Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

nonostante noi...
Datemi un\'alba...
Quando il piano alte...
Per caso...
Poesia su Carlo Rubb...
Endorfine...
Immerso in un litro ...
Spazio...
Che cavolo!...
Chiamami Poesia se v...
L'ESTATE CHE ARRIVA...
La mia amica Martina...
IL SOGNO...
SU DI GIRI...
ANNO DOPO ANNO...
Intrecci di sogni!...
Nervature sul viso...
CAFE...
Noi innamorati...
Dentro l'erba alta...
Sara...
E’ un privilegio riu...
Gl'ignoranti...
A MIA MADRE...
La speranza è l'anti...
AD UNA FARFALLA...
Crepuscolo...
a te...
SCARNIFICAZIONE...
La bolla di sapone...
Nel mio cuore ci ma...
La speranza di una p...
Pinocchio...
Il fiore del deserto...
Ho bisogno di te...
Margy...
Amicizia...
Risveglio di forme p...
RESPIRO NATURA di En...
Incredulità....
La sposa...
Alla fine di questa ...
Curriculum vitae...
Abbiam perso... il s...
HAIKU NR. 21...
Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



lo ha riposto lì

sai
lei non ha più indossato quel vestito
lo ha riposto
celato dal cellophane, celato agli occhi


e non è più andata lì
dove il caldo confortava i sensi
il sole, basso
infiammava l’aria fino allo spuntar della luna


c’era tornata, eccome
a sentirsi così sciocca
così noiosa
riprovevole, biasimando se stessa


poi, un giorno
si è vista con quel sopracciglio alzato
come un dito puntato su di sé
su quel vestito riposto


e tu, povero diavolo di te stesso
sei tornato nel tuo nido fatto di mura e silenzi
di domande inespresse,
di zerbini stesi, di amor s"offerto"


sei così bravo a distruggere tutto…
lo hai detto tu
e lei
lei è fuori dal tuo spazio, celata ai tuoi occhi


come quel vestito


ma non sarà il cellophane
a cancellare il suo ricordo
lo ha riposto lì, il suo sorriso
un attimo....


un attimo, una vita...di più
...ossigeno
nessuno al mondo può farne a meno
neppure tu


ma puoi scegliere soffocare...
ed hai scelto



Share |


Poesia scritta il 18/04/2018 - 14:47
Da laisa azzurra
Letta n.178 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


grazie Amici:
Paola, Grazia, Dave, Rocco, Mare Blù
siete davvero Unici nei vs generosissimi commenti..e
un Grazie speciale ad Adriano
se sono cresciuta un po', è solo grazie all'esercizio della scrittura
quindi, il mio grazie a Te, Adriano, è doppio...proprio per questa splendida opportunità che ci hai donato.

laisa azzurra 19/04/2018 - 14:03

--------------------------------------

Tu sei un po’ la testimonianza di come il sito ti abbia accompagnato nella tua evoluzione letteraria. I tuoi primi componimenti, caratterizzati uno stile più semplice, quasi controllato, rappresentavano l’identità di chi, pur presentando la propria anima nella sua essenzialità, doveva trovare ancora il modo e soprattutto la forma di dire qualcosa di più se’ stesso. Certamente vi è stata anche una crescita dal punto di vista stilistico e dei contenuti ma di fatto hai imparato ad esprimere in modo più significativo il mondo delle tue emozioni e dei sentimenti. Questa tua poesia rappresenta la testimonianza palese della tua crescita. Hai saputo esprimere molto bene il sentimento della delusione, della sofferenza per l’abbandono e non solo. Hai imparato infine a trasmettere emozioni attraverso schizzi di pensieri sparsi in segmenti di versi che poi finiscono per colpire il lettore che ha la capacità non solo di leggere ma di capire e di lasciarsi emozionare

Adriano Martini 19/04/2018 - 13:02

--------------------------------------

Amarezza delusione, ma anche molto orgoglio sprigiona il vestito che i tuoi versi rendono protagonista. Sempre molto belle le tue poesie.

mare blu 19/04/2018 - 12:11

--------------------------------------

FANTASTICA...
*****

Rocco Michele LETTINI 19/04/2018 - 10:26

--------------------------------------

Meravigliosa...

Dave Giacobs 19/04/2018 - 00:55

--------------------------------------

... una plastica non può contenere un'emozione, un sentimento...
qualcuno può farlo o credere di poterlo fare...!
Una sferzata finale che lascia...in silenzio.
Stupenda Laisa


Grazia Giuliani 18/04/2018 - 23:06

--------------------------------------

Versi davvero emozionanti, cara Laisa, in cui vi ho letto quanto può pesare una scelta fatta o subita, che in ogni caso cambia una vita intera. Chiusa che trafigge come una pugnalata...
Complimenti e grazie per il....Wooooow!!

PAOLA SALZANO 18/04/2018 - 20:56

--------------------------------------

ops
mi sono accorta che penultima riga, manca un "di", prima di soffocare
sorry

ma grazieeeeeeeeee
grazie Rossella, sei dolcissima
grazie Roberto, anche tu hai questo dono
Grazie Miry, sei fantastica...cucire, ricucire...è come mangiare una minestra riscaldata, oppure come rimettere dei cocci insieme...meglio di no, meglio buttare tutto via...con il vestito
Grazie meravigliosa Alessia, si...è l'incapacità di amare, oppure il troppo amore a rovinare sempre tutto
Grazie Paolo, sei speciale anche tu


laisa azzurra 18/04/2018 - 19:56

--------------------------------------

Poesia originale e speciale, come tutte le tue opere Laisa, complimenti infiniti e buona serata.

Paolo Ciraolo 18/04/2018 - 19:47

--------------------------------------

Un amato vestito appeso e custodito... riposto nel suo angolo ma sempre lì,a ricordare d'esistere , pur nel silenzio, come una donna dal cuore ferito ma sempre ardente e speciale....
E alla fine non si può mai fare a meno ciò che può arrecarci tormento..
Io vedo questo nelle tue forti e altamente espressive parole...

Alessia Torres 18/04/2018 - 19:24

--------------------------------------

LAISA...E' una poesia da capire, nasconde un pò di rimpianto di nostalgia. Non ci provo neanche a imbastire o ricucire quel vestito cosi intimo. Dico solo di non riporlo in naftalina è così bello, col tempo si rovina...I bei vestiti non passano mai di moda! Sempre molto creativa 5*

mirella narducci 18/04/2018 - 18:55

--------------------------------------

Resto sempre spiazzato leggendoti. Sei sorprendente, non per bravura, che non sono nessuno per dirlo, ma per l'emozione che trasmetti con le tue poesie. Conosco l'abilità a distruggere tutto, sono un campione, conosco assai meno il rimpianto, e forse leggendoti capisco che si tratta solo di capacità di soffocare

Roberto L 18/04/2018 - 18:54

--------------------------------------

Bellissima opera,emerge un sentimento di delusione in abito elegante. Scritta nel modo in cui solo una donna può fare.

Rossella P 18/04/2018 - 17:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?