Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Soltanto quattro mur...
L'ultimo traghetto...
Ti ho pensata una se...
Assimilo gli alberi...
Da qualche ora...
Gli occhiali...
DOVE SVANISCONO ...
HAIKU H...
Tempo d'Amore...
Reminiscenze...
ONDE...
Sconosciuti mondi...
Giotto e l'invenzion...
Pinnettas...
Vorrei gridare al te...
Cinque candeline...
Haiku 12...
I miei pensieri...
Certe volte capita...
19:53...
Fiabesca...
Oltre il vento del c...
Lei...
Sei tu....
Climbing...
Al costo di un franc...
Versi sciroccati...
PENSIERI ALLA ...
PRIVATO...
L'ultimo torneo del ...
La guerra...
PRIMAVERA...D'AUTUNN...
Cedo il passo alla p...
L'uccellino e il pes...
Velata...
Non lo sapevo...
Sogno di un bambino...
Alla stazione ferrov...
Haiku n 3...
Haiku 11...
Amore senza silenzi ...
Pianto di sale...
La psiche...
Tanka 1...
l'amicizia è......
Notte senza luna...
A Giulio Tiberio...
boschi d'ottobre...
AMABILE CREATURA...
Mi hai fatto innamor...
Metafora auttunale...
In attesa...
Sguardi...
Quell’espressione di...
Stelle...
Con me passeggiando...
IN QUEL SUO SAPERE...
LE PAROLE...
Come il ponte unisce...
Gita di terza Media ...
TU ERI UM ANGELO...
Oggi...
Scrivere...
Casuale...
E io dormivo...
The first memory...
Non dire mai....
LA METAFORA DELLA ME...
Dall'immensa finestr...
Negli USA vendono le...
IL SENSO DELLE COSE...
Minuscole sensazioni...
Poesia...
essere in attesa...
Café del mar...La pa...
Metafora...
VOLA VIA LONTANO...
Haiku K...
Pensieri della sera...
Stranezze...
Grundig...
C'è un posto nel mio...
L'esule...
Haiku F...
Tagli indiscriminati...
Come cadono le fogli...
SOFFRIRE E' UN ...
Lontano...
Trasformazioni...
PREDA CHE SCAPPA...
Oste mi porti il con...
L'APPUNTAMENTO...
HAIKU G...
Nel tempo...
Quasi notte...
un raggio di sole ...
Lontano accanto a me...
Cellophane...
Proprio in quella li...
Tanka 6...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Arsenica (Logica o poesia?)

Ho consegnato la mia vita,
come un compito in classe,
alle righe di parole
-troppe-
buttate in giro,
solo
per essere meno morta:
non per essere,
né per essere sola.
Ho vissuto scrivendo
(e nei miei testi);
purtroppo tutto il resto
mi è passato sopra e non l’ho visto
(o forse ho semplicemente visto),
presa come ero
da un mare
che mi ha navigato dentro
senza tregua,
senza possibilità di scampo.
Ho scritto troppo e troppo male,
dilettandomi senza diletto,
di una necessità
di cui avrei dovuto fare a meno.
Ora, i giorni,
tutti i giorni,
sono al conto delle spese
e in una voce del bilancio
c’è tutto quello che non ho fatto:
un asterisco rimanda
ad un infinito esagerato
che può spiegare
il peso di tutte le mie parole
presenti e passate.


Fate largo per favore,
vorrei scendere.
All’imbocco delle scale
alzo e giro un po’ la testa:
qualcuno che mi voglia trattenere?


Volti bassi
-spenti-
illuminati sopra a strani aggeggi.


Scendo.


Dissolvo
-rossa d'anima-
in cieli pigri 
azzurro pioggia.
Ora 
mi abbandono al mio respiro.


Ora sono



Share |


Poesia scritta il 12/06/2019 - 16:45
Da Davide Bergamin
Letta n.138 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Bravo cinque più

Francesco Cau 12/06/2019 - 19:13

--------------------------------------

Complimenti di cuore

Mirko (MastroPoeta) 12/06/2019 - 18:46

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?