Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sera di primavera...
ciclo vitale...
Haiku... caudato...
Non un minuto in più...
Oltre la vita...
...che non fossero r...
Era una stella...
Da un rifiorire di m...
PRIGIONIERO DELLE MI...
Basket (così è la vi...
Quella primavera...
Ricordi...
Il Carbonaio mio Pad...
Un amore a Venezia...
Un mondo d'amore...
La pace nell'anima...
Ci sono anime talmen...
Fratellanza...
fine...
Argento...
METEO STABILITA' CON...
Il giardino dei rico...
Tutto in una notte...
Piove sole sopra di ...
Tramonto....
Una punta d’inchiost...
Semenza...
Haiku 6...
Cuore...
Come un girasole...
Melodia...
Caffè amaro...
Voicu, il vampiro...
LA PRIMAVERA...
Ad Angela......
Al ristorante.......
Haiku 3...
Libera, vorrei......
Corolle...
Passione...
No english, no party...
Sogno...
TRE CROCI...
Aridi deserti...
Morte...
UN QUADERNO A RIGHE...
Ali di angeli...
il risveglio della c...
PER LUI E LEI TRA FA...
L’orgoglio spesso co...
Racconto in tre righ...
Il mio melo...
NON MI BASTI MAI...
IL DESTINO...
La primavera...
E' difficile unire l...
DialogicaMente...
Haiku nr. 6...
Finiamola di essere ...
NOTTI DI LUNA PIENA...
Quando mi doni le gi...
Avanti...
Respice post te. Hom...
La mano...
DA GRANDE...
Ricordi che tornano...
Mi hai amato...
E' di costoro la col...
Legend - Parte 1...
Transumanesimo...
RAFFICHE...
Haiku 2...
Lungo la ferrovia...
..io nasco, è primav...
LUNA...
Per non dimenticare...
Santa Rita da Cascia...
Italiani...
la luna stanotte...
Manchi...
Perfida nostalgia...
Il maestro non veden...
RE (A MORRIS)...
Fissando il mare...
Viatico...
ED IL CUORE IMPARO' ...
VORREI FARE CON TE L...
Il risveglio...
In un battito......
Le cicale di Ulisse...
Le Grida del Prima e...
Sviste temporali...
I CAPPONI DI NONNA G...
Voglio fare con te l...
TRISTEMENTE...
La ragione del cuore...
Haiku 1...
Un Mondo che muore...
Volontà....
Oggi è uno di quei g...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sensazioni uniche seconda e ultima parte

Quest'anno ho preferito fare metà percorso e cioè dopo l'esibizione in piazza Santorelli poi proseguire fino a Piazza Marconi anche se l'idea iniziale era d'incontrarmi con il gruppo davanti alla statua di San Pio come i primi anni (2015-2016) nel 2017 sono partita dalla palestra con tutti.
Il motivo è stato di non sudare molto con il movimento del ballo durante il percorso e poi si sarebbe raggelato con il freddo della serata invernale e per evitare conseguenze di salute.
Così sono andata ad attendere l'arrivo dei Babbi Natale in sfilata davanti al Brodway piazza Santorelli che è stata una scelta eccezionale perché mi ha permesso di vivermi una scenografia differente da quella degli anni precedenti... Ho visto gente che passeggiava e si indugiava a guardare la signora vestita da Babbo Natale ( la sottoscritta) e poco prima che giungesse il gruppo di ballo ho notato che c'erano soltanto poche persone ferme ad attendere ma in pochi minuti, come per magía, gremita di gente che fa da quadrato intorno alla strada della Piazza e tantissimi spettatori attenti a coloro che hanno preparato tanti balli ed è giunto il momento di condividere le emozioni.
Sono arrivati in trenino srotolandosi, portando allegria tra la gente... Qui ho rivisto la bimba della palestra che mi guardava felice... le ho chiesto : "Sei contenta di rivedermi?" - Siii, ha risposto...
Che cari i bambini si affezionano a noi adulti, basta una parola, un sorriso per donare loro sicurezza e amicizia.
È arrivato il momento clu della serata e Teresa annuncia il ballo dedicato a coloro che non sono più tra noi e prima esprime un lungo suo pensiero.............................
Poi i balli delle bambine che hanno suscitato ammirazione e tanto cari i piccoli Mario e Tommaso che hanno conquistato tutti i presenti.
Avevo già ballato con le mitiche il ballo di gruppo "duro y suave" che avevamo preparato con mille sensazioni nell'anima ma per me è passato tutto in secondaria importanza, anche se sono tanti i motivi per gioire pienamente poiché il ballo è riuscito ottimamente, ma all'udire le parole pronunciate da Teresa le ho ricollegate al sogno e a ciò che stava per accadere in quella piazza... Ebbene lacrime sono iniziate a scendere e solo la magía dei sentimenti esiste in questi momenti...tanto è vero che hanno parlato gli occhi dei presenti e lo snodarsi garbato ed emozionante dei ballerini al soave suono di Adagio.
.... Continua
[21Ultima parte...
... Poi ci siamo inseriti sul percorso della II parte della serata, verso il corso dove c'è stata la coinvolgente zumba fitness, successone assoluto che ha coinvolto molte zumbere della Free Dance.
Mentre si prosegue per piazza Marconi mi dà la mano il piccolo Tommaso e vicino Mario alla mano di Silvana.
Anche in piazza Marconi tanta tanta gente sia i nostri parenti che chiunque si è voluto aggregare alla festa dei Babbi Natale 2018 che ormai è alla VIII edizione e fa parte pienamente della tradizione del mio paese Santa Croce di Magliano. Dopo aver vissuto questa magnifica esperienza
ho compreso ulteriormente quanto sia importante creare questi eventi e ammirare coloro che ci credono e si battono per far trascorrere attimi di allegria e spensieratezza alla popolazione in una società che tende sempre più all'isolamento di ogni singola persona.
Un'altro importante motivo consiste nel vedere i bambini e gli adulti, i giovani sorridere e rispettarsi in un contesto in cui fantasia e realtà si fondono.
Tanti i balli di coppia, quelli dei competitori, sempre molto bravi, i bambini più piccoli che hanno emozionato per la loro eccellente preparazione.
Insomma tanta partecipazione, divertimento e commozione per concludere la serata con la sigla più espressiva della felicità e cioè la canzone di zumba fitness "Contento" che ci piace tantissimo e il maestro Francesco ha coinvolto tutti gli allievi della scuola di ballo Free dance dai 3 ai 62 anni ahahaha io compresa....
Foto, video, selfies, saluti, sorrisi, occhi lucidi, lacrime espresse e represse e chi più ne ha più ne metta ma è sicuro che c'è stato un mix di emozioni vissute da tutti gli intervenuti e i partecipanti.
Al ritorno a casa ho sentito la necessità di esprimere la mia gratitudine:
- Teresa mia carissima, maestra e amica, grazie per le emozioni che ho vissuto durante lo svolgimento di questa edizione sono indescrivibili e inenarrabili!
Credo nessuno, oltre te, mi può comprendere e con Adagio ho pianto con un'emozione dentro che sono stata scelta per viverla intensamente e non so ancora il perché...ma il mio amico dottore afferma che le cose accadono e basta! "Il perché è una richiesta lineare...noi siamo multidimensionali" (cit. T. A.)... poi ci racconteremo i dettagli...
-Teresa : "Sì cara... grazie a te di tutto. Sogni d'oro ".
Serena notte....



Share |


Racconto scritto il 08/01/2019 - 11:19
Da Elisa Mascia
Letta n.97 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?