Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E ci siamo ritrovati...
DI NOTTE...
Deriva d'orgoglio...
Sapore...
Un giorno per sempre...
Passione luminosa...
Bisogna fare di tutt...
Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

IL MIO AUTUNNO...DI ABBANDONO

L’odore del muschio
che riluce di rugiada
al chiarore dell’aurora e
gli alberi che si vestono
dei refoli di vento
portano con se
il sentore dell’autunno
che pastella il paesaggio
scosso da un fruscio di foglie
a dare l’addio all’estate
che ancora pigra
si attarda
nei tiepidi raggi
che piovono fra i rami
ricamando arabeschi
sul tessuto della terra.
Fra poco
arriveranno le prime nebbie
a velare tenui colori
che si dipingono di bianco
ammantando anche il cielo
dove non voleranno più gli uccelli
partiti per altri lidi.
Solo i miei pensieri
non partiranno
con il fruscio del vento
a disperdere foglie morte
nel sudario delle nebbie.


Share |


Poesia scritta il 17/09/2017 - 16:49
Da antonio girardi
Letta n.142 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


C'è un verseggiare pulito e l'abilità di creare un'immagine di naturale bellezza. Giulio Soro

Giulio Soro 19/09/2017 - 18:26

--------------------------------------

Si coglie tutto il senso del cambiamento nell'aria d'autunno, che coinvolge ed emoziona.. e la chiusa e straordinaria. Complimenti Antonio

Francesco Gentile 18/09/2017 - 19:59

--------------------------------------

Una delle tue più belle...trovata per caso scorrendo le poesie a ritroso. Piaciuto molto, perché dona una bella immagine, il verso: Il sentore d'autunno che pastella il paesaggio scosso da un fruscio di foglie. Complimenti...ciaociao.

Spartaco Messina 18/09/2017 - 18:29

--------------------------------------

La tristezza dell'autunno in scenari d'incanto rendono magici i tuoi versi

genoveffa frau 18/09/2017 - 12:51

--------------------------------------

Pensieri poetici assolutamente straordinari, in uno scenario della natura cesellato ad arte, come solo un grande maestro sa decantare! Lodi e complimenti infiniti Antonio, felice notte.

Paolo Ciraolo 18/09/2017 - 00:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?