Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Infinito...
Dirti ciao...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Quiescente......
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
PER FAVORE,POETI...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...
Lira di Dio...
La dama...
Mattino...
Visioni d'Estate 201...
I miei castelli......
mi piace stare qui...
Inadatto...
RICORDI...
Una Corsa Speciale...
Lo scorrere dell\'ac...
Dove sei?...
L'addio...
Chiudi gli occhi, fi...
Haiku Nel cielo...
Una amicizia special...
L ' ultima Thule...
Al rincasar degli sb...
Gli anni vanno via e...
POETARE...
In riva al mare...
NON FRIGNARE PIÙ...
Ho bisogno di te...
IL QUINTO ANNIVERSAR...
Nello spazio senza g...
Io e l’estate....
Giovani...
Come rugiada...
Senso di colpa...
quando il tutto sara...
Tu mi colori la vita...
HO CONOSCIUTO L'AMOR...
L'inverno nel cuore...
L'AMORE...
Sul Meeting di Rimin...
NAVIGO DENTRO UNA ...
A RISCHIO DI COTTURA...
Fiordifragola...
L’Abete...
Uno scorcio di io(C)...
Ho cercato di amarti...
Non andar via...
Le esistenze non son...
L' AMORE SUL WE...
Un ombrellone...
Amore virtuale...
NUMMERI di Enio 2...
Sullo scoglio...
Er chiodo fisso...
Zacchete !...
Vivimi...
UN FIORE NEL CIELO...
AGOSTO...
Il Volo...
Punti di vista...
21 aprile...
I tuoi momenti...
Bugie allo specchio....
I figli piccoli sner...
In un giardino...
Il profumo della pio...
Come un \'albero...
PICCOLO AMORE...
Son fermo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ci sono sempre stato...

Adesso finalmente ho capito perché non amo particolarmente l'autunno. Presagio? Forse! Era una fresca mattina di ottobre,il cielo non prometteva nulla di buono, grosse nuvole grigie avanzavano minacciose, mentre in macchina la radio trasmetteva una canzone d'amore. Assonnato, come ogni mattina mi accingevo a raggiungere la sede del mio lavoro. Quel bacio veloce che ci eravamo scambiati, mi aveva lasciato una strana sensazione, chissà' poi perché, ogni mattina ti salutavo con un bacio per augurarti una serena giornata. Svogliatamente allungo la mano sul cruscotto per prendere il cellulare. Ma com'è possibile, ho dimenticato il cellulare a casa, devo assolutamente tornare indietro. Tu potresti leggere quei messaggi che non ho cancellato! Corro, corro più che posso, non posso permettere che tu abbia tra le mani, anche solo per un secondo, quell'assurda bomba ad orologeria. Faccio le scale di corsa, ho il cuore in gola. Apro la porta, il cellulare e' lì' sulla scrivania di cristallo, appoggiato su un foglietto dove a caratteri cubitali leggo: "Come hai potuto?". È vero amore mio come ho potuto farti questo? Come ho potuto dimenticare tutto quello che ci ha sempre unito? Sui vetri incomincia il ticchettio delle lacrime di quei nuvoloni minacciosi, mentre le lacrime cominciano a bagnare il mio viso. Sono riuscito a sporcare il nostro amore, quell'amore che è cresciuto insieme a noi, un grande amore fatto di complicità, quella gioia che mi riscaldava il cuore quando il tuo sorriso esplodeva all'improvviso su quel tuo viso. In quell'istante tutto ritornava com'era, quella bolla virtuale improvvisamente mi scoppiava intorno, lasciando il nulla. Una sola certezza, non potevo perderti, tu c'eri, tu c'eri sempre stata, il mio cuore non aveva mai smesso di amarti, i nostri cuori hanno continuato a battere all'unisono, i battiti erano solo più silenziosi, non facevano più rumore. Non mi basterà tutta la vita per dimostrarti il mio immenso amore, lotterò fino alla fine dei miei giorni per darti tutto ciò che meriti. Amore mio avevo solo dimenticato di ascoltare il mio cuore. Io ci sono sempre stato... e ci sarò per sempre.



Share |


Racconto scritto il 17/07/2018 - 20:57
Da Daniele Liotti
Letta n.100 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Bellissimo
Sono cose che accadono forse proprio per riscoprire i sentimenti veri
Complimenti

laisa azzurra 18/07/2018 - 08:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?