Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Parigi, Febbraio 194...
Passegiando la matti...
Rapporti Umani...
CUORE DI PIETR...
Non trovo....
Il cucciolo...
Promessa....
La domenica dei mort...
FRUSCIO DI FOGLIE...
Il sonetto dell'autu...
Quel momento in cui ...
Accomiato...
Il suo sorriso era c...
BELLEZZA PROVOCANTE...
E' la sera dei mirac...
PROFONDE FOLLIE...
Andiamo là...
Velate nubi...
Adieu...
L’ultima Volta...
Firmamento...
Tutto si trasforma, ...
La clessidra...
Respiro di vita...
Casuali parabole...
IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
Me ne voglio ì lunta...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Aquila

Da mesi ho imparato a spiccare il volo grazie a delle necessarie esperienze negative, volare per non guardare in basso e la bassezza di certa gente, volare sinonimo di progredire, volare senza che nessuno mi tappi le ali.
Giorno dopo giorno volteggio sempre più in alto, a volte sento degli spari, alcuni vorrebbero colpirmi e farmi capitolare a terra. Bah! Poveri illusi, non ci lascerò le penne tanto facilmente, tra l'altro con questi artigli oltre quell'afferrare tutto ciò che voglio, attraverso di essi, se occorre, sarò capace di difendermi e di lasciare il segno.
Eh sì, per una aquila come me gli artigli sono estremamente importanti, così come il becco, prodigandomi piuttosto a chiuderlo il più possibile per una questione preventiva e poi ci sarebbero gli occhi altra caratteristica degna di nota da tenere necessariamente bene aperti, in modo tale da aguzzare la vista prestando attenzione persino nelle più piccole cose.
Da oggi in poi l'aquila rappresenta e rappresenterà il mio animale simbolo: protezione, forza, mascolinità, saggezza, spiritualità nonché (pro)cacciatore di sogni e obbiettivi, tra cui diventare un O.S.S. (Operatore Socio Sanitario) non prima di cominciare dal gradino più basso cioè l'O.S.A. (Operatore Socio Assistenziale)
Avrei dovuto farlo molto tempo fa, purtroppo la cornacchia sbagliata che fungeva tra l'altro come uccello del malaugurio, lei, assieme a quegli uccellacci e uccellini, (no, Pasolini non c'entra) anzi, sarebbe più esatto dire avvoltoi che mi svolazzavano intorno, venni ahimè indirizzato male comportando una brusca frenata per non dire una orrenda caduta.
Si dice che ogni giorno rappresenta un'opportunità, ed infatti ebbi l'occasione giusta per mollare "al volo" cornacchia e relativi uccelli saprofagi trovando finalmente ossigeno oltre che il tanto cercato equilibrio.
Tra l'altro recentemente una splendida l'Araba Fenice ha fatto breccia nel mio cuore facendomi rinascere e a tal proposito un altro mio obbiettivo importante sarebbe quello di costruirmi un nido d'amore assieme a lei.
Troppi sogni da realizzare, troppi idee in testa, troppa libertà, troppa voglia di dare il massimo e troppa voglia di VIVERE!



Attualmente sto passando un periodo molto duro poiché mi cimento in maniera assidua per il conseguimento del primo step, vale a dire l’iniziale qualifica che mi sono prefissato in qualità di O.S.A. per non parlare dei dovuti studi e turni lavorativi non proprio comodi.
Non credo di essere mai stato in vita mia così tenace, così forte, così convinto, e non vedo l'ora di iniziare il tirocinio che si terrà tra qualche settimana.
Uno degli insegnanti del Centro di Formazione Professionale che sto frequentando, a noi corsisti, svariati giorni fa, ci riferì testuali parole:
«Ragazzi, comunicateci già da adesso le vostre taglie in quanto al più presto vi daremo le divise. Quello che vi raccomandiamo è questo: alla consegna delle uniformi da lavoro soprattutto per quando sarà, siatene degni e capaci!»
Io e gli altri compagni di corso ci limitammo ad annuire all'unisono in maniera entusiasta.
«Scusami, nel mio caso più che capace, preferirei rapace, posso fare una richiesta? Mi potreste dare una divisa personalizzata di colore verde con su scritto il titolo di uno dei più bei film con Clint Eastwood?» proposi col chiaro scopo di azzardare una battuta di spirito.
«Quale?» mi chiese con curiosità l'insegnate di fisioterapia.
«Dove OSAno le aquile. OSAno= OSA. Mi raccomando le tre lettere a caratteri cubitali!»
Mi è difficile raccontare le risate che echeggiarono per tutta l'aula.
«Siccome so che dopo l'O.S.A. desideri diventare O.S.S., scommetto che anche in quel caso vorrai un vestiario personalizzato, dico bene?» mi domandò ancora il giovane docente con una punta di ironia.
«Ebbene si" risposi con simpatica prontezza «divisa sempre verde con su scritto: O.S.S. - Operatore Socio Scilipoti»
Altre risate, altra energia e... W l'aquila che c'è in me!




Share |


Racconto scritto il 20/06/2018 - 07:57
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.89 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Grazie Paola, sono contento che questo mio testo autobiografico con humour ti sia stato gradito.
Per adesso sono aspirante Osa, il tirocinio (mi trovo in una Comunità Alloggio) mi sta andando alla grande, si, posso dire che quello che sarà il mio lavoro mi piace. Inoltre dici bene, sulla mia pelle ho provato cosa vuol dire essere nella parte dei deboli, sebbene adesso a distanza di molti anni, sono molto cambiato, senz'altro più forte e risolutivo.
Quindi questa sarà la mia missione!

Giuseppe Scilipoti 07/07/2018 - 19:17

--------------------------------------

Bello questo racconto, Giuseppe!
Mi è piaciuto come lo hai scritto e la grinta che metti nella tua vita!
È vero che sei giovane, ma non tutti i giovani si paragonano alle Aquile....
Per fare l' OSS occorre una buona predisposizione ad aiutare gli altri ed io penso che le tue pregresse esperienze negative ti abbiano indotto forse a voler aiutare chi ha bisogno.
In bocca al lupo per tutto!
Anche qui 5 *

PAOLA SALZANO 07/07/2018 - 19:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?