Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Cogli...
Ovunque ci sei tu...
Sensazione dell'acqu...
Un grande uomo...
Eterea...
Torpiloquio d'ali bi...
Qualche volta...
e la barca......
VORREI TORNARE IN RI...
MENO MALE...
Solo fino alla pross...
COME UN GIRASOLE...
La donna del dipinto...
Silenzio...
Tessitura...
TRISTI PRESAGI...
Siamo sassi lanciati...
Pietre...
LETTERA APERTA A GR...
Temporale estivo...
Mi vesto di te......
Rame invecchiato...
Al mio mare...
Chi vive nella pace ...
INQUIETUDINE...
Essere superficiali ...
La solidarietà femmi...
Cosa ci rende forti?...
SCRUTATORE...
Ascolta la voce dell...
Il sogno e la voce...
Essere gentili col p...
Rovescio...
Istantanee...
Abbracciami...
ARCHI DI PASQUA DI S...
A mia figlia...
L'apparenza inganna...
Goccia di mare...
Zombie...
Per cercare di capir...
HOMO LUDENS...
Nel DNA della pioggi...
La giostra...
Emozioni...
Le donne non sono ba...
Il dono del tempo....
Ancora tra te e me...
EUROPA...
Buttati......
Che voglia......
COME CI CAMBIA L'ATT...
Per caso, il tuo sor...
MIO CARO AMICO CHECC...
Il tuo veloce volo...
AMORE IMPOSSIBILE...
Sogni di gloria...
Come si cambia...
Follia dantesca...
Scrivo poesie per sa...
Placida...
Girandola d'acqua...
Luci sul mare...
un abbraccio che sa ...
Al Volo.......
Dal mare...
È tutto lì. Con chi...
Parliamo di pace...
Il gelo del verno...
IL PRIMO BAGNO...
Gaia...
Marea...
Io e la luna...
Al Mare...
FUGGIAMO O RESTIAMO?...
Con prudenza...
La sorpresa...
In via del Sandalo (...
Mia Signora della Te...
Sei solo...
VILLA DORA PAMPHILIJ...
Non ricordare Non di...
COSA SONO PER ...
La farfalla ( Storia...
Come un'onda...
Arsenica (Logica o p...
AMAREZZA...
Rosa di monte...
Haiku...
La nera donna...
IL POETA 2...
Quando ricevo un don...
tu mi senti...
Ah...l' amore!...
La chiave della feli...
La Maschera...
Il lago incantato...
Il passato...
Io e il Mare...
L esule romantico...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Il piccolo aereo rosso

"Per un bambino la realtà non importa, perché sarà sempre accompagnato durante i suoi giorni dalla sua immaginazione.
Piccolo racconto natalizio."



Mancano pochi giorni a Natale e una volta giunti ai parcheggi del centro commerciale dopo l’acquisto dei regali, io, mia moglie Francesca ed il nostro piccolo Calogero di sette anni, siamo pronti per ritornare a casa.
Accendo la radio e proprio adesso trasmettono "Happy Christmas" dei Pooh, che per il sottoscritto a distanza di molti anni le note non perdono neanche minimamente la loro magia.
L'allegria e l'atmosfera natalizia ci hanno letteralmente contagiato, tra l'altro ieri pomeriggio all'agenzia dei viaggi abbiamo prenotato per una settimana bianca in Austria, di cui non vediamo l'ora di partire.
Dio benedica i Last Minut!
Ad ogni modo, essendo vicinissimi all'aeroporto di Fiumicino, il ritorno a Roma si sta rilevando piuttosto difficoltoso, infatti stiamo procedendo a passo di lumaca ma pazienza, d'altro canto è comprensibile essendo in pieno periodo prenatalizio.
«Mamma, papà, che cos'è quello?» osserva Calogero additando con enfasi.
«Dove?» gli chiediamo all'unisono.
«Nel cielo, precisamente lì, guardate! È Babbo Nataleeeeeeeeeeee!!!»
Mi cimento ad alzare lo sguardo e al contempo resto concentrato alla guida. L'ho visto.
Francesca si mette a sorridere.
«Tu dici che è lui?» le domando sorridendo complice e con espressione da finto tonto.
«Frittellina, guarda che per la Vigilia mancano tre giorni!» espone divertita mia moglie a Calogero.
«Vi dico che è lui, è lui, è lui...» urla eccitato, «ne sono sicuro, si vede che si è modernizzato e sta semplicemente facendo un volo di prova!»
Beh, sicuramente c'ha ragione, dai!» dico rivolgendomi a Francesca strizzandole un occhio.
Io e mia moglie per non tradire l'infantile fantasia del nostro piccolino non possiamo mica dirgli la verità. Non sarebbe giusto.
In realtà si tratta di un piccolo aereo della Bartolini.




