Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Una mano che mi rega...
Pioggia...
Riflessi di seduzion...
POESIA...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Muri di vento...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...
Dannarsi l’anima cre...
Dolore sulla notte...
Con una stretta di m...
primaverile tempo...
Haiku A casa...
AMARTI...
Non c 'è scappatoia....
Penso al destino...
SCIARADA...
Danza...
Tra le rive delle no...
Un'ambizione che spa...
Tu...
Paradiso in fiamme...
SUPERBIA......
Ciò che distingue l'...
Il Corpo di Psiche...
Perle di Luna...
IL POETA COLTIV...
Dal diario di una pr...
Prendetevi una pausa...
SOLO MARE...
Ho parlato di voi a ...
MALE INTERIORE...
Animundus...
LE BANDIERE...
Cinque minuti di cel...
Io e te per sempre...
LA MORTATELLA DE SO...
Gabbiano...
prima di buttarti vi...
RACCONTO TRA PROSA E...
Vorrei amarti ancora...
Il meglio di me...
Il riflesso...
Pensieri sparsi su G...
mi son concessa di p...
Il primo bacio...
RITORNO...
La notte che Sigfrid...
L\\\'ISOLA...
La rimembranza...
L\\\\\\\'insegnament...
Senza speranza...
Di noi (canzone)...
metronomo...
I tuoi occhi...
cari amici fors...
AMAMI IN SILENZI...
Tenerezza....
Colombe tubano...
AVVENTURA EPICA...
Nuovi fotogrammi...
Concerto...
Alzahimer...
Si tacita...
Felicità...
Come una goccia......
Immagini di ridenti ...
Profumo di Ginestra...
Sul ponte...
AMORE (acrostico)...
SULLA SCALA...
E CORSO ... SIA...
Impressionante!...
CHI SEI......
TI VORREI...
Accadde un'estate di...
Case diroccate nei v...
I MIEI OCCHI...
Dora,vita incolore...
QUARTIERE...
Lo Sguardo...
Le favole in età adu...
Purificazione...
tinge la notte (haik...
Nicola amico mio...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Roma - parte prima -

Mi piace perdermi
a Roma,
mi piace smarrire
la strada,
e trovarla poi
a due passi
da quel nasone
dove
si abbevera
un ricordo
di come ero.
E' che Roma
é inconoscibile,
così come
ciascuno
lo è
per se stesso,
e conserva
segreti,
custodisce
lamenti.
Va esplorata
Roma,
e le sue vene
di asfalto,
profonde,
celate,
vanno percorse;
nei suoi
Polmoni
di metallo,
bisogna
respirarci,
e al rombo
del traffico
lento e
costante,
abituarsi.
Le sue
costole
di marmo,
gradini
vestiti
di petali,
vanno ammirate,
così
il vetro
dei suoi capelli,
la luce
nei suoi rosoni,
lo specchio,
delle sue finestre,
da cui
scorgere
il verde
del Pincio.
Scorre
sangue
di melma,
a Roma,
che impasta
le sue terre,
divora
il suo suolo,
e si adagia
sul letto
della notte.
Mura e mattoni
è il suo cuore
vibrante,
fradicio
di storia,
e i richiami
e le grida
di ruggine
della mia gente
si mescono
in un solo
colore,
come avessero
un solo
timbro
quando Roma
li raccoglie.


Share |


Poesia scritta il 16/06/2017 - 13:37
Da Matih Bobek
Letta n.212 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


A me piace questa poesia

che mi ha riportato ricordi indimenticabili

Grazie Mathin


Maria Cimino 16/06/2017 - 23:16

--------------------------------------

bella poesia

GIANCARLO "LUPO" POETA DELL 16/06/2017 - 18:00

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?