Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

IL FINALE

Le istruzioni sono:

Scrivi un racconto che termini così:
Mi è venuta vicino e mi ha sussurrato in un orecchio.
- E tu scemo mi prometti che ci rivedremo?
- Te lo prometto
Quando mi sono svegliato lei era andata via. Mi aveva lasciato un biglietto


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

La tua bambina

Ti ricordi quando ero piccola e mi stringevi così forte a te da darmi l'impressione che le mie costole si stritolassero? Non dicevo nulla perche' mi sentivo protetta e amata da te! E quando mi portavi a fare il riposino pomeridiano con te ed io...non avevo nessuna intenzione di dormire? Ti ricordi? Volevo che mi raccontassi la stessa fiaba che mi piaceva tanto, ma tu stanco ti stavi addormentando e spesso cambiavi le parole ed io intervenivo sempre a correggerti. Povero babbo! Ti si chiudevano gli occhi dal sonno,ma riuscivi lo stesso a riprendere il filo del discorso.
Ti ricordi quando mi hai portato per la prima volta al cinema, io e te da soli? Che bello, eri tutto per me. E quando mi dicevi che mi avresti sempre protetto e amato? Te lo ricordi? Io credo proprio che tu ricordi tutto alla perfezione, anche se sono passati tanti anni e tu sei ormai molto anziano ed io....io sono una donna che ancora ora non smette di baciarti su quelle guance profumate e vengo ancora da te a parlart... (continua)

Ilaria Romiti 06/02/2017 - 15:35
commenti 9 - Numero letture:362

Argomento: MINIRICORDI

Voto:
su 7 votanti



DOLCE MARIA

Dolce Maria,
ti ricordi quel giorno che ti ho conosciuto?
Sei stata una delle prime a commentarmi insieme a Sabry, Nadia, Margherita, Salvo ,Loris, Lupo e tanti altri.
Da subito ho capito che eri speciale.
Con poche parole sapevi capire e sai capire le persone!
Ti ho sempre sentita vicino anche se non ti conoscevo.
Ci sentivamo qualche volta tramite la posta interna.
Ti ricordi? Dopo un tuo periodo di assenza credo per lavoro, ci scrivemmo.
Mi dicesti che ti ero mancata e che mi volevi bene, che non ero solo un autrice, ma che ero entrata a far parte della tua vita.
Poi a Pasqua finalmente sentì la tua voce ti ricordi?
Ero emozionata, sentivo gli squilli della chiamata e tu risposi quasi subito.
La tua allegria e solarità mi riempirono di tanto bene insieme a un bel sorriso.
Mi sentivo davvero fortunata e mi sento tutt' ora fortunata nell' averti come amica.
Mi dispiace tanto per quello che stai passando.
Mi hai insegnato tante cose tra le quali credere in me, a... (continua)

Mary L 05/02/2017 - 15:10
commenti 20 - Numero letture:629

Argomento: MINIRICORDI

Voto:
su 8 votanti



TI RICORDI VITA MIA

TI RICORDI VITA MIA?
Vita mia quante ne abbiam passate belle brutte scure chiare e colate giornate,
all’inizio della vita sicuramente piangevo strappato dal grembo di mia madre
come tutti i bimbi che vengono alla luce.
Ti ricordi vita mia quanta povertà in questa montagna che ben poco dava,
e ci ha portato via in altri luoghi lontano dagli affetti, in paesi che non
conoscevamo, e solo obbedienza era richiesta e ci siamo adeguati.
Però vita mia ne abbiamo passate, ti ricordi quando quel male ci ha colpito,
quaranta giorni in un ospedale di piccolo paese a far sangue come pipi,
quella corsa all’ospedalino pediatrico di Siena noi tra i primi lo abbiamo rinnovato,
conosciuto ogni anfratto per sei mesi lì segregati, povera mamma mia,
e povero me e te vita ti sei attaccata con tutte le forse, quelle flebo micidiali,
notte e giorno, ma comunque quell’uomo nero vita mia se n’è andato.
Una gioventù sciupata, o perlomeno un tratto di gioventù, diciamo vita mia,... (continua)

GIANCARLO POETA DELL'AMORE 05/02/2017 - 13:10
commenti 14 - Numero letture:464

Argomento: MINIRICORDI

Voto:
su 12 votanti



L'ansia di avere l'ansia

Quando dico di soffrire di un disturbo d'ansia le persone si limitano a sorridermi e a ripetermi quella terribile formula "ma dai, non hai niente, andrà tutto bene". E apparentemente forse è vero: il cuore mi batte all'impazzata, ma da fuori il mio petto non fa il minimo movimento; la testa mi gira senza sosta, ma in realtà è sempre ferma al suo posto; la mia vista è appannata, ma nessuno se ne rende conto; e le mie gambe tremano, ma io non perdo la capacità di camminare; per non parlare del freddo, poi del caldo, poi di nuovo freddo.. e di quella soffocante voglia di vomitare tutto il male che mi corrode e mi consuma. Ma per il mondo esterno io non ho nulla, giusto? E' proprio questo il problema dell'ansia: da fuori sembriamo a posto. Per qualche strano motivo se non hai un dolore fisico, allora sei in gran forma. Ma la verità è che un sorriso non aiuta un problema psicologico. Lo alimenta e ci fa male, perché è come se nessuno prendesse sul serio il nostro disagio. Più volt... (continua)

Enapia . 30/01/2017 - 14:25
commenti 5 - Numero letture:540

Argomento: INCIPIT

Voto:
su 2 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -