Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gloria...
COMPLEANNO...
Un gatto in cielo...
LUCERTOLE...
La ragazza che diven...
AMORE MIO...
DOVE NASCE L’ALBA...
L'inconscio, follia,...
Chi è il malvagio?...
Haiku...
La notte dell'uomo...
Senryu nr. 4...
omaggio a san Paolo ...
La carne è fragile...
Verde...
Legami...
Incipit d\'amore...
Haiku'...
IL NOSTRO PARA...
Vita...
L'impulso...
FILASTROCCA IMPROVVI...
MI PIACI...
Nonna sorridi...
È sera...
L’intero...
PER QUESTO AMORE AMA...
La venditrice d'amor...
Un angelo possiede u...
Le stagioni...
Più avari siamo di m...
SUSSULTI D'AMORE...
Canzone popolare...
Ma che cavolo !...
e non mi sento più s...
Così...
RICORDO UN BAMBINO...
il merlo canterino...
Bellissimo sarà vede...
PARVENZE...
Nel raggio di un sol...
GIALLO...
Una persona che ama ...
haiku - nonostante...
LA SECONDA GIOVINEZZ...
Giugno 2015...
Il gioco a scacchi...
NEL BOSCO...
E' qui la festa?...
PIUMA NEL VENTO...
tempesta...
Solitudine...
IL DUCA ED ISABELLA...
respiro...
sentinella...
L'urlo del silenzio...
BORGO ANTICO...
Il leone e il topo d...
Haiku P...
Si vive per morire...
La notte...
Il castello...
Crepuscolo di giardi...
Due nuvole...
Partire...
Pescatore...
La ritmica del cuore...
Haiku- cip cip.........
È così...
Tutto ha l'anima ,se...
Ciò che è antico non...
Suoni dimenticati...
ANGELO MIO...
Vaneggiare...
Un pò mia madre...
Pace in terra...
Poesia in “Codice Al...
Leziosa beatitudine...
NEI TUOI OCCHI...
Lettera ad un figlio...
SONO COSÌ...
L’intensità Di Un Ab...
Al confine dell'anim...
Prostituta d\\\'alto...
Vivere...
TAPPETO DI FOGLIE...
Ispirazione...
Incompiuto...
Novembre...
Un giorno......
Elogio alla depressi...
GRANDE AMORE...
VERONIKA...
A volte, la perfezio...
ed è rame dai rami...
QUANDO LA VITA VALE ...
Il tempo passa...
La follia...
Cinema...
Alice in Wonderland...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

IL FINALE

Le istruzioni sono:

Scrivi un racconto che termini così:
Mi è venuta vicino e mi ha sussurrato in un orecchio.
- E tu scemo mi prometti che ci rivedremo?
- Te lo prometto
Quando mi sono svegliato lei era andata via. Mi aveva lasciato un biglietto


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Mi ricordo, si, mi ricordo.

Di lei mi ricordo quando mi chiese di allacciarle il reggiseno che le si era sganciato, dietro alla antica chiesetta del borgo; mi ricordo un 25 aprile con la sua testa sulla mia pancia dopo pranzo al sacco con i capelli neri sulla maglietta bianca ed un viaggio di ritorno da una gita sulla neve passato abbracciati ad accarezzarle i capelli mentre dormiva rannicchiata a me.


Mi ricordo di aver visto con lei i fuochi di un 19 luglio dopo una serata in pizzeria e di essere stato di notte sulla scogliera a sedere silenziosi sui sassi al buio ad assaporare il salmastro.


Mi ricordo di aver giocato e chiacchierato con lei all’epoca dei suoi quattordici anni, e dei miei più del doppio dei suoi, e che siamo stati ad un passo dal metterci insieme, ma nessuno dei due era convinto di farlo per motivi diversi.


Mi ricordo di aver recitato, l’unica volta che l’ho fatto, la parte di Antoine in un lavoro tratto dal “Piccolo Principe”. E lei era il Piccolo Principe.


Mi ricordo che si siamo persi di vista per quasi venti anni, prima di ritrovarci su FB e che è stata una delle prime persone che ho cercato appena iscritto scoprendo che viveva e lavorava all'estero e che tornava un paio di volte l’anno a casa.


Mi ricordo di averle proposto di vederci a pranzo durante le feste di Natale di qualche anno fa’ e fu un pranzo bellissimo al ristorante giapponese. Dopo quello abbiamo tutti gli anni un appuntamento fisso che mettiamo nel calendario tra Natale e l’ultimo dell’anno e che una volta abbiamo festeggiato l'ultimo dell'anno col brindisi facendo finta di essere a Sidney, trasformando magicamente le 14.00 nella mezzanotte australiana.


Mi ricordo di aver festeggiato, ogni volta, anche il mio compleanno e che mi ha sempre portato un regalino, rinnovando l’antica tradizione inaugurata venti anni prima. Due mesi dopo le ho sempre spedito il suo regalo, attendendo che mi comunicasse di averlo ricevuto.
I fiori di quest’anno gli sono particolarmente piaciuti.


Quest'anno ci è capitato di vederci in anche fuori da quella data canonica; la cosa ci ha sorpreso e complice un mese che ha passato a casa, ciò che non fù venti anni fa è capitato in un pomeriggio in una stanzetta con vista sulla darsena.


Nous aurons seulement des rêves à vivre, le premier c'est l'amour, le dernier c'est ton amour; mal joui comme un ami qui va et qui vient e joui vite, pour n'être pas nous mêmes.


Mi è venuta vicino e mi ha sussurrato in un orecchio.
E tu scemo mi prometti che ci rivedremo?
Te lo prometto.


Quando mi sono svegliato lei era andata via. Mi aveva lasciato un biglietto


C'est un jour de joie que je viens de vivre
C'est un jour d'ennui que je vais d'avoir:
Le premier qui passe comme
Le dernier qui vient
Sont toujours deux jours que je sais d'aimer.




Share |


Scrittura creativa scritta il 10/09/2018 - 07:54
Da Glauco Ballantini
Letta n.176 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Bello! Neanche a farlo apposta sembra la risposta al mio ultimo racconto!

Co Co 11/09/2018 - 21:04

--------------------------------------

bello
elegante...sarà quel tocco francesce
ma estremamente raffinato...
un viversi senza alcun senso di colpa, perchè la vita è un attimo e noi abbiamo solo due giorni da vivere.....

laisa azzurra 10/09/2018 - 19:08

--------------------------------------

Dunque, il titolo è quello dell ' ultimo film di Mastroianni, manca un "Io"... la parte in francese è in una canzone di Vecchioni. Ambiguo volutamente l ' ultimo verso. Il solito mio misto di storia è di invenzione... ma lo sai...

Glauco Ballantini 10/09/2018 - 15:24

--------------------------------------

Bello, molto originale e ben scritto. particolare, forse perché è una scrittura creativa ma a me sembra vero, insomma biografico. Ciao.

Franca M. 10/09/2018 - 14:53

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?