Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

haiku - in autunno, ...
mestizia di una tavo...
la Storia...
L’ESILIO DEL SALUTO...
l'amore...
PASSI...
Scrivi il romanzo ch...
Regali...
Un punto nel Sole...
C'è ancora tempo...
TI SENTO...
Cadute libere...
Haiku 2...
Romantica...
IL SUONO CHE ASPETTA...
Lo stegosauro...
NEL PROFONDO C' E...
Fiori di campo...
Sorella mia...
I sogni...
CONTRO LE REGOLE- Pr...
M'aggio 'a fa' ricov...
- Haiku - L'arcobale...
E CHE GRANDE SIA...
Una storia di paese...
Ieri ho sognato......
Certo che la sera qu...
visione...
Se tu sei qui...
Anime...
un equivoco?...
Ma...siamo sicuri?...
Chioggia...
FIGLIO...
La panchina dei miei...
Omologazione....
Componiti...
Marco 14:30...
RIFLESSI DI LAGO...
La felicità non può ...
IL PENDOLO...
LA DIGNITÀ SI DISTIN...
Effimera gioia...
Carlo Verdone...
Nessuno mi toglierà ...
E se per un momento ...
Preghiera a Santa Ma...
UNA SERA DI OTTOBRE...
EMOZIONI...
Canal Grande...
LO STUPIDO...
L'ORA DELL'AMORE...
FERVORE LATENTE...
Biondo Corsaro...
Cielo senza stelle...
Architetto...
E' inutile chiedere ...
Stò come una piuma a...
LA GAZZA LADRA IN CU...
La sensibilità è una...
Volerò...
lei scoprì le spalle...
La maschera di Hallo...
16 Ottobre 1943...
Di notte...
L'inciso e i lillà...
Natale a Auschwitz...
Il sole è un grande ...
Dici…...
TEMPO...
I SOGNI CHE NON HO F...
Passa il tempo...
SILENZIO...
Vuoto esistenziale...
Il “ primo amore “...
TrAsPaReNzE...
Verso la nuova luce...
Giochi tecnologici...
IL VERO AMORE CRESCE...
Lo sportello dell'in...
Voglio sentire...
BRICIOLA...
IL RUMORE DEL ...
DONNA...
I ricordi fioriscono...
Questa gioia nuova...
Chiarezza...
Intrighi...
L'eco del passato...
Scie tra questi fogl...
LA TRISTEZZA HA I TU...
Il mare in autunno...
Notturno Toscana...
Ho rinchiuso il poet...
SE L'AMORE NON E' UN...
Sovente è al crepusc...
La lampada d'oro...
Albert Einstein....
Quante ombre......
Ti amo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Piazzetta Gattamelata

Dal long playng di Gatto Pardo nel giradischi…


Avrei dovuto capirlo fin da che
giocavo gattoni con il mio gattiger
insieme al nostro supergattone Neve.
Papà metteva il costume giallo-grigio
da supereroe e alle prime luci usciva
con un bacio e il passo lieve…
Per non svegliare me e la mamma,
gatton gattoni fino al gatto delle nevi.
Lo seguiva Neve con agilità gattesca
fin nel vialetto per guardarlo andare
via, poi rientrava dalla gattaiola.
Un fragore come di saracinesca
ci svegliò un giorno… un trapestio,
e da quel giorno non rientrò più.
Non sapemmo mai, ma il rigattiere
giù all’angolo non mostrò più da allora
in vetrina la sua preziosa mazzagatto.
Stavamo in alloggio da un ex berroviere
finito in gattabuia, un bugigattolo, ma poi
papà fu trasferito tra Gattinara e Gattico.
E mi regalò gatto Mammone, spaventoso!
Perché spelacchiato e monocolo, ma
un gattino tanto dolce da render gattofilo
anche il più elurofobico acrimonioso.


…alle hit parade di Oscar su musicassetta nel walkman


Qui abitavamo in una vecchia
casa vicino a un prato di gattaie…
quanti calci al pallone e pisolini
all’ombra del grande gattice.
E quanti tamagotchi ho fatto
morire con i miei modi adagini.
Stavamo proprio bene, ma poi
un giorno il capogatto di mamma!
E la lunga degenza in ospedale.
Anche lei non è più rientrata.
A papà offrirono il distaccamento
a Lampedusa come ufficiale.
Mi piacevano sia i gattinaresi che
i gatticesi, così restai in vicolo Gatto.
Anche perché m’ero fatto degli amici
e andavo al liceo “Giuseppe Tomasi”.
Poi conobbi la tua mamma in ferie a
Gatteo Mare, e vi piantammo radici.
Gatto Mammone si trasferì da papà
perché lei soffriva di ailurofobia.
Ma era anche una gattamorta, e una
notte aggattonando ci lasciò da soli…
Ma oramai siamo gatteesi tu ed io.
Ricordo ancor quegli occhi color laguna
da gatta ci cova quando vide l’occhio di
gatto col suo gatteggiamento, che le donai.
Ma tanto va la gatta al lardo che il mattino
dopo non trovai più le sue cose: avrei dovuto
capirlo che ogni bagatto soffre di gattipardismo,
anche se solo degli arcani minori del destino.




Share |


Racconto scritto il 08/10/2018 - 18:08
Da MastroPoeta 75
Letta n.43 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?