...
Girandola d'acqua...
Luci sul mare...
un abbraccio che sa ...
Al Volo.......
Dal mare...
È tutto lì. Con chi...
Parliamo di pace...
Il gelo del verno...
IL PRIMO BAGNO...
Gaia...
Marea...
Io e la luna...
Al Mare...
FUGGIAMO O RESTIAMO?...
Con prudenza...
La sorpresa...
In via del Sandalo (...
Mia Signora della Te...
Sei solo...
VILLA DORA PAMPHILIJ...
Non ricordare Non di...
COSA SONO PER ...
La farfalla ( Storia...
Come un'onda...
Arsenica (Logica o p...
AMAREZZA...
Rosa di monte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Un bambino mai nato

Offrimi il pane fragrante,
una buona cioccolata calda,
con un sorriso al mio risveglio.
Fammi ascoltare le canzoni disperate
di Brèl,
le poesie d'amore di Neruda.
Stringimi forte al tuo seno
per non perdermi!
Parlami del mio io che non conosco,
del mio io che tu conosci,
radice di sangue
che vibra inerte nel tuo utero.
Accenna con passi frenetici di danza
ad un sirtaki egeo,
nelle sere d'inverno,nella malinconia,
suona al piano le struggenti note
dell'Adagio di Albinoni.
Parlami ancora del mio non essere,
delle mie labbra senza parole,
dei miei occhi senza luce,
del mio cuore senza battito.
Parlami ancora
del mio nulla senza domani!


Share |


Poesia scritta il 18/05/2019 - 23:25
Da Alpan Alpan
Letta n.98 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Argomento delicato trattato con delicatezza. Bravo

Maria Isabel Mendez 19/05/2019 - 18:28

--------------------------------------

Scritta molto bene che da il senso di una triste poesia ma al tempo stesso, meravigliosa.

MARIA ANGELA CAROSIA 19/05/2019 - 18:20

--------------------------------------

Parlami...
bella, toccante

Grazia Giuliani 19/05/2019 - 14:14

--------------------------------------

ALPAN... Forse dovrà parlarti anche di quella dolorosa scelta, che ha segnato il suo cuore! Bellissima poesia non solo emozionante ma toccante.

mirella narducci 19/05/2019 - 11:13

--------------------------------------

...senza lezioni di moralità
Dico solo, bellissima

laisa azzurra 19/05/2019 - 09:48

--------------------------------------

Credo che questa che descrivi sia la tragedia umana più acuta. Soprattutto se voluta. Hai mostrato indubbia capacità di emozionare, quindi, poetica.
Come ti chiami in realtà? Usa la messaggistica se non ti va di rivelarlo qui.

Ernesto D'Onise 19/05/2019 - 09:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?