Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

TrAsPaReNzE...
Verso la nuova luce...
Giochi tecnologici...
IL VERO AMORE CRESCE...
Lo sportello dell'in...
Voglio sentire...
BRICIOLA...
IL RUMORE DEL ...
DONNA...
I ricordi fioriscono...
CENERENTOLA LA NOTTE...
Questa gioia nuova...
Chiarezza...
Intrighi...
L'eco del passato...
Scie tra questi fogl...
LA TRISTEZZA HA I TU...
Il mare in autunno...
Notturno Toscana...
Ho rinchiuso il poet...
SE L'AMORE NON E' UN...
Sovente è al crepusc...
La lampada d'oro...
Albert Einstein....
Quante ombre......
Ti amo...
Addio...
Foglie d’autunno...
Me so montato 'a tes...
L'impalpabile...
Attimo d'amore...
L'albero della vita...
Il Milite ignoto...
PRANZO INDIMENTI...
Amore silenzioso...
Haiku...
Chiedendo alla notte...
Incontrare te, è sta...
La bellezza delle do...
Cara mamma...
L'ETERNA LOTTA DELL'...
CARPE DIEM...
Nel Sole Ho Camminat...
25 miglia nautiche...
se chiudo gli occhi...
Tamara...
L’ESTASI E IL RIFIUT...
LA MIA MENTE NEI RIC...
Per Satana (con disp...
L'intento...
UNA BELLEZZA MATURAT...
Che i ricordi non si...
La ragazza madre...
I sogni non sono mai...
Un sogno vero...
All'amore per la pot...
Taglio e ricucio...
Fuori stagione...
-Haiku- è andata via...
Poi arrivi tu...
Gocce di vita...
Armiamoci ed entriam...
Senza passato...
L’Artista...
FUORI CATALOGO...
Ottobre...
E io sorrido...
Il sogno...
L'uomo è come la lun...
tu...
Davanti a un dilemma...
La cena delle beffe...
COLORA L'AUTUNNO...
PANCHINA...
CONOSCIAMOCI MEGL...
I'm...
La morte...
Il vento è più fredd...
Scriverò di te...
E'inutile...
Esiste un forte lega...
CIMICI CHE INVASIO...
ottobre...
Mele marce...
Molto e molto altro ...
Tace il respiro...
Vita e poesia...
Angeli custodi....
Madre dolcissima...
Re Conte...
GUARDANDO IN BASSO...
Siamo......
Avere la gioia nel c...
Sai cosa resterà...
Autunno...
IL PERDONO...
Puberale...
me ne vogl'ij luntan...
Dolore...
Ancora brilla il Sol...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Imparare dalla semplicità

Pensando al tempo passato e al modo di vedere le cose di quel tempo: oggi sono contento di aver capito che mi sbagliavo.
Pensavo di trovare la vera felicita in una buona posizione economica. Il lavoro mi permetteva di girare per l’Europa è oltre. Per anni ho esplorato paesaggi, mari, fondali, genti, culture: cosa avevo imparato? Niente, perché mi importava solo di ingrossare il mio conto in banca.
Tutto era dovuto, non mi mancava niente ma: mentivo a me stesso perché capii che mancava qualcosa: cominciai ad aprire gli occhi. Non so quante volte ho assistito a un temporale, a una tempesta, a un alba, a un tramonto! è senza che mi rendevo conto, che quello che cercavo: le avevo già, dovevo solo apprezzarle. Invece mi allontanavo sempre di più dalle cose importanti, come la mia famiglia, e ciò che ci circonda. Ero cieco, non vedevo niente di speciale, tutto era scontato tutto aveva un prezzo, compreso la felicità. Ma non capivo che la felicità non ha un prezzo, perché non si è abbastanza ricchi per comprarla o troppo poveri per non poterla cercare.
Cosa mi ha cambiato? Un giorno durante una immersione mentre scendevo sempre più giù: notai che anche il mio stato d’animo cambiava e non capivo il perché! cominciai ad ascoltare il silenzio, le bollicine dell’erogatore trasportate dalle correnti su uno sfondo blu notte, e con i raggi del sole che: accendeva per la prima volta una visione spettacolare. Invece di fare il lavoro che mi avevano commissionato: ascoltavo un silenzio armonioso… che entrava nella mia mente dolcemente come una carezza.
Ammiravo con interesse tutto quello che mi circondava! cominciai a avvicinarmi a dei fiori… li avrò visti tante di quelle volte! ma non mi hanno mai incuriosito, ora e diverso… ero attratto, estasiato da quelle meraviglie, li toccai, alcuni fiori erano rigidi e fragili allo stesso tempo, tanto che si sbriciolavano tra le mie dita, altri si chiudevano mentre li toccavo.
Non capivo cosa mi succedeva, ero in uno stato quasi confusionale, la parte rigida che ha sempre predominato: veniva sopraffatto da un nuovo sentimento, dall’umiltà delle cose semplici! scoprivo la mia fragilità… rischiai di annegare nel mio stesso pianto! avevo trovato la chiave della mia felicità.
è con l’umiltà che puoi vedere, apprezzare quello che la natura benignamente ci dona ogni giorno. Ho riflettuto molto su ciò che avevo visto e provato.
È da allora che la mia vita è cambiata! Ho imparato ad amare chi ci vuol bene senza aspettaci niente in cambio, e non prendere per scontato ciò che ci circonda ma: apprezzarle, solo cosi puoi assaporare il senso della felicita. Ringrazio Dio per avermi svegliato prima che mi addormentassi del tutto.



