Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Follia...
- Racconti dal mare...
Padiglione 1...
Ormai la pioggia...
Fra una carezza e l'...
La voce...
STRANE FORME...
SCUSATE IL RITARDO (...
Castell'Arquato...
E ogni volta che cad...
E poi...
Troppo piccola per.....
La vecchia che fila(...
siamo come fiori,alc...
PROFEZIA DI UN ESSER...
Ti ascolto...
A settembre...
Haiku t...
Dipinto di uomo con ...
Una carezza sul viso...
La cura...
Un suono non odo...
Nuvoletta rosa...
Il nipote del vecchi...
1 sett 1939 2 sett ...
Il lento gocciolio d...
Leitmotiv del mio l'...
INVITO ALLA VITA...
licantropi,lupi mann...
La Coccinella Rossa....
A VOLTE E' IL...
SENTORE D'AUTUNNO...
haiku 6...
Bucolico romano...
Tenera Frida...
Lo sguardo di un bim...
Sensazioni 6...
Incorrisposto...
La MIA ESTATE...
FONDALI OCEANICI...
È tutto un click...
La credenza guida il...
Un Libro...
E se pur per errore...
Il seguito...
Per qualche malintes...
Haiku 13...
Particolarmente...
Versi decrescenti...
Oltre il tramonto...
Contorni sbiaditi...
LIBELLULA...
L'ultimo ballo...
Haiku s...
Amicizia...
Tutto Finto...
I RICORDI...
La Verità...
Cinema IRIS...
Tanka1...
La paura è un meccan...
SETTEMBRE...
A qualcuno piace ton...
La Notte scende sul ...
HAIKU N. 13...
Il rumore della piog...
Soffio...
Sensazioni 5...
Manca coraggio...
Musa 2...
Non avrei potuto...
l\'errore...
Il primo bacio...
Tradire...
SONO STATA...
Il recapito...
l'embrione dell'amor...
Se fossi vento...
ITALIA BELLA...
un gatto randagio...
HAIKU F...
Ascolta il vento...
Dialogato...
Haiku n°8...
Pianura...
Figlio/a...
Voglio raccontarti...
NEL SOLE AL TRAMONTO...
Caramelle. Alcune...
AMAMI...
Fiume...
L’ignoto sporge alla...
Stagno...
Il Potere della Real...
Feto non fummo per v...
SULLE ORME DE...
Silenzi...
La mia Anima è circa...
Lo spaventapasseri...
Non ho paura del bui...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Infanzia

Luce che sale, cuore
che batte, vestito dal sole è
ramo e fiore, l'alba a velluto
l'aria ammanta, apri la tenda
che io guardi all'aia dove c'è
il grano per riempire tre cesti
di sogni buoni che fan ch'io lì, resti.


Giorno che torni, casa
che odi vita a ricordo
di viole e cardo, sfoglio
le rose color del vento: sono
anima breve aperta nel tempo
dove c'è canto come un inchino
d'una chiara voce che a me, è vicino.


Infanzia che giochi, bimba
che attendi arcobaleno
di fantasia lungo l'argine della via,
nel mezzo del grano celesti file
di fiordaliso: sono corolle di celeste
cielo sopra quel viso. Dov'è quella bimba
che porge petalo e rosa, un fiore
a luce sopra il mattino
del cuore, ancora.



Share |


Poesia scritta il 21/05/2019 - 10:57
Da Ida Deschi
Letta n.150 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Ricordi d' infanzia e le emozioni che restano.Bella

Graziella Silvestri 24/05/2019 - 23:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?