Share |


Racconto scritto il 24/04/2019 - 15:51
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.122 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Caro amico, grazie per il tuo commento. Anche secondo me quella poesia si avvicina di più alla prosa e non è che mi piaccia poi tanto... Non sento neanche la bravura di cui parli tu, anzi, scrivere in italiano è una faticaccia e non sono mai soddisfatta! Inoltre vorrei scrivere racconti e non riesco. Uffa come vi invidio, voi narratori! Comunque al meno ci sto provando e ho reso omaggio al mio caro amico Gabriel. Scusa per la fretta con cui commento la tua opera e grazie ancora, sei muy gentil!

Maria Isabel Mendez 03/05/2019 - 21:03

--------------------------------------

In buona sostanza, tra i vari progetti di scrittura desidero più avanti proporre una tipologia di racconti incentrati sull'ingenuità infantile, quindi preparatevi per altri eventuali kids short story, di cui forse almeno uno direi di tipo pedagogico.
Un abbraccione e buona Domenica a tutti voi!

Giuseppe Scilipoti 28/04/2019 - 08:45

--------------------------------------

Vi ringrazio carissimi amici di Oggi scrivo per aver letto e commentato.
Nel racconto, qualcosa di autobiografico c'è perchè quando ero bambino anch'io con la mia fantasia ponevo quesiti fantasiosi ai miei genitori oppure il fatto che molte cose mi apparivano fantastiche e concrete secondo il candore dell'epoca. Oh, anche tuttora se vogliamo... :D
Come avete constato, sia dal componimento e sia dalla risposta che vi sto scrivendo, la fantasia di un bambino non mi manca...

Giuseppe Scilipoti 28/04/2019 - 08:43

--------------------------------------

Tenero questo racconto. Quasi una pagina di diario. I bambini sono meravigliosi perchè hanno una visione magica della realtà. Peccato che crescendo si perdano i superpoteri...

Seby Flavio Gulisano 27/04/2019 - 23:04

--------------------------------------

Il racconto è molto tenero. Un bambino siciliano non poteva che chiamarsi Calogero, se fosse stato delle mie parti sarebbe stato Gennarino. A parte questa simpatica nota è bello rilevare che un ragazzo, non ancora padre abbia delle sensibilità verso il mondo incantato dell'infanzia così come ne ha per le persone anziane a cui dedica il suo lavoro. Io sia per i figli che per i nipotini ho sempre pensato che la magia di babbo Natale debbano viverla finché non siano lo stessi a capirlo! Stupendo!

santa scardino 26/04/2019 - 15:15

--------------------------------------

Simpatico da morire. Sei bravissimo, riesci a cambiare tematiche e ad affrontarle con disinvoltura. Bravo e bravo. A presto caro

Maria Isabel Mendez 25/04/2019 - 00:41

--------------------------------------

Permettimi di dirti che in questo campo tu sei un maestro. qualunque cosa tu scriva riesci bene

Ernesto D'Onise 24/04/2019 - 16:42

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?