Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
È AUTUNNO...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
Pietà...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
La colazione...
Il respiro dell'autu...
Il Mare Fantasma...
Cosa Eravamo...
ADDIO...
Un ricordo lontano...
Curioso Settembre...
IMMENSE EMOZIONI...
Che bella cosa la sp...
Arguzie...
BELLEZZA...
Nel fluir dei pensie...
IL SENSO DELLE...
Poeta...
Ti ho cercato...
Gelo Maligno...
Troverai un cielo li...
Il ponte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

PUNTO DI VISTA

Le istruzioni sono:

Ti risvegli e scopri di aver cambiato sesso. Racconta la tua prima giornata nel tuo nuovo corpo.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

la Givacchi...che str.....

La sveglia!
Quella strana invenzione che interrompe i sogni proprio sul più bello…
Eppure questa mattina è stato un sollievo, stavo sognando di essere un uomo, alle prese con un corteggiamento… e, tra l’altro, la “lei”, non era neppure un granchè…
In ogni caso, mi sveglio sudata e penso…oddio, sarà la pre-menopausa…già comincio con le vampate?…che stress!!!
Mi alzo a fatica, più fatica del solito…eppure, sono un vulcano, lo sono sempre stata….già di prima mattina vado a mille, ma oggi no, mi sento “rallentata”, pigra, sonnolenta ed ho la strana sensazione di avere la mente annebbiata….non penso, o meglio, mi sembra di non pensare
Meccanicamente mi dirigo verso il bagno per il primo bisogno impellente, ma…oddio
Lo specchio…chi è? Oddio, chi c’è in casa?
Come un gatto che si specchia muovendosi piano, pronto ad aggredire l’immagine riflessa, mi avvicino allo specchio ed immediatamente dopo mi ritraggo.
Mi nascondo dietro alla porta, sto sognando, lo so, sto sognando….è ancora il sogno e la sveglia non ha suonato…ma allora dov’è la tipa che neppure era un granchè?
Mi stropiccio gli occhi, mi dò un pizzicotto e dico ahia, me ne do un altro e poi strizzo gli occhi ed allungo la mano verso le mutandine….noooooooo
Cos’è? No, ma che caspita….acc, porc…. Aiutoooooooooooooooooooooooooooooooooo!
Ho urlato, la voce è uscita dai polmoni, è stato un urlo alla tarzan represso…un tarzan che ha dovuto fare pipì in quel modo così complicato…ma che caspita!
Avrò preso troppi ormoni ultimamente?
E adesso? Come sveglio i bambini? Che gli dico? Buongiorno cuccioli, sono la mamma, non temete…
E mio marito?
Tesoro, non è come sembra, sono sempre io….
E in ufficio? Buongiorno ragazze, non fateci caso, è solo che ho deciso di girare un film ed un truccatore ha provato a trasformarmi in un uomo…ma non ci è riuscito, vero?
Decido di prendere dall’armadio gli abiti di mio marito che dorme beato, non lo sveglio….mi vesto, mi sistemo alla meglio e senza neppure un caffè, esco di casa. Subito dopo, gli invio un messaggio: buongiorno amore, sono dovuta uscire di corsa, un problema in ufficio…pensa tu ai cuccioli…
Ed ora? Ora che faccio?
Vado al bar, ho bisogno di un caffè…ma continuo a darmi dei pizzicotti…
Entro….la tipa alla cassa che in genere non mi saluta mai: buongiornooooo! …
Str….., penso fra me e me, ma che c’ha da mostrarmi….sta cercando di mettere in mostra la scollatura ahahahahah, mi viene da ridere, vorrei dirle: aripijate!
La guardo appena e ripondo: salve!
Un caffè
Lei: Solo…un caffè?
Io: si, perché?
Lei: no, no …nulla
Io: scusi ma vado di corsa…il resto, per favore!
Lei: ah, si scusi lei…non l’ho mai vista prima d’ora?
Vorrei risponderle che io invece la vedo tutti i giorni e non la reggo, soprattutto quando fa la scema con mio marito, ma…ehm, sono un uomo e rispondo: non sono di qui! Lapidario


