Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

haiku - in autunno, ...
mestizia di una tavo...
la Storia...
L’ESILIO DEL SALUTO...
l'amore...
PASSI...
Scrivi il romanzo ch...
Regali...
Un punto nel Sole...
C'è ancora tempo...
TI SENTO...
Cadute libere...
Haiku 2...
Romantica...
IL SUONO CHE ASPETTA...
Lo stegosauro...
NEL PROFONDO C' E...
Fiori di campo...
Sorella mia...
I sogni...
CONTRO LE REGOLE- Pr...
M'aggio 'a fa' ricov...
- Haiku - L'arcobale...
E CHE GRANDE SIA...
Una storia di paese...
Ieri ho sognato......
Certo che la sera qu...
visione...
Se tu sei qui...
Anime...
un equivoco?...
Ma...siamo sicuri?...
Chioggia...
FIGLIO...
La panchina dei miei...
Omologazione....
Componiti...
Marco 14:30...
RIFLESSI DI LAGO...
La felicità non può ...
IL PENDOLO...
LA DIGNITÀ SI DISTIN...
Effimera gioia...
Carlo Verdone...
Nessuno mi toglierà ...
E se per un momento ...
Preghiera a Santa Ma...
UNA SERA DI OTTOBRE...
EMOZIONI...
Canal Grande...
LO STUPIDO...
L'ORA DELL'AMORE...
FERVORE LATENTE...
Biondo Corsaro...
Cielo senza stelle...
Architetto...
E' inutile chiedere ...
Stò come una piuma a...
LA GAZZA LADRA IN CU...
La sensibilità è una...
Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...
SILENZIO...
Vuoto esistenziale...
Il “ primo amore “...
TrAsPaReNzE...
Verso la nuova luce...
Giochi tecnologici...
IL VERO AMORE CRESCE...
Lo sportello dell'in...
Voglio sentire...
BRICIOLA...
IL RUMORE DEL ...
DONNA...
I ricordi fioriscono...
Questa gioia nuova...
Chiarezza...
Intrighi...
L'eco del passato...
Scie tra questi fogl...
LA TRISTEZZA HA I TU...
Il mare in autunno...
Notturno Toscana...
Ho rinchiuso il poet...
SE L'AMORE NON E' UN...
Sovente è al crepusc...
La lampada d'oro...
Albert Einstein....
Quante ombre......
Ti amo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



IL CAPRO ESPIATORIO di Enio2

Da una leggenda bibbica è notorio
che un capro nero è simbolo di iella.
Se ci rifletto un po' sulla storiella
del capro nero, il capro espiatorio


mi accorgo che da quel tempo lontano
-e voglio dirlo forte o brava gente-
non mi pare che sia cambiato niente
da quel concetto dell'essere umano.


Umano? Fo per dire, ancora adesso
il bianco "l'uomo eletto?) sottomette
le razze nere che non son protette
da leggi che le ha fatte qualche fesso.


Questi neri che arrivano in barconi
stracarichi "pagando" questa gita
con la speranza di una nuova vita
noi li accogliamo perché siamo... "buoni ?"


Spesso succede ahimé, qualche naufragio
c'è un basines che per mero interesse
-per schiavizzarli, queste le premesse-
si precipitano tosto al salvataggio.


Per farli vivere sopra gli allori
li portano al lavoro di campagna
dieci ore al giorno. E, chi ci va guadagna
tre euro al di a coglier pomodori.


E tutto il resto, che non ha un lavoro
è costretto a rubare per campare
ma oltre la metà lo deve dare
al busines. Che vita di decoro...


Poi c'è di mezzo la prostituzione
che il busines gestisce meramente
mentre allo stato non gli frega niente
di chi gestisce la situazione


paga trentacinqu'euro la diaria
per ogni uomo a chi gli da ospizio.
Un altro busines redditizio
che come cibo gli da solo aria.


Ttornando a bomba, sul caprone nero
paragonato a questa nera razza
oggi non c'è nessuno che li ammazza
ma sempre capro è! Che non è vero?


P.S 35 euro al giorno pro capite uguale a 1000 euro al mese cioè, la metà di un pensionato al minimo. Il tutto viene gestito da gente che possiede decine diabitazioni se non di più
e li tiene ammassati in tuguri sfamandoli con meno di 5 euro al giorno.
Un bel guadagno a nostre spese non c'è che dire.
Il tutto inizia quando vengono anche costretti ad imbarcarsi poiché è un investimento sicuro. Io poi mi chiedo: daccordo che l'Italia è l'approdo più vicino ma come mai con questi gommoni dopo aver affrntato un mare, spesso burrascoso, vengono a naufragare proprio vicini alle nostre coste (e non prima) dove ancora prima che arrivino c'è già pronta la squadra di soccorso? Sarà tutto predisposto dall'inizio in Africa o da altri posti?
Ma i nostri politici non ne sanno niente, sono tutti innocenti...




Share |


Racconto scritto il 14/12/2017 - 10:37
Da enio2 orsuni
Letta n.258 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Dave, Giancarlo, Margherita, Laisa,grazia, Mirella. secondo il mio metro di misura la situazione è anche peggiore di quanto ho scritto.
ringrazio tutti sentitamente dei graditi commenti. uno a testa maschietti esclusi

enio2 orsuni 15/12/2017 - 10:55

--------------------------------------

Tristemente vera, nella sua drammaticità, e nei personaggi che da ambedue le parti ne hanno tratto certamente un business.. grande ..

Dave Giacobs 15/12/2017 - 00:56

--------------------------------------

be se corrisponde la tua è una grave denuncia,. ma questi pecoroni di italiani compreso me stesso non si informano

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 14/12/2017 - 21:31

--------------------------------------

Ciao Enio una poesia denuncia... vera sentita che attanaglia il cuore, ma dietro tutto questo c'è la cosa più spiacevole, la speculazione del tratto senza nome!!!
Tipico all'italiana!
Complimenti sei un grande sempre. Un bacio e un cielo stellato

margherita pisano 14/12/2017 - 21:26

--------------------------------------

È una vera indecenza, Enio
per giunta, tt italiana
Marenostrum? Altro che business

laisa azzurra 14/12/2017 - 14:46

--------------------------------------

ENIO...La tua osservazione è saggia e caritatevole da buon cristiano. Io non m'intendo di politica ma cio che vedo e leggo mi dice che tutto è una truffa e chi ne fa le spese siamo noi Italiani.Ho letto quando gli italiani erano emigranti in America o anche in Germania il trattamento non è che era diverso ci chiamavano topi...forse erano altri tempi. Oggi si potrebbe fare meglio per questa povera gente, senza dimenticarci dei terremotati ma questo è un altro discorso quello che invece si ripete sempre è lo sfruttamento selvaggio sulla pelle di certe classi indifese.
Tu mi dirai cosa si può fare? Aspettare qualche uomo intelligente e onesto che prenda le redini di questa begera politica e aggiusti un po le cose! Ma la vedo dura....
Ciao romano, "tiramo a campà" come diceva...oh l'ho dimenticato!!!!

mirella narducci 14/12/2017 - 13:57

--------------------------------------

Hai messo in poesia un fatto agghiacciante, sulle modalità di attuazione su questo, che è un traffico di esseri umani, per quanta fantasia possiamo usare sono sicura che la realtà drammaticamente la superi...
ma chi vuoi che ci racconti la verità???!!!
Bravo Enio
e un grande abbraccio

Grazia Giuliani 14/12/2017 - 13:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?