Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

un quarto di follia...
Modernità....
Dall'alto mirando...
Cuore insanguinato d...
BACIAMI 2...
Carpe Diem...
Il sentiero...
Non è un navigare se...
GOCCIA...
Osa!...
L'attesa...
01:07...
lettera a mia madre...
LA MIA VICINA...
DOPPIO RISVEGLIO...
SONO TUA...
Le voci nel vento...
Radio (S)Ballate...
A breath of life, cl...
Il grappolo...
Alba antica...
Farò di te la mia ma...
D\'ora in poi...
TUTTI contro TUTTI...
Pioggia dalla luna...
Pioggia....
ALBERTONE...
Campagna elettorale...
Soliliquio...
L’AMORE VERO DIO LO ...
Anche se pioveva...
Ne riparliamo domani...
Scrivere poesie...
L'odiamore...
Causa sui...
Vivo...
ER BOVE PIO di Enio ...
UNA DOMENICA INSIEME...
Il vento...
Un giorno da uomo...
Mia cugina Maria...
Incompleta...
Ricordi?...
Valigie Di Emozioni...
Io sono il fulcro di...
Mare...
Speriamo.......
Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Pirchì scappi?

Litigi tra fidanzatini. Brano in dialetto siciliano.


(Parla lui)
Pirchì scappi amurusa mia quannu mi vidi caminari?
Ti vo forsi fari assicutari?


Prima mi talì
e mi fai u signali cu sta vucca russa china di russettu.
T’ammucci e poi nesci fora a farimi ogni dispettu.


Ni certi mumenti, diventi camurriusa e stravaganti.
L’amuri tò pari seriu,
ma inveci è sempri cangianti.


Di chè ca sì seria veramenti…
pocu dopu, m’arridi, fai a scialusa
e diventi puri indisponenti.


Prima m’addumanni milli carizzi…
e poi fai scorbutica comu s’havissi setti biddizzi.


Di che pi nenti ti mostri gilusa,
poi cangi e divinti ruvida e spinusa.


Mi vo diri tu, c’haiu a fari pi tiniriti tranquilla?
Cu tia, mancu ci po’, na forti tisana di camomilla.


Beddamatri!
Ora ti lassu e nun ti vogghiu vidiri chiù!
Vidi ca sugnu seriu!
Staiu giurannu dinanzi a Gisù.


Mi ni vaiu na vota pi sempri.
Daccussì impari ad amarimi veramenti.
(Risponde lei)


Avati, amuri miu!
Ora facemu a santa paci
e a to vuccuzza ci vogghiu dari millli vasi.


N’autri milli, ci dugnu a sti capiddi gialli di frummentu,
e milli ancora, a st’occi ca insegunu stu ventu.


Dicu sempri … milli voti ca ti vulissi lassari …
Pi to capricci … tu mi fa addannari.


Eppuri, nun pozzu fari a menu du to caluri.
Fussi comu l’api senza nu beddu sciuri.


L’api ca suca u meli pi campari
e iu ca speru ca ti pozzi cummugghiari.


Amuruzzu miu!
Sciatuzzu du me cori
talia chi ti purtai dintra chista manu ginirusa!


È l’acqua du mari sciavurusa.
È chidda ca ti fa bedda sta facciuzza
tunna, carnusa, pulita e amurusa.

(Brano tratto dal libro dello stesso autore: “Filastrocche magiche e disincantate, con dipinti e personaggi d’autore. Volume 4” Ediz. Youcanprint self publishing. Settembre 2015)



Share |


Poesia scritta il 19/10/2017 - 13:29
Da Vincenzo Scuderi
Letta n.137 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?