Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

C’era un ometto...
Gocce...
A nord di Granada, a...
Un abbraccio sincero...
Haiku...
Momento...
Nemesi...
fazzoletti di nuvole...
Quel che di te...
Le cose semplici....
DONNA ALLA FIN...
Haiku VIII...
Ombre...
Dormi serena e calma...
Affiora un pensiero ...
Quando il giorno app...
NOTRE DAME...
Perduto amore...
Reminiscenze stilnov...
L\'essenza della vit...
Al tramonto sposi...
In panne...
Haiku 5...
MIO CARO AMICO OSCUR...
Pietra Rosa - Storia...
I libri scolastici...
SOLITUDINE...
Nelle mani del conci...
Il dolce sapore del...
IDDOCCA...
Nella tua mano...
Perché...questa vita...
Danza...
ADOZIONE...
Pace...
IL MESSAGGIO PASQUAL...
I fiori trasparenti...
Amor...
Il matusa innamorato...
Sindrome di Guillain...
Passione...
Pasqua...
Il canto del Servo...
Nuovo anelito...
L'urlo di Cristo...
PADRE...
LA GIOSTRA...
Passaggio...
Fra il silenzio e la...
Alba...
Via Crucis...
The Cards of Life...
Il pittore profeta...
Nostalgia...
L'abbraccio...
L'ottavo vizio...
Haiku 4...
panchina...
memento...
'Na stella che sfavi...
OASI...
Voglio che tu sorrid...
Dammi La Pace...
Haiku 3...
Avevo conosciuto all...
Mai...
POVERO CRISTO...
Tra le luci dell’alb...
SOLO UN TATUAGGIO...
Orizzonte...
Vicoli...
Vivo...
Omnia...
UN AMORE SPECIALE...
UN GIORNO LE DIRÒ...
NON DIRMI...
Insieme...
QUANDO DOMANI......
Coraggio...
SOLITUDINE EMOZION...
Dicono le gargolle...
Pasqua che verrà...
Viverti ogni tuo ist...
Come ogni volta (ded...
#4...
CREPUSCOLO...
Alterata coscienza...
Anima spezzata...
Venerdì Ore quindici...
IL GATTO...
Haiku a...
Le cose che ci siamo...
Il telefono (second...
Emozioni...
VIVRAI PER SEMPRE...
La terza età...
Haiku 3...
Haiku D...
Una finestra illumin...
Brucia la storia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



tempo fa

"Davvero, vorrei incontrarti…vorrei capire se quello che provo è realmente così intenso…
È, come dire, una sorta di arrampicata, sulla vetta di una montagna, per lasciarsi avvolgere dalla nebbia…ecco, io ora mi trovo, confusa e distratta, nella nebbia, senz'orientamento, senza comprendere.
Ho bisogno di capire cosa c’è oltre, oltre le parole, oltre quest'emozione d’altri tempi…epistolare, senz’altro che una vaga idea l’uno dell’altro. E’ poi guardare giù ed osservare il paesaggio, un precipizio o una scala verso il cielo...
troppo smielata, lo so, ma vorrei...."


"Va bene, se lo vuoi davvero….
Ma ti avverto, sarà come la “bella” principessa che incontra la bestia"


"Immagino la Bella non sia tu...ah ah ah ah....beh, non mi interessa il tuo aspetto, desidero guardarti negli occhi"


"Ok, ok....quando?"


"Non so dimmi tu…"


"adesso!"


"Ora? Ma sono in ufficio e tu sei lontano…"


"sono a lavoro anch'io ma dammi un indirizzo, metto il navigatore e sono da te"


"Ma veramente? Oddio, sono emozionata"


"Anch’io"


"Va bene, allora… vediamoci lì, dove ti ho scritto. C’è un ristorante con un parcheggio abbastanza capiente. Come ti riconosco?"


"Ho la macchina che ti ho scritto. Quando ti vedrò arrivare, farò in modo di farmi riconoscere…"


"Già, vero. Tu conosci il mio aspetto"


"Si e se anche non lo conoscessi, ti saprei riconoscere....."


****


Un incontro al buio in una mattina d’estate tra una donna sposata e un uomo impegnato, due perfetti imbranati, due anime, due uccellini spauriti che si conoscono da un tempo infinito


già, un incontro di anime....cos'altro, altrimenti?


Lei lo guarda, lo riconosce


Forse è la bestia, si, ma i suoi occhi abbassati, timidi, insicuri non tradiscono l’anima buona, senza difese...


Attimi,


e poi altri incontri, puliti, fatti di sorrisi e parole, rassicurazioni e ....sudore


Incredibile quanto si sudi d'estate quando si è emozionati, secchiate d'acqua distillata dalla purezza di una pelle che non vuol far male, che non può far male, che preferirebbe morire piuttosto che far del male....all'altro, a chi non c'è, a chi dovrebbe essere al suo posto


Attimi,


attimi intensi, nobili, senza quasi sfiorarsi, fatti di sguardi e abbracci, di parole taciute o sussurrate per non fare rumore perché l'emozione è come un fiore di vetro…


...c’è, ma basta un soffio perché appassisca


****


"Posso abbracciarti?"


"E me lo chiedi?"


"Starei così, accucciata tra le tue braccia per tutta la vita…."


"Ed io non chiederei altro dalla vita, Vita Mia…."


****


ma la vita ti conduce su binari diversi, o magari su quei binari ci sei sempre stato, ed anche se continui a guardare alla tua destra, verso la sagoma di quel pensiero fisso, non riesci più a sfiorarlo perché è stato un "attimo" e lui viaggiava nel senso opposto, due direzioni verso la nebbia.
….e allora, si, torna la nebbia e tutto si fa cupo, come fuliggine, copre i corpi e gli occhi, finanche il cuore.


pulsa….