Share |


Racconto scritto il 07/12/2017 - 19:49
Da donato mineccia
Letta n.307 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


Grazie MARIA C. Scusa se ti ringrazio solo ora, i tuoi commenti sempre incoraggianti ed equilibrati doni serenità e voglia di scrivere. Un abbraccio

donato mineccia 09/12/2017 - 20:14

--------------------------------------

Grazie GIANCARLO per il tuo sostanziale commento

donato mineccia 09/12/2017 - 12:42

--------------------------------------

Mi emozionate con i vostri bei commenti,
vi abbraccio e un sincero grazie. A te
LAISA A. GRAZIA G. MARGHERITA P. TERESA P. PAOLO P. PAOLA S.

donato mineccia 09/12/2017 - 12:38

--------------------------------------

Donato è veramente toccante questo tuo,
è vero a volte non ci rendiamo conto, ci
opprimiamo, sbraniamo poi per cosa per capire che la la natura è un dono che non apprezziamo a pieno , sono felice che sei uscito da quel guscio

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 08/12/2017 - 17:41

--------------------------------------

L'umiltà non conosce nessuna forma di indifferenza ma agisce con il cuore...
essa vive nell'anima di chi si con la semplicità sboccia tra le fragranze di un'anima nobile.


E tu lo sei...ciao Donato caro
ti abbraccio forte e ti auguro una buona festività


Maria Cimino 08/12/2017 - 12:23

--------------------------------------

hai una penna magica bravo Donato 5*

enio2 orsuni 08/12/2017 - 11:59

--------------------------------------

Donato...che belle queste tue parole che scaldano il cuore, senza retorica.
Perche' si sente che arrivano dalla tua parte profonda, quella piu'vera.
Anche a me piace molto quello che scrivi, lo condivido.
5* di cuore

PAOLA SALZANO 08/12/2017 - 10:53

--------------------------------------

Bellissimo racconto finemente scritto,complimenti Donato 5*

Paolo Perrone 08/12/2017 - 08:25

--------------------------------------

Spesso le cose veramente importanti ,passano davanti ai nostri occhi, inosservate. Non è un caso che succeda qualcosa che ci faccia aprire gli occhi e ci faccia comprendere che ciò che cerchiamo lontano, spesso è vicino a noi, basta guardarlo con altri occhi.

Teresa Peluso 07/12/2017 - 23:40

--------------------------------------

Il risveglio della coscienza, quasi come l'illuminazione che apre confini sconosciuti dove l'amore è condivisione per ogni piccola cosa, e lì si nasconde il vero senso della vita!!!
Bellissimo racconto... ma, non avevo dubbi, ogni tua opera è scritta con il cuore e colma d'emozioni che commuovono in profondità. Un abbraccio Donato

margherita pisano 07/12/2017 - 22:54

--------------------------------------

Un bellissimo racconto di vita, intriso di saggezza e profondità.
Ti ringrazio

Grazia Giuliani 07/12/2017 - 21:27

--------------------------------------

chapeau, Donato
emozionante e condiviso...parola per parola
grazie per questa perla di saggezza

laisa azzurra 07/12/2017 - 21:22

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?