Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

IL FINALE

Le istruzioni sono:

Scrivi un racconto che termini così:
Mi è venuta vicino e mi ha sussurrato in un orecchio.
- E tu scemo mi prometti che ci rivedremo?
- Te lo prometto
Quando mi sono svegliato lei era andata via. Mi aveva lasciato un biglietto


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



Un amore impossibile

...tutto accadde qualche giorno prima....
Patrizio, uomo interessante e divertente era direttore di una casa editrice, amava molto il suo lavoro ed era sempre alla ricerca di nuovi autori talentuosi.
Era sposato da trent'anni e aveva due figlie ormai cresciute che non vivevano più con lui.
Le erano rimasti solo gli impegni lavorativi per il resto non vi era più entusiasmo e l'amore per la sua compagna si era affievolito.
Le avventure non gli erano mai mancate ma ora che gli anni si facevano sentire tutto diventava sempre più difficile.
Quella commedia da bravo marito che ogni giorno doveva recitare ormai non la reggeva più.
Passava molto tempo a leggere e a scrivere e quando si trovava in biblioteca davanti a tutti quei libri rimaneva estasiato e travolto dalla smania di sapere.
Si sentiva coinvolto dalle storie che ognuno di quei libri custodiva segretamente e quando leggeva si immedesimava nel protagonista di ogni vicenda.
Una sera nella sua monotonia si affrettava a raggiung... (continua)

Martina D. 17/12/2016 - 11:31
commenti 2 - Numero letture:324

Argomento: INTERAZIONE TRA PERSONAGGI

Voto:
su 2 votanti





monti Pallidi

interazione con il personaggio di Mirella Narducci (Alisia)

in un magico posto del mondo, quello dolomitico, Giorgio sta progettando la sua passeggiata...erano trascorsi i tempi splendidi in cui scalava il Cristallo, piuttosto che il Tribulan...
ora si limitava a splendide passeggiate in sicurezza
sui suoi monti Pallidi

""già....tutto grazie ad un prodigioso incantesimo avvenuto ai tempi dell’antico Regno delle Dolomiti, quando la roccia delle montagne aveva lo stesso colore delle Alpi. Tale regno era ricoperto di prati fioriti, boschi lussureggianti e laghi incantati. Ovunque si poteva respirare aria di felicità e armonia meno che nel castello reale. Bisogna infatti sapere che il figlio del re aveva sposato la principessa della luna, ma un triste destino condannava i due giovani amanti a vivere eternamente separati. L’uno non poteva sopportare l’intensa luce della luna che l’avrebbe reso cieco, l’altra sfuggiva la vista delle cupe montagne e degli ombrosi boschi che ... (continua)


laisa azzurra 16/12/2016 - 09:36
commenti 7 - Numero letture:654

Argomento: INTERAZIONE TRA PERSONAGGI

Voto:
su 6 votanti



LUCA

Non sapeva bene cosa fosse andato a fare in quel bar. Forse, aveva solo bisogno di staccare la spina, ed uscire dalla sua routine.
Ordinò da bere, e andò a sedersi ad un tavolo d'angolo. Era sulla trentina, il naso un po' sporgente, rendeva interessante il suo volto, scarno. Bevve un sorso, e si passò una mano tra i capelli, neri e lucidi, come l'ala d'un corvo. Era alto, ma non eccessivamente magro. Per molti aspetti era un uomo comune, che sarebbe passato inosservato. Ma non era così. Luca piaceva e piaceva soprattutto per il suo sguardo. Intenso, liquido, impenetrabile. I suoi occhi erano grigi, ma un grigio strano, con forti venature d'azzurro. I suoi occhi erano, vispi e mobili, abbracciavano tutto ciò che vedevano con avidità, ed erano molto espressivi. Eppure celavano qualcosa. Un mistero, o, forse, il solo il suo passato. Finì la sua consumazione e uscì dal locale, con passo sicuro. Guardò l'orologio, e alzò il bavaro della giacca, era una serata fredda. Forse avrebbe nevicat... (continua)

Marirosa Tomaselli 15/12/2016 - 22:53
commenti 4 - Numero letture:285

Argomento: INTERAZIONE TRA PERSONAGGI

Voto:
su 1 votanti





DIETRO LE QUINTE

Una mattina come le altre Alisia aprì il suo armadio, ampio bianco che troneggiava nella sua camera da letto. Con mano tremante accarezzò i vari completi che pendevano inermi uno vicino all’altro…variopinti e delicati, alcuni mandavano tenui bagliori, le paiette non erano andate distrutte. La mano si fermò su un costume di piume bianche era il tutù che aveva indossato molti anni fa per una prima alla Scala. Alisia era stata una famosa ballerina aveva debuttato al Bol’ Soj di Mosca e conosciuto i palcoscenici più importanti del mondo. Oggi all’età di 69 anni era li davanti ai suoi costumi di scena che avevano caratterizzato i suoi trionfi. Il suo preferito era il tutù di piume bianche l’aveva indossato per rappresentare “La morte del cigno”. Sul palco si sentiva veramente un cigno altero che solcava le acque del gran fiume con la serenità e la compostezza d’un Dio. Il finale lo sapete tutti l’animale lentamente si accascia così anche lei nelle morbide piume muore dolcemente tra gli appl... (continua)

mirella narducci 15/12/2016 - 11:28
commenti 16 - Numero letture:422

Argomento: INTERAZIONE TRA PERSONAGGI

Voto:
su 6 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -