Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

LA MORTE E LA VITA

Le istruzioni sono:

Tutto ciò che da giovani è certezza, nel tempo vede diventare più sottile il limite tra il credibile e l’incredibile. Scrivi una tua idea, una storia, un'esperienza che abbia quasi del soprannaturale


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



VITA E MORTE DI UNA CAGNOLINA

(la narratrice è la mia cagnolina che racconta la fine della sua vita)

E’ una giornata particolare lo sento, come se tutte le cose dovessero cessare all’improvviso e dovessi perdere tutto, questa casa, i miei padroni, tutto insomma.
Noi cani le percepiamo queste cose.
E’ la prima volta in questi anni che Adriano non mi è vicino in un momento di difficoltà. Eppure sento che proprio per questo non è con me questa volta: perché non può farci niente, perché sta male nel vedermi soffrire, perché mi vuole bene.
Penso ancora al suo saluto di ieri “Minù, ti voglio bene” che ho inteso bene, come qualcosa di definitivo. E poi quella sua carezza delicata, quasi per paura di farmi male.
Se solo avessi potuto parlare, gli avrei detto anch’io qualcosa di bello. Ma poi a cosa sarebbe servito, lui sa che gli voglio bene. Sa che in qualche modo faccio parte della sua vita, sono una briciola del suo cuore.
Avrei comunque voluto scodinzolare, o leccargli la mano, o guardarlo con questi occhi che... (continua)


Adriano Martini 20/11/2020 - 15:46
commenti 9 - Numero letture:132

Argomento: LA MORTE E LA VITA

Voto:
su 6 votanti





Comunicazione extrasensoriale

Come tutti, avrei molte cose da dire sulla vita, per esperienza diretta, sulla morte nessuna esperienza diretta, e quando sarà, non potrò certo scriverne.
Un’esperienza sconvolgente mi è capitata quando è morto il mio primo marito. Lui era lontano ed era una notte. Mi svegliai di soprassalto e provai sensazioni mai sperimentate: era come se lui mi facesse capire che stava per morire e intanto mi diceva di non preoccuparmi, che sarebbe andato tutto bene. Poche ore dopo arrivò la tragica notizia. E’ stata un’esperienza quasi soprannaturale, di impatto emotivo fortissimo, e in seguito non mi è mai più capitato nulla di simile. Credo si fosse trattato di una comunicazione extrasensoriale a distanza, dovuta alla forza estrema raccolta in quell’ultimo istante di vita. In ogni caso egli era ancora vivo in quel momento, quando volle mandarmi l’ultimo messaggio d’amore.
Dopo la sua morte non mi parlò mai più in nessun modo. Altre morti importanti accaddero, come quella di un fratello e di mia... (continua)

Anna Maria Foglia 17/11/2020 - 12:58
commenti 9 - Numero letture:113

Argomento: LA MORTE E LA VITA

Voto:
su 5 votanti



I miei anni

Ancora mi domando se quel vecchio pazzo di Giacomo, abbia ancora quella Fiat “127”, lì in Irlanda dove espatriò, quando sognavamo del crescere di noi e delle nostre giovani famiglie, valutando le nostre risorse, i nostri bisogni, le nostre aspettative, con una lucida melanconica razionalità che non poteva scendere di livello, con in mano le nostre bambine a camminare per i corsi di domenica, noi e le nostre mogli indaffarate ed instancabili. Quell’albero di fico nero lì in fondo, quanti anni sono che sta lì e che mangio i suoi fichi, dolcissimi e consistenti, eppure anche lui come me è ancora lì, e ci guardiamo quando sta arrivando un temporale e non posso stare più sotto la mia tettoia di legno, a guardare il giardino, e a lanciare le pigne alle cornacchie che salgono sui miei bidoni della spazzatura. Orrendi uccelli sono gli avvoltoi della nostra penisola. Con la mia copertina di lana a quadri, e proprio irlandese, anni e anni fa speditami dal quel Giacomo a Natale, posata sulle gamb... (continua)

Luca Di Paolo 15/11/2020 - 15:23
commenti 0 - Numero letture:60

Argomento: LA MORTE E LA VITA

Voto:
su 0 votanti



La chiave di volta

Il cielo plumbeo di metà novembre offuscava anche le menti, tanto da far vedere strane cose.
Guardando dalla sua finestra Ilke avrebbe giurato di aver visto qualcosa di luminescente muoversi dal giardino verso il portico. Era spaventata ma nello stesso tempo a lei tornò in mente un ricordo di quando, ad appena cinque anni, disegnò un essere luminescente con i colori più sgargianti . Quello che aveva appena visto era forse qualcosa che l'aveva inseguita tutti questi anni. Di anni Ilke ora ne aveva 43 e non si dava pace adesso che quel ricordo era riaffiorato.
Cosa sarà? Pensò, mentre di nuovo sbirciava dalla finestra , come per paura di essere vista dalla 'cosa' che era di sicuro là fuori, pensò, non mi farà del male. E si convinse ad uscire fuori per cercare quell'essere.
Lo vide vicino agli alberi lungo il viale, si avvicinò e disse:
"Cosa vuoi da me?"
Non ebbe risposta ma la cosa fece un verso come di animale, forse un cinguettio.
Lei capi che quella era la prima volt... (continua)

michaela gabriele 13/11/2020 - 18:18
commenti 0 - Numero letture:52

Argomento: LA MORTE E LA VITA

Voto:
su 0 votanti




[ Pag.1][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2020 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -