Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Momenti

Benvenuta questa vita portentosa
che mi srotola davanti il suo carnet
fatto di appuntamenti con l’inconscio
che per pudore non rispetto mai,
di schemi preconcetti e allineati
che schivo a passi lenti e cadenzati
in una vita che fa rima con amore
in mezzo a un’altra che urla di dolore,
di conti anche salati da pagare
che onoro solo con falsa moneta,
di agguati maldestri dei cattivi maestri,
d’improvvisi momenti conservati con cura,
di una scorza dura sull’anima sincera
per non aver paura della sera.



Share |


Poesia scritta il 08/04/2017 - 12:16
Da andrea guidi
Letta n.198 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Grazie Alfonso e Teresa; è uno dei miei scritti preferiti e sono contento che anche voi lo apprezziate

andrea guidi 08/04/2017 - 19:22

--------------------------------------

Un insieme di negatività , che fanno parte del vivere quotidiano, in tempi difficiliPochi i momenti belli da ricordare e il sapere somministrato da maestri che continuano a farci sbagliare via. Bisogna abituarsi al buio, se lo si vuole combatteree cambiare prospettiva alla vita.

Teresa Peluso 08/04/2017 - 15:29

--------------------------------------

la narrazione di una sequenza di circostanze negative si chiude con una molto positiva, aver rimosso la paura del buio e non è poco visto che spesso è un pesante retaggio dell'infanzia. Da lì si può partire per avere una diversa prospettiva anche sul resto.
Caro Andrea le rime sono stupende come i versi.

ALFONSO BORDONARO 08/04/2017 - 13:27

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?