Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ringraziamento...
HAIKU G...
CERCO...
ATTIMI DI LUCIDITÀ...
Scrivere....
La felicità non ha u...
200 PAURE ED OLTRE...
Lettera ad un immens...
Un diverso atteggiam...
Una rosa di notte...
Haiku 9...
Non so se sia giusto...
LETTERA A MIA MAMMA...
A quest’ora le nuvol...
E poi cadi......
L’occhio Destro....
RICORDO DEL PRIM...
Fiume...
GIORNO NEBULOSO...
Messaggio in bottigl...
PER TE...
EUROPA...
La notte alle porte...
Un bambino mai nato...
Scrivere dislessico...
PORTAMI NEL TUO MON...
Le parole che.mancan...
Quand\'è che riuscia...
A mia madre...
PRIMAVERA...
Svanisci...
Ics...
Lacrime di nostalgia...
Come stai...
Come volevi tu...
PREGHIERA DI UN BAMB...
Duetto verde bottigl...
DIMMI...
L’importante è esser...
Non dimenticarmi...
BAGNO A MEZZANOTTE...
ARMIAMOCI DI AU...
Haiku 3...
Impara a respirare...
LA TRAGEDIA DELLA VI...
tramonto di maggio...
Cap 4. I Delitti Del...
TU LA CHIAMAVI MAMMA...
Sei tu soltanto...
IL suonatore di seni...
Scomparsi...
Giorni amari...
Realtà Surreale...
Chi sono?...
Lontano è qui?...
Stella Regina (filas...
Bali...
SE POI ANCHE IL CIEL...
Libertà e finzione...
Addio...
Tu che vivi nell'ing...
Sto bene...
Nel segno del cancro...
Universo...
Haiku L...
C'era una volta......
Il volo del Gabbiano...
Tra cento anni…...
Febbre...
Primavera montana...
Haiku c...
ASPETTARE...UN ABI...
Ritratto...
I commensali...
La voce del silenzio...
La burba...
Portami dove sei fel...
Senza timore...
VITA DA NONNO...
Haiku 6...
Il mugnaio...
ANIMA NUDA...
...di lei con me...
Nonostante tutto...
IL CUORE DEL RE...
Manca...
Nessun verbo...
Se la passione è il ...
In immensità di sogn...
a giovanni falcone...
VORREI PARLARTI...
Due vecchie amiche...
Il volto di mia madr...
COME SPIGA...
Cresce bene il bambi...
Di te...
Solo un sorriso...
LA REGINA MORGANA...
Temo la morte come l...
Chiesetta di San Gio...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Amarti in silenzio.

Vorrei vivere nella sincerità delle tue parole, credere che sarò sempre un passo avanti a qualsiasi distrazione ti giri intorno, portare con me il tuo profumo da Roma a Shanghai, amare per tutti e due anche se i cuori di entrambi li tieni tu, chiusi a chiave dentro qualche cassetto.
Come ci si sente quando si prendono il meglio di te? Come ci si sente quando non ti viene dato nulla in cambio, nemmeno il loro peggio?
Vorrei non doverti chiedere di più, amarti in silenzio regalandoti sguardi e piccole attenzioni, mentre tu prendi tutto lasciandomi solo un freddo abbraccio.
Ho sempre pensato che l'amore si fa in due, che quando decidi di donarti non pretendi niente in cambio, eppure l'ottieni lo stesso perché anche chi hai vicino vuole essere il tuo regalo, che quello che semini raccogli, insomma.
Ma quando diventi tempesta nessuno si rende conto che prima eri una semplice pioggia che aspettava invisibile, in un angolo, l'estate. Nessuno pensa che hai aspettato con tanta pazienza, ma che il calore che hai seminato non è tornato indietro mai.
Credevo che l'amore fosse fuoco, caldo e pericoloso, invece forse è il freddo incessante che non permette al ghiaccio di danneggiarsi, di sgretolarsi, di rompersi.
Vorrei non subire il caldo deserto delle tue parole, delle tue dimostrazioni, delle tue reazioni e avere finalmente freddo.
Freddo da perdere il fiato perché gli amanti non hanno bisogno di parole, freddo da tremare per poter stringersi sempre un po' di più, freddo da apprezzare l'estate e regalarsela, insieme, ogni giorno.



Share |


Racconto scritto il 09/03/2019 - 15:19
Da Martina Ciano
Letta n.126 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Bellissimo stile prosaico!

John Sirrom 10/03/2019 - 01:06

--------------------------------------

Bel racconto. Veritiero e piacevole. Mi compiaccio.

Ernesto D'Onise 09/03/2019 - 20:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?