Il cuore pulsa all’unisono perché la connessione non è solo emotiva, ma fisiologica.


e continua a pulsare, ma sotto la maglietta azzurrina, sintetica e sudata, il battito è artefatto, di silenzi e paure, celate dal nylon, dalla maschera che "indossi la mattina e non riponi che nei sogni"


Le principesse hanno una propensione ad adeguare la loro respirazione e il loro battito cardiaco a quello della bestia…


L’empatia di una principessa…fino al sacrificio


ed il silenzio tra le mura della tua casa perché non c'è nulla da dire e nulla per cui chiedere perdono


è solo....emozione


****


si, lui era la bestia, ma aveva avuto gli occhi nei suoi occhi in quell'attimo esatto di parallelismo, senza punto di congiunzione alcuno...


e lei, la principessa, ha cominciato ad avere gli occhi tristi e tristi le parole fin quando ha compreso che non c’è sacrificio che possa mitigare le paure, che non c’è bellezza che possa attraversare l’inerzia di un divano sfatto, non c’è armonia che possa restituire dignità ad uno zerbino consumato.


I piedi di lei, principessa, l’avevano attraversato, senza calpestarlo, scalzi, a mostrare le sue difese, indifese... nelle mani di lui...


ma lui, lo zerbino o la bestia, stupito e disorientato, non poteva comprendere perché qualcuno volesse prendersi cura di lui


o forse no? la vita è confusione...l'emozione è disorientamento, irrazionalità, sogno ed incoerenza


ed è molto più onorevole e meno oneroso che si rinunci alla felicità perchè la propria felicità di un'anima semplice, non può sopravvivere all'infelicità altrui.


chi può biasimare chi? Lei, no davvero.


quegli occhi tristi riversi infine sul tappeto, calpestato e bistrattato
ed un treno che ha percorso quei binari, ignaro dei due viaggiatori, senza bagagli che non fossero gli occhi...


….come i suoi occhi


****


Ma gli abbracci, quelli veri, che scaldano il cuore, lei sa, solo un principe glieli ha donati e non c'è bisogno di parole sussurrate di fiori di vetro. continua a donarglieli, senza nulla chiedere, con la sola promessa di un amore senza confini, oltre la vita…..dolce è l'amore che non si chiede
dolce e prezioso è lo sguardo di chi non si stende ai tuoi piedi, ma ti erge a Regina.


Si, davvero, strana è la vita...


"a volte, occorre che qualcuno decida al posto tuo che tu sia felice….."


- "ed io in quell'abbraccio....


....io, ci voglio morire"



^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^


racconto ispirato da:


"Tempo fa"


di Grazia Giuliani


che qui desidero ringraziare per aver accettato
ed aggiungo:
"le radici penetrano nella terra e, senza tregua, cercano di raggiungere l'acqua...
se l'acqua è pura, l'albero godrà di anni e stagioni di Armonia con le sue "braccia" protese verso il cielo...questo è l'Amore"




Share |


Racconto scritto il 09/04/2019 - 18:03
Da laisa azzurra
Letta n.203 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Ho letto con emozione questo racconto... e mi sono immersa nei ricordi di un'estate che... Bellissimo Laisa

Margherita Pisano 11/04/2019 - 21:39

--------------------------------------

Che belle sensazioni un racconto molto bello

Barbara Lai 11/04/2019 - 12:44

--------------------------------------

Semplicemente... meravigliose, un opera che appassiona, un armonia di belle sensazioni... brave. 5+5* si può fare?

donato mineccia 10/04/2019 - 17:04

--------------------------------------

Wow...ragazze, siete una più emozionante dell'altra. Ho letto in sequenza i due componimenti e tra donne ci si capisce...
La nostra vita è fatta di emozioni, altrimenti non sarebbe vita e ognuno di essa ha un senso...
Laisa, in questo racconto, che resta tale, hai messo a nudo la tua essenza e sei stata brava a trasmetterla attraverso le parole.
Molto bello, così come è sempre bello leggervi!

PAOLA SALZANO 10/04/2019 - 16:41

--------------------------------------

...grazie amici
Forse, è un po' pesante e troppo lungo, ma le emozioni, quando fortemente vissute, a prescindere da chi o cosa, vanno espresse in tutta la loro interezza.
Buona giornata


laisa azzurra 10/04/2019 - 10:21

--------------------------------------

Dialogado racconto. premia la bella scrittura..complimenti Laisa

Salvatore Rastelli 10/04/2019 - 08:16

--------------------------------------

Non so cosa dire, e non mi capita spesso. Con le parole di solito ho familiarità...ma questo racconto è qualcosa di incredibile. Non solo la conferma che Laisa sei la mia scrittrice preferita, ma ora dovrò mettere da parte la paghetta per comperarmi anche i libri di Grazia...

Mastro Poeta 09/04/2019 - 20:47

--------------------------------------

Care ragazze: ed io tra di voi...ricordate quella famosa canzone di Charles Aznavour o siete troppo giovani ?
Che volete vi dica un lettore? Io tra di voi vi abbraccerei entrambe. Questi scambi culturali sono stati sempre la mia passione. Ad maiora!

Ernesto D'Onise 09/04/2019 - 20:40

--------------------------------------

Laisa, vedi, ho fatto bene ad averti passato il testimone, ne è uscito un fiume in piena... un'ondata dolce ricca di sensazioni, da rileggere perché denso e, a tratti mi ha tolto il respiro...
Grazie, sei meravigliosa

Grazia Giuliani 09/04/2019 - 20:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?