Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
AUTUNNO (doppio acro...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
La colazione...
Il respiro dell'autu...
Il Mare Fantasma...
Cosa Eravamo...
ADDIO...
Un ricordo lontano...
Curioso Settembre...
IMMENSE EMOZIONI...
Che bella cosa la sp...
Arguzie...
BELLEZZA...
Nel fluir dei pensie...
IL SENSO DELLE...
Poeta...
Ti ho cercato...
Gelo Maligno...
Troverai un cielo li...
Il ponte...
Sei un mistero...
Iron883...
Il passato...
IL MONDO RACCONTA Un...
Eppure sembra sempli...
Nato in Settembre...
DUE RAGAZZI...
L’imbecille di turno...
Nonna stand by me...
Sarò solo io a scegl...
In alcuni momenti è ...
Ingrata inettitudine...
Quante volte sono st...
Ulisse...
Brezza...
Sensazioni...
Bruma...
Angoscia...
Così è la vita...
Peccatore...
IMMENSITA'...
mattina presto...
Progetti...
splendore...
Settembre...
L' ANIMA OZIOSA...
spicchi...
Margherita...
UN ATTIMO E FU AMORE...
OASI...
E non esiste espansi...
La fune....
Il sole splende, sol...
Teniamoci stretti...
Addio...
Lupo...
A furia di fare i fu...
Febbre...
A TE...
Sasso e prato...
Immenso mare...
Quando guardo l'oriz...
Poesia......
Tre corse in tram...
Un tanto ingenuo e t...
Sul lungomare della ...
Cavaliere della carr...
Se insegni con passi...
L' odore dell'amore...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

IL FINALE

Le istruzioni sono:

Scrivi un racconto che termini così:
Mi è venuta vicino e mi ha sussurrato in un orecchio.
- E tu scemo mi prometti che ci rivedremo?
- Te lo prometto
Quando mi sono svegliato lei era andata via. Mi aveva lasciato un biglietto


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~



Un incontro particolare

Oggi la vita e così, ti alzi una mattina e non sei più lo stesso,
ti guardi intorno e ti chiedi perché? vorrei non pensare… ma non posso cambiare la realtà, una realtà che affronto ogni mattina quando mi sveglio, quando allungo la mano e non trovo la sua. Anche se è passato qualche mese, sento ancora la sua mancanza, il suo profumo. I pochi giorni con lei, sono stati! speciali, per tanti aspetti. La bellezza della sua anima ad esempio, era di una dolcezza rara, faceva toccare il cielo con le mani come non mai… sapeva amare, riusciva a toccare le corde del cuore, è farlo vibrare.
Anche il nostro incontro e stato particolare, una sfida.
Tutto ebbe inizio in un una giornata di primavera, con un sole invitante, il maestrale che soffiava sulle spumeggianti onde è tanta voglia surf. Ma non ero solo, mentre mi preparavo notai poco distante da me, una donna che entrava in acqua, anche lei con la tavola da surf.
Iniziò subito una sfida a chi prendeva l’onda più alta, lei sfoggiò tutta la sua bravura, mentre io tirai fuori tutta la mia esperienza nel dosare la forza, la delicatezza nel baciare l’onda che mi circondava. Dopo qualche ora, quando la stanchezza mi aveva fiaccato, presi l’ultima onda e mi lasciai adagiare sulla spiaggia. Seduto continuai a guardarla, sembrava una farfalla su di un fiore mosso dal vento per quanto era brava. Rimasi sorpreso quando poco dopo si venne a sedere vicino a me, ma ancor di più quando mi disse che ero solo un esibizionista! La guardai con un sorriso, - e perché tu! Subito lei:
“Ma dai sto scherzando! perché altrimenti mi sono seduta qui? Anzi mi sono divertita, e sinceramente mi è piaciuto quando sei entrato nel tunnel dell’onda, veramente bello vedi?”.
Siamo rimasti a parlare ancora per un po’ poi gli ho chiesto se ritornava, mi a guardato con un sorriso enigmatico come a dire, chi sa? Poi invece ci siamo incontrati tante altre volte fin quando una sera gli ho chiesto di restare da me, senza una parola mi abbracciò e con gli occhi mi disse si. Ancora penso a quell’ultima sera quando… mi è venuta vicino e mi ha sussurrato in un orecchio. -E tu scemo mi prometti che ci rivedremo? -Te lo prometto Quando mi sono svegliato lei era andata via. Mi aveva lasciato un biglietto.



Share |


Scrittura creativa scritta il 10/09/2018 - 19:40
Da donato mineccia
Letta n.51 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


molto bello il tuo racconto Donato ciao buona notte

gcr poeta lupo dell'amiata 11/09/2018 - 23:57

--------------------------------------

Molto piaciuto
Fluido, leggero, delicato.
Anche se questo finale (Martiniiiii), lascia il lettore con un punto interrogatvo

laisa azzurra 11/09/2018 - 20:06

--------------------------------------

L'amore emoziona sempre...
e quell'ultima sera...
peccato...
Bello, coinvolgente!

Grazia Giuliani 11/09/2018 - 18:50

--------------------------------------

Molto bello ed emozionante questo racconto...e poi il mare e quella speciale passione per le onde!
Ciao Donato complimenti!

Margherita Pisano 11/09/2018 - 18:43

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?