Ed ora? Come ci arrivo in ufficio?
Decido di andare….faccio per entrare con il badge e il carabiniere alla porta mi chiede: visitatore?
Io: no
Lui: documenti, prego
…..e che stress….mò, che gli mostro? Tiro fuori il documento pensando di trovare quello di mio marito ed invece: Tommaso ASPESI
Lui: mi perdoni dott ASPESI, l’aspettavamo stamattina, ma non sapevo che sarebbe arrivato senza autista.
Oddio, chi sono?
Ma non dirmi che sono il mio nuovo capo ufficio??????
Ah, ora mi faccio due risate, allora.
Salgo le scale ed è evidente che non sono male, mi guardano tutte…ed in che modo…
Mi viene da pensare…”ma siamo così sceme noi donne?”
Il carabiniere mi precede per mostrarmi l’ufficio. Entro e 4 segretarie sono in postazione, solo la mia scrivania è vuota. Il carabiniere mi presenta le 4 str…. mie colleghe: il dott Aspesi e le signore: Annamaria Guidi, Lucia Fiacco, Paola Ludovisi e Marina Givacchi. Manca la signora Laisa Azzurra che evidentemente oggi è in ritardo.
Buongiorno! Dico stringendo la mano alle quatto oche…eh si, perché ho sempre pensato che per fare carriera sarebbero tutte e quattro disposte a qualsiasi cosa.
Soprattutto la Givacchi….
Oggi sono tutte e quattro strizzate in abiti attillati, truccate e curate nei dettagli…mi viene da sorridere pensando a me che avevo preparato ieri sera gli abiti per stamattina…un pigiama di flanella a vita alta sarebbe stato più sexy.
Proprio la Givacchi mi fa strada verso il mio ufficio, mi sposta la sedia dalla scrivania e mi dice, quasi in un sussurro: si accomodi, prego. Sono a sua completa disposizione anche se la sua segretaria personale sarebbe la Azzurra, ma sa….ultimamente nn è troppo attendibile, sarà la menopausa….beh, a quel punto nn ce la faccio più e scoppio in una fragorosa risata
Ahahahahahahahahahahahahah
….
Tesoro….
Mmmmm, si, amore
Che ti succede? Tutto bene?
Si, perché? (oddio, penso…sto a letto con mio marito e sono un uomo)
Ridevi mentre dormivi…
Mi alzo di soprassalto, mi sfioro con terrore….è tutto al proprio posto, sono Laisa…è stato solo un brutto sogno….


Però, quella Givacchi….che str….!




Share |


Scrittura creativa scritta il 15/02/2018 - 09:50
Da laisa azzurra
Letta n.414 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


Divertente e con un gran finale liberatorio, complimenti!

genoveffa frau 17/02/2018 - 23:23

--------------------------------------

Ciaooo Laisa...fortissimo questo tuo racconto!
Bello come ti sei immedesimata in un uomo e mi pare che ti sia anche divertita. Piaciuta tanto anche la tua veste ironica.
Complimenti!!

PAOLA SALZANO 15/02/2018 - 19:51

--------------------------------------

Divertentissima e, cosa che non guasta mai, anche scritta molto bene. Non mi sembra poi un brutto sogno. In fondo eri un piacente capoufficio. Ti poteva andare molto peggio...

Roberto L 15/02/2018 - 19:40

--------------------------------------

ma grazie....
ragazzi, vi confido un segreto: mi sono divertita un mondo a scriverla...ridevo e la tastiera andava da sola...avrei potuto scrivere pagine e pagine, tanto ho riso...e di cuore
Adriano, un imput eccellente! complimenti

laisa azzurra 15/02/2018 - 19:37

--------------------------------------

SE FOSSERO VERI I NOMI SARESTI ROVINATA COMUNQUE LA FANTASIA NON TI MANCA BE VORREI AVERTI VISTO TE COSI' CARINA UN OMACCIONE BE MOLTO PIACIUTA

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 15/02/2018 - 19:00

--------------------------------------

Laisa, mi hai fatto divertire..bella ed ironica, con tante belle sfaccettature uomo/donna. Bello il finale, che fa tirare a tutti un sospiro di sollievo.Tutti ti preferiamo la dolce ed arguta donna, che sei!

Teresa Peluso 15/02/2018 - 16:36

--------------------------------------

Magari ti sei tolta qualche sassolino dalla scarpa???!!!!
Divertente, ironica...
sei una donna a tutto tondo,con mille sfaccettature,dal profondo al leggero...!
Fantastica

Grazia Giuliani 15/02/2018 - 16:11

--------------------------------------

Laisa Azzurra mi hai fatto ridere di gusto, che gioia essere uomo qualche volta per prendersi qualche rivincita su qualche collega str..... sei unica e bravissima ahahahahahaha un bacio tesoro

Margherita Pisano 15/02/2018 - 16:03

--------------------------------------

sei anche simpaticona mi hai fatto ridere, sei davvero super un abbraccio

Mary L 15/02/2018 - 15:26

--------------------------------------

Grandissima, sei entrata con malizia nei panni di un uomo e ti è stato facile capire le avances delle donne.
Bello il finale con la risata liberatoria e il "tutto al proprio posto".

GIOVANNI PIGNALOSA 15/02/2018 - 15:05

--------------------------------------

LAISA...umorismo puro! Bravissima da questo racconto ne uscirebbe una sceneggiatura divertentissima per un bel film. Solo spero che i nomi delle tue colleghe siano inventati non vorrei che se la prendessero a male scoprendo cosa pensi di loro! Ciao vai alla grande

mirella narducci 15/02/2018 - 14:17

--------------------------------------

....ma quando vuoi sai essere pure una gran simpaticona! Che spasso questo racconto.....sei sempre splendida in tutto ciò che scrivi! 5* e un mare di baci dolce amica!

Ilaria Romiti 15/02/2018 - 13:43

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?