Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
A MIRELLA...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...
Poesia, essenza linf...
Nel mondo c'è molto ...
La luce nei tuoi occ...
Il Papa nero....
A mia figlia...
Notte...
Eccentrico silenzio...
Domenica di pioggia...
Riflessioni...
Sadness....
Mostro implacabile...
L'armonia delle brac...
La magia delle mani...
IL PARADISO...
Echi lontani...
vortice...
Solo....
Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
An electric air from...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sento Freddo

SENTO FREDDO


Quando i miei occhi vedono animali,
pesci, uccelli indifesi,
combattere contro la crudeltà
e la voglia di distruzione dell’uomo..
..sento freddo.
Quando i miei occhi guardano
popoli che si combattono,
si uccidono senza pietà
e persone innocenti
di qualsiasi colore di pelle,
che muoiono schiacciate dall’odio
e dal disprezzo
e “Io uccido in nome.. della mia religione..
in nome del mio Dio”..
Sento tanto freddo.
Quando i miei occhi osservano
i piccoli angeli sacrificati
in nome del Dio denaro,
della disumana avidità,
fatti crepare..
in mezzo alla nera strada della morte..
io sento sempre più freddo.
Quando le mie orecchie
sentono le urla di dolore
di questa Natura violentata,
saccheggiata, sfigurata..
della sua bellezza, innocenza,
perfezione e purezza..
sento il gelo dentro di me.
Quando il mio normale cuore
percepisce tanto odio,
tanto orrore,
tanta disumana superiorità
su altre razze..
donne, uomini o bambini..
sento freddo!
Quando ascolto echi di guerre lontane,
di violenza vicina,
di indifferenza
che si diffonde come una piaga,
come una malattia..
sento solo freddo siderale.
Voi siete i malvagi, i crudeli,
i senza pietà..
e voi accusate me.. noi
di colpe che non abbiamo..!
E il cattivo sarei io/ noi..?
Vorrei essere cieco, essere sordo
ed essere senza cuore.
Per non vedere, per non sentire
e per non percepire
il battito del dolore..
Alla fine.. per fortuna
mi rimarrà sempre
il sorriso avvolgente e splendente
del mio adorato bambino.



Share |


Poesia scritta il 06/12/2017 - 17:20
Da Luca Fiazza
Letta n.178 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Poesia riflessiva molto profonda,complimenti Luca per questa tua bella poesia 5*

Paolo Perrone 08/12/2017 - 08:22

--------------------------------------

è un freddo contagioso il tuo Luca.
se di Dio ne esistesse solo uno forse non ci sarebbero guerre di religione ma sicuramente l'uomo (belva) troverebbe altre scuse per combattere se stesso. la chiusa mi piace 5*

enio2 orsuni 07/12/2017 - 12:13

--------------------------------------

Ringrazio Tutti per i vostri commenti.
Mirella, Giulio, Maria, Margherita, Grazia e Adriano.
Un abbraccio. Luca.

Luca Fiazza 06/12/2017 - 23:17

--------------------------------------

Indubbiamente siamo sotto assedio. Basta sentire il telegiornale ... non c'è più una notizia buona ma solo una carrettata di omicidi, di violenze di ogni genere, di proclami dittatoriali (vedi il magnifico Tramp) ed ormai la gente si nutre di queste cose, con rassegnata indifferenza.
Per fortuna ci rimane ancora, come tu hai evidenziato nel finale, un bene rifugio importante che è quello dei bambini che ancora vedono la vita attraverso la lente dell'ingenuità.

Adriano Martini 06/12/2017 - 21:48

--------------------------------------

Bravo Luca,
nella tua poesia tutta la cattiveria del mondo e l'amore di un padre...


Grazia Giuliani 06/12/2017 - 21:28

--------------------------------------

Ti dico solo che sento freddo insieme a te... per tutto questo!
Bellissima poesia ti ringrazio Luca per averla condivisa con noi...sensibilità e riflessione per trasformare male e orrore. Ciao complimenti

margherita pisano 06/12/2017 - 20:40

--------------------------------------

Ciao Luca hai ragione ad avere freddo
di fronte a tanta malvagità...


Quello che non trovo giusto caro Luca
è che la gente che conduce una vita malvagia spesso è premiata da una vecchiaia tranquilla...
seguita da una morte senza sofferenze.

(So che è sbagliato, ma che ci posso fare questo è il mio pensiero.


Questa tua poesia fa riflettere molto su questo bel mondo in cui viviamo.


Ciao caro a te un abbraccio


Maria Cimino 06/12/2017 - 18:51

--------------------------------------

La malvagità umana non ha spazi né frontiere, si diffonde ovunque e trascina con sé donne, bambini, esseri indifesi. Bella poesia. Giulio Soro

Giulio Soro 06/12/2017 - 18:11

--------------------------------------

LUCA...il tuo sentire freddo è giustificato. Siamo molti inermi e consapevoli, il mondo è grande e sempre si è ucciso violentato,rubato. Questa non è una giustificazione ma è la vita, nel nostro piccolo da individui solitari, si fa quel che si può! Non è chiudere gli occhi ma fare uno scudo per i nostri figli che ci regalano i loro sorrisi. Cresceranno presto e anche loro sentiranno freddo.
Bella poesia... dove numerose, le piaghe del mondo non guariscono......

mirella narducci 06/12/2017 - 17:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?