Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Storia di Mario...
Umanità...
Il signore delle ani...
Maschere...
INASPETTATAMENTE...
Se ami, Dio è nel tu...
Prigionia...
Le scorte...
Haiku Am...
Gelosia...
Con lo sguardo del s...
Il viaggio (poesia v...
Non chiedere grazie ...
Sopra le nuvole...
ESSERE UMANI Ess...
Cerca quella pace in...
ESSERE CREDENTE...
Dudù Concorso poesia...
Sarai per sempre la ...
Covid a dicembre...
Il senso della vita:...
FORTIFICA...
Il tempo in cui non ...
Mi imprigiona questa...
Lacrime di...
GIRANDOLANTI FLUSSI...
Orto speziato...
CELESTINO (dalla Ser...
MI SONO SVEGLIATA...
Occhi dolenti...
Geniale !...
Mettimi da parte...
Diatriba...
MONITO...
Sogno...
DAVANTI SAN ROCCO...
NON PER I NOSTRI MER...
In morte della giove...
Il viaggio (Haiku G)...
Mi hai accarezzato p...
Mattina...
Passerà...
6 poesie realizzate ...
HAIKU L...
ALI DI FARFALLA...
Il mio tempo...
Se potessi...
PER DANI...
Coronavirus...
Diego...
Pensami Ancora...
Amicizia...
Buon Viaggio...
La superbia fa dir...
Elucubrazione n. 7...
Bianchi pupazzi...
E......
Amo la vita...
PALESTRA...
occhi...
Volevo dirti...
Profumo di casa...
Giocare con la vita,...
Noi raccoglitrici de...
In viaggio...
Il viaggio (Senryu I...
18:16...
Notti insonni...
Un bel giorno d'esta...
MARCIAPIEDE...
l\'ULTIMO VIAGGIO....
LIBRO QUESTO SCO...
L'amore...
SPERANZE...
L’uomo per natura vu...
Le finestre degli al...
Errore in-convenevol...
A mia madre...
Con tutto l'amore ch...
Ciao Diego...
La ragazza selvatica...
Delicata...
MUSCHIO...
Tutti i santi giorni...
Vita...
QUANDO SI CAPISCE...
La viltà di un uomo...
La precarietà dell'u...
Al suono del vento...
Giuramento d’amore...
Gocce d 'acqua...
Ineffabile destino...
Il viaggio (renga, c...
Invito a cena...
Il presente disse pa...
Sonetto - Profondo e...
E' tempo di innamora...
Si apriva e si chiud...
Innamorato...
IL VIAGGIO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



The Bergen Belsen

Il freddo laido e serafico
di questo lugubre schermo
la fa da padrone;
mentre all'interno
di codeste mura,
non v'è altro che il pianto.
L'angoscia mi attanaglia,
nel mirar la gente, che
inconsapevole giace
sotto questo tetto comune, mentre
la strana quiete apparente
della nera Signora,
è l'unico filo di voce
che regna sovrano,
indifferente; serpeggiando
lungo le infinite vie
di questo orribile e
tetro luogo.


Share |


Poesia scritta il 21/11/2020 - 10:13
Da CIRILLO CARMINE
Letta n.51 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?