Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

...Cosa ne avremo?.....
Mese d'Agosto...
L'estate che vorrei...
L' autoritratto...
Fragole...
In punta di piedi...
Tanka...
I binari...
Del tramonto ne fann...
Il peggior danno che...
Il fiore della felic...
Certi pensieri...
LE POESIE NASCONO da...
Canto di dove esiste...
Ombre...
MADONNA INCORONATA...
Sputacchio...
La materia cosmica s...
L\'anima mia è nuda...
NELLA CASA DELL EMPI...
Transumanza...
Certi momenti......
Lo sbaglio di una ro...
Da quell’ultimo (mio...
Nel silenzio ritrovo...
Haiku (1)...
Cammino...
Il temporale...
San Lorenzo...
Vorrei essere un gla...
Meditando...
SICCITÀ...
Sentenza planetaria...
ONDE...
Il denaro è quella c...
La nuit de Aimèe...
Mezza estate...
Acqua 8...
SACCO A PELO...
Lettere filanti...
STELLA CADENTE...
si dice sempre il l...
Storia di un seme...
Il velo del tempo...
Che nostalgia Obama!...
Al mio caro babbo...
Prendi il mio cuore...
Cavaliere errante...
A te...
E i pinguini non vi ...
LUOGHI DEL PAS...
Il rumore della risa...
Versi tersi....
Buone vacanze...
Zio Primo...
Ammonite...
L\' omino di latta...
Tu, la mia vita...
Senza armonia...
Una nota d\'amore...
Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...
Baci casti...
Miseri resti...
Del Sole...
L'ironia della besti...
Trovano posto verso ...
Chi sa e finge di no...
Fiamma...
Soffermati...
Ma quanto tempo......
LA COSCIENZA...
Senza permesso...
Morire senza morte...
Silenzio dei pensier...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Nell'azzurro

A piedi nudi camminai sui rovi,
sanguinai mordendo il dolore
continuai calpestandoli con forza
poi non sentii più dolore
e il sangue smise di uscire.
Urlai sentendomi nuda e defraudata
il dolore faceva parte della mia vita.
Privata del piacere di soffrire
mi restava solo d'impazzire.
I pazzi erano tutti in libertà
ed io mi sentivo prigioniera
tra quattro fredde mura che
mi sorridevano con scherno.
Gettai le maschere appese
dipinsi le pareti d'azzurro
cosi mi sentii a te vicina.
Perché tu, là nell'azzurro,
hai fermato il tempo
e aspetti che ti raggiunga.


Share |


Poesia scritta il 05/08/2022 - 13:16
Da genoveffa genè frau
Letta n.149 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Ti ringrazio Santa per il tuo gradito commento, hai ben compreso il senso del testo. Un caro saluto, Genè!

genoveffa genè frau 07/08/2022 - 22:41

--------------------------------------

Chi ha dipinto le sue pareti col tuo stesso azzurro per ben due volte,non può che ritrovarsi in ognuno dei tuoi splendidi versi. Il dolore all'inizio è disperazione proprio fisica, poi diventa pianto ed emozione, alla fine vivi aspettando di entrare nella stanza accanto. Un tuffo nell'incanto dei tuoi sentimenti.

santa scardino 06/08/2022 - 14:15

--------------------------------------

Vorrei ringraziare tutti i gentili poeti che hanno commentato questa mia piccolina con un unico abbraccio virtuale, lieta e commossa dei vostri esaustivi commenti, grazie di cuore a tutti voi, un saluto, Genè!

genoveffa genè frau 06/08/2022 - 11:53

--------------------------------------

Amore dal Cielo spezzato, si cheta l'anima solo nella celeste speme.

Aquila Della Notte 05/08/2022 - 20:35

--------------------------------------

Sempre termina la sofferenza con l'alba della speranza, nella tua poetica e nel tuo animo imperscrutabile cunicoli che solo tu sai percorrere appaiono e si svelano solo nella loro luce finale, quella che fa sorgere l'aurora su un poetare talmente intenso che sa strappare lacrime interiori all'autrice stessa che deve vivere ciò che scrive altrimenti non trova la valenza voluta nella trasposizione di se stessa sul foglio in bianco.

Jean Charles G. 05/08/2022 - 19:14

--------------------------------------

Lirica molto apprezzata

Maria Luisa Bandiera 05/08/2022 - 16:55

--------------------------------------

Per chi volesse visionare la versione in video narrazione allego il link
https://www.youtube.com/watch?v=5GQh2m5uqqw&ab_channel=genoveffafrau

genoveffa genè frau 05/08/2022 - 15:24

--------------------------------------

Bello l'azzurro delle pareti...fino alla chiusa!

Anna Cenni 05/08/2022 - 15:08

--------------------------------------

per strappare e non stappare

Francesco Scolaro 05/08/2022 - 15:01

--------------------------------------

La vita fa il suo corso e noi siamo solo spettatori anche quando ci illudiamo che così non è. Però in quello spazio he ci è concesso possiamo indirizzare le nostre emozioni per sttappare qualche sorriso e sopperire al dolore....Poe intimistica molto ben rappresentata, ciao

Francesco Scolaro 05/08/2022 - 14:59

--------------------------------------

Molto sofferta e intensa la prima parte, nella seconda si vola... nella libertà del sogno e della speranza.
Bellissima!!!
Poetessa apprezzo moltissimo il tuo poetare spontaneo e sincero.
Complimenti, Genè, un affettuoso saluto,
Marina

Marina Assanti 05/08/2022 - 14:50

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?