Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

VUOTO...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...
Notte d'estate...
Emozione pura...
Momenti...
A ricordo di un amic...
SILENZIO TOMBALE...
Piu del cielo Più d...
destino...
Il mio primo passo d...
C'è un limite...
Baldanza....
La bella rosa...
UNA NUOVA STORIA...
la domenica...
TU...
Tra vermiglio cammin...
PURA PASSIONE...
Il mago di Froc...
Rosa in russo...
Abissi...
DISASTRI 20\\ 04\...
Regalami un sorruso...
Chissà pirchì...
L'Arte ci permette,d...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Licata

Quando tornavo di sera
col treno da Palermo,
io ancora giovincello
appena passavo
la galleria dopo Campobello,
vedevo le tue luci Licata,
che splendevano come occhi
gelosi da lontano,
simili a quelli della mia tenera amata.


Eri tu che m’apparivi
Bellissima, addormentata,
sopra questo mare distesa,
divinamente adagiata.
I tuoi colori si riflettevano come stelle nel mare
e brillavano d’intenso argento
come nessuno ha mai saputo fare.


Col tuo grande faro
mille baci m’inviavi,
perché mi consideravi
il tuo promesso sposo,
quello più fedele
caro ed amoroso.


Io aprivo subito il finestrino
e sorridendo ti salutavo,
come volessi stringere la mia donna
che da mille anni non baciavo.


Le braccia le tenevi spalancate nel tuo porto
piene di calore.
Lo facevi per proteggere le barchette dal riposo,
avvolte in una nebbia magica d’amore.


Adesso riposa in questa culla di mistero.
Dalla montagna, dal mare accarezzata
e dal potente cielo.


Riposa tranquilla
perché domani
t’aspetta una giornata
piena di dolore.



Share |


Poesia scritta il 25/09/2017 - 09:18
Da Vincenzo Scuderi
Letta n.254 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Una poesia di profonda bellezza; di amore per "la bella addormentata" tra la terra e il mare. La chiusa sottintende anche un presagio di sofferenza; come spesso accade per le cose umane.. e tuttavia nulla toglie alla dolcezza poetica del testo. Mi è piaciuta moltissimo..

Francesco Gentile 26/09/2017 - 10:54

--------------------------------------

Molto piaciuta questa poesia sulla cittadina di Licata, qui paragonata metaforicamente alla donna amata. Giulio Soro

Giulio Soro 25/09/2017 - 18:16

--------------------------------------

Bella poesia che custodisce il mare come il dono più prezioso.

Vincent Corbo 25/09/2017 - 11:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?