Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

SCARNIFICAZIONE...
La bolla di sapone...
Nel mio cuore ci ma...
La speranza di una p...
Pinocchio...
Il fiore del deserto...
Ho bisogno di te...
Margy...
Amicizia...
Risveglio di forme p...
RESPIRO NATURA di En...
Incredulità....
La sposa...
Alla fine di questa ...
Curriculum vitae...
Abbiam perso... il s...
HAIKU NR. 21...
Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Mi cerchi tu dici

Mi cerchi tu dici
ti cerco, sì ti cerco
mia demenza amorosa
e me ne chiedi ragione:
è perché devo ancora vivere
che ti giungono pensieri
e sussurri di colui
che è mantice del tuo amore.
Lo impone ed esige un tempo
edace che tra silenzi atroci
alla deriva ci conduce!
Vedi, se a te invisi
talvolta intorno volteggiano
ti circondano e fanno ressa
invitti slanci e svolii
scrollateli di dosso pure
falli espellere dal cuore
se vuoi e li credi spergiuri
ma finché vivo e ti penso
ci sarà un treno di sospiri
e il ciclo dell'incompiuto
restio sarà a compiersi
pensieri più su te verranno
come nubi o sole nel giorno
e non avrai mai vittoria
su un cuore che ti reclama.
Puoi tu soffocare
la fiamma di ignee parole
sottrarti alle adocchiate
allusive del mio sguardo
scavalcare i muri di granito
entro cui ti confina il desiderio
lottare contro l'evidenza
di un eloquente disegno del fato?
Se ti incalza il soffio vitale
che in dono ti diede il tuo dio
e vivi non puoi tu fermare
la luna che passa tra le nubi
la sfera rutila che all'orizzonte
brilla al sorgere e al tramonto
l'acqua che sguscia tra le pietre
di un greto e brioso scorre al mare.
Sei tu l'orizzonte limpido e terso
su cui non tramonta mai sole!
Non puoi sparire nel nulla
pur se nessuna o poca gioia poni
in ciò che accanto ti fiorisce
e in acuta tristezza volvi
cancellando soavi memorie,
pur tiranneggiata dai guasti
dei tuoi terrori e delle tue paure
non puoi non incontrare
e dare un volto e un nome
a chi ti regala un sogno
o già porre una croce memoria
sull'uomo che più non ti cerca
perché mai seppe di averti persa.


Share |


Poesia scritta il 14/02/2018 - 12:18
Da Angelo Michele Cozza
Letta n.123 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?