Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La memoria ferro...
COSTRUIRE...
L'album dei ricordi...
Sorbole!...
Numeri....
Sinfonia...
La casa del serpente...
LA FANCIULLA DEL VEZ...
Ritorno alla Bicicle...
TEMA DI SCRITTURA CR...
Dal figlio s’impara...
Venere in versi...
Sottinteso...
Frusciante...
Ermetico...
Naufraghi...
I GIORNI DELL'AMORE...
Ti ho visto piangere...
ISTANTI...
Una carezza della qu...
Autunno - cuore in l...
Afflato di luna...
Non ti lascerò...
Vulnerabile(C)...
addio......
Nei tuoi pensieri...
Caffè a tempo indete...
C'est moi....
il canto delle stell...
Senza te...
Sensibilità...
In vino veritas...
NOSTALGICAMENTE AFRI...
PALESTRE di VITA (se...
È nelle questioni ev...
So che mi guardi...
Che ne sarà di noi?...
Se la primavera dell...
Breve racconto di vi...
Alla fine...
SONATA FOLLE AI MIEI...
Pace...
C'E' LA RIPRESA (per...
IL MIO METICCIO...
È lei, una rosa selv...
Chi sono io?...
Lumache...
Oceani...
Cascate d'armonia...
Breccia...
La poesia rotolante...
Divina...
ESCALATION DEL NON E...
Liberati donna...
Plié d'amore...
DOLCE RISVEGLIO...
Foglio bianco...
Credere a volte. E ...
Quello che avevo spe...
Colori d'autunno...
Laggiù...
Colora le stagioni...
EMOZIONI SENSAZIONI...
Nella terra di nessu...
Rinuncia...
Tu non sorridi più...
Meretrice(C)...
DOMANI...
Due meno uno non fa ...
Sei...
Cum Quibus...
A mie spese...
La Maga nelle spire...
Volatili discriminat...
Peccato...
Apostrofe dell'incom...
Amarti significa......
Hotel Cielo stellato...
PAURA...
PICCOLE COSE...
SCOPRIMI...
Riaffioramenti...
L'anima perduta...
L'uomo l'unico ess...
Goccia dopo goccia...
SUONA CAMPANA...
Non ho...
Fa male...
Un riposo insonne...
L\'amore per la lett...
L'ultima roccia...
Mascolinità...
nella stanza del pad...
Lo Scrittore D'Oro....
Poli difformi...
Immensità...
SAN MARTINO (11 nov....
Ti sarà capitato...
E ANCORA, ANCORA, AN...
AL ROGO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

LE NATURALEZZE OPPRESSIVE

Destandomi stamani
Ho rammentato con fatica,
Forse inusuale,
Visto l'agevolezza nello ricordarmene
Soprattutto nelle ultime notti,
Di un sogno svoltosi poco prima
Del risveglio.


Il luogo e l'aspetto temporale
Sono a me del tutto ignoti
Come lo sono le fisionomie
Dei vari protagonisti.


Incomincio dunque a proporvelo
Scevro di ulteriori raccordi scenografici:


La terra che mi sosteneva
Sembrò ,diciamo così,
Fatta di cieli contrapposti
Gli uni agli altri
Sia che arrecassero il giorno
Sia che arrecassero la notte.


Il mio passo affondava sempre più
Complicandomi
L'estensione dovuta nello ricoprire,
Suppongo,un determinato tragitto.


Quello stesso che mi condusse
Vicino ad un fiume con i suoi vari affluenti
Impregnati di lava incandescente
Dove comunque non ne potetti percepire
Il benché minimo calore


E dove intravidi dei bimbi dal viso gioviale
Contradicendo per certi versi
All'aspetto rabbrividente
Dei loro corpi deformi e sanguinanti.


Poco lontane delle giovani donne gravide
Partorirono d'improvviso stelle e pianeti
Spingendoli con gli afflati decisi dei loro respiri
Verso a colonne di ossa umane
In uno strano contesto rubicondo.


C'era un odore greve,irrespirabile
Come se fossi rinchiuso
Dentro una cupola di carne putrefatta;
Alle caviglie
Sentivo la pesantezza dei cieli comprimermi
E il mio grido disperato rimanermi in gola.


Un grido che quando si materializzò all'esterno
Non poté che frantumarmi
La consistenza del sogno
E uccidermi lentamente
Con i graffi del tormento
Fino alla negazione definitiva del mio sonno
Tra l'acerbo e il maturo



Share |


Poesia scritta il 14/09/2017 - 01:45
Da Mirko Faes
Letta n.118 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Un sogno apocalittico e infernale. Molto piaciuta. Giulio Soro

Giulio Soro 14/09/2017 - 18:21

--------------------------------------

più che un sogno si direbbe un incubo.
più che una poesia che sembra un racconto
stile Edgar Poe. complimenti

enio2 orsuni 14/09/2017 - 13:25

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?