Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
AUTUNNO (doppio acro...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
La colazione...
Il respiro dell'autu...
Il Mare Fantasma...
Cosa Eravamo...
ADDIO...
Un ricordo lontano...
Curioso Settembre...
IMMENSE EMOZIONI...
Che bella cosa la sp...
Arguzie...
BELLEZZA...
Nel fluir dei pensie...
IL SENSO DELLE...
Poeta...
Ti ho cercato...
Gelo Maligno...
Troverai un cielo li...
Il ponte...
Sei un mistero...
Iron883...
Il passato...
IL MONDO RACCONTA Un...
Eppure sembra sempli...
Nato in Settembre...
DUE RAGAZZI...
L’imbecille di turno...
Nonna stand by me...
Sarò solo io a scegl...
In alcuni momenti è ...
Ingrata inettitudine...
Quante volte sono st...
Ulisse...
Brezza...
Sensazioni...
Bruma...
Angoscia...
Così è la vita...
Peccatore...
IMMENSITA'...
mattina presto...
Progetti...
splendore...
Settembre...
L' ANIMA OZIOSA...
spicchi...
Margherita...
UN ATTIMO E FU AMORE...
OASI...
E non esiste espansi...
La fune....
Il sole splende, sol...
Teniamoci stretti...
Addio...
Lupo...
A furia di fare i fu...
Febbre...
A TE...
Sasso e prato...
Immenso mare...
Quando guardo l'oriz...
Poesia......
Tre corse in tram...
Un tanto ingenuo e t...
Sul lungomare della ...
Cavaliere della carr...
Se insegni con passi...
L' odore dell'amore...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

46 chili *

Mamma, c’è uno che ti cerca
ha barba e occhi scuri
è lacero, sporco e fa paura,
ha detto solo: Maria.
Scende la donna al cancelletto storto,
tra gallinelle svolazzanti,
rovi e sterpi sulla via.
Un treno, lontano, sbuffa
altro rumore non c’è.


Chi sei, dimmi che vuoi,


L’uomo, con le mani sporche
artiglia le sbarre
non risponde e piange
un suono fine e tetro
come uno scricciolo lontano.
L’ombra del gelso sfiora le sue spalle,
che prendono vigore
d’improvviso.


Sono io, Maria.


Tace la donna e il pianto
da anni combattuto e vinto
irrompe nei suoi occhi
uccidendo il timore della morte.
L’uomo dalle braccia forti
che la strinsero d’amore
l’uomo partito in guerra
l’uomo disperso, torna.


E’ la sua ombra e trema,
d’incredula emozione,
non guarda la sua donna,
sono con lui i morti
i giovani perduti
le facce insanguinate
le mani disperate.


Troppo pesante il cuore
mentre la donna
posa la sua mano
sul viso devastato
mentre la bimba grida
e il sole si nasconde all’ombra



*Mio padre tornò dopo tre anni di guerra e due di prigionia in Polonia e Germania. Pesava 46 chili.




Share |


Poesia scritta il 04/09/2016 - 17:13
Da Valerio Poggi
Letta n.489 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


bella molto emozionante che mai più succeda ma di questi tempi è preoccupante la tua èèè mi hai commosso 5*

POETA DELL'AMORE LUPO DELL'AMI 05/09/2016 - 12:28

--------------------------------------

Commovente poesia, la storia di tuo padre. E' la storia di tanti uomini ritornati per miracolo dalla guerra ed irriconoscibili persino ai loro famigliari per la sofferenza scolpita nei loro corpi e loro animi. Un racconto simile alla tua poesia mi fece mio padre di suo padre, lui bambino non lo riconobbe quando si avvicinò per accarezzarlo, ma anzi scappò via
Un abbraccio e grazie per aver condiviso questa tua storia personale che è un po' la storia di un certo periodo storico in Italia
Nadia
5

Nadia Sonzini 05/09/2016 - 08:03

--------------------------------------

Grazie a tutti, amiche e amici!

Valerio Poggi 05/09/2016 - 07:08

--------------------------------------

Commovente e incredibile storia. Grazie Valerio per averla condivisa. Ciaooo

Fabio Garbellini 05/09/2016 - 07:03

--------------------------------------

Molto bella...Grazie!

Carmelina Francella 04/09/2016 - 22:16

--------------------------------------

Una poesia toccante e commovente...intensa e molto bella.
Il ritorno inaspettato di un marito e un padre dalla guerra credo sia una gioia indescrivibile.
Complimenti! Buona serata

margherita pisano 04/09/2016 - 22:02

--------------------------------------

Che strofe struggenti Valerio. Un ricordo che avrà segnato la tua vita per sempre. La poesia è intrisa di pathos e evidenzia in perfetta forma e vigore il momento del ritorno, ancor lieto e felice pur in condizioni miserevoli. Ciao 5*

salvo bonafè 04/09/2016 - 20:57

--------------------------------------

***** bella, vera, commovente….

Marilla Tramonto 04/09/2016 - 20